Le pagelle di week 2 NFL

La prima settimana tradizionalmente illude o sconforta in modo sproporzionato. Con la seconda si inizia a fare la tara alla qualità delle squadre e le pagelle di week 2 prendono una forma più calzante sulle squadre. Ma sempre di soli 120 minuti di football stiamo parlando, quindi be quiet, il cammino è lunghissimo.

Qui trovate le indicazioni per leggere le mie pagelle senza dare in inutili escandescenze. Oggi aggiungo una postilla. Il voto di fianco alla città è il voto della squadra nella partita. Il voto tra parentesi, invece, è riferito alla stagione nel suo complesso. Forza, tutti vicino alla cattedra che consegno i compiti corretti.

PAGELLE WEEK 2

FOOTBALL TEAM – GIANTS 30-29

Pubblicità

Washington 6,5 (6)
L’attacco funziona anche con Heinicke al posto di Fitzpatrick. Il numero 4 sopperisce alle mancanze tecniche con le doti caratteriali. La difesa soffre più di quanto mi aspettassi. Potevo essere più generoso vista la bella partita giocata senza grossi errori, ma meglio andarci piano nella NFC East.

New York 6 (5)
Regalano uno spettacolo notevole insieme al Football Team. La gara è positiva nel complesso, il problema è che alla fine fa scivolare 0-2 i Giants. Jones bene, Golladay meno, Barkley assente. Rientrato troppo presto?

STEELERS – RAIDERS 17-26

Pittsburgh 5,5 (6)
Mi sono tenuto stretto la settimana scorsa. Pittsburgh mostra molti difetti dello scorso anno. La squadra si fonda sulla difesa, d’accordo, ma all’attacco serve di più.

Las Vegas 8 (9)
Seconda vittoria pesante. Anche stavolta di fronte c’era una squadra di livello.

EAGLES – 49ERS 11-17

Philadelphia 6 (6,5)
Confermato che non saranno il materassino ipotizzato da tutti. Contro gli Eagles sudano anche squadre accreditate di pronostici importanti.

San Francisco 6,5 (7)
Perché l’accreditamento va confermato con prove più convincenti per avere voti più robusti. Per adesso sto cauto.

BROWNS – TEXANS 31-21

Pubblicità

Cleveland 6,5 (6,5)
Vittoria in saccoccia. Non una passeggiata di salute.

Houston 6 (7)
Come per gli Eagles, la squadra è molto meno impresentabile di quanto ipotizzato. Certo l’infortunio a Taylor è una mazzata tremenda.

JAGUARS – BRONCOS 13-23

Jacksonville 4,5 (4)
Com’è dura la salita. E la cima è lontanissima per Lawrence e compagni.

Denver 7,5 (7)
Quello che si può vincere bisogna portarlo a casa. I Broncos lo stanno facendo mettendo in mostra una difesa molto tosta e un Bridgewater in palla. Aspetto avversari più sugosi per alzare i voti.

PANTHERS – SAINTS 26-7

Carolina 9 (8,5)
Bene, bravi, bis. I Panthers corrono. Sono tra le sorprese assolute. E hanno decisamente sorpreso New Orleans.

New Orleans 4 (6)
Passo falso o si sono bruscamente risvegliati dopo il bel sogno della prima settimana? Mister Jameis e dottor Winston sono ancora sotto lo stesso casco?

COLTS – RAMS 24-27

Indianapolis 6,5 (5,5)
Danno battaglia contro una delle big della NFC. Perdere Wentz è una mazzata. Se dovesse star fuori sarebbe peggio che la sconfitta con Los Angeles in sé.

Pubblicità

Los Angeles 7 (8)
Quarto anno che i Rams partono 2-0. Meno spumeggianti che all’esordio, restano tra le migliori dopo i primi 120 minuti.

DOLPHINS – BILLS 0-35

Miami 3 (5,5)
Scivolone pesantissimo che compromette anche il voto generale.

Buffalo 9 (6,5)
Si rialzano immediatamente dopo l’inciampo inaugurale. Che abbiano cominciato la stagione con una settimana di ritardo?

JETS – PATRIOTS 6-25

New York 4 (4,5)
Master Bill ha fatto saltare il processore del giovane Zach. Luce spenta. Saleh deve lavorare per non perdere il suo giovane quarterback.

New England 7,5 (7)
Mezzo punto in meno sulla partita perché i Jets ci mettono sempre del loro. Ma la strada dei Patriots è quella buona.

BEARS – BENGALS 20-17

Chicago 6 (5,5)
La vittoria è buona cosa. La difesa ha risposto presente. L’attacco è ancora un work in progress.

Cincinnati 5 (6,5)
Burrow ha patito ben più che contro i Vikings. Stavolta la pagella non può essere positiva, nonostante lo scarto finale risicato.

BUCCANEERS – FALCONS 48-25

Tampa Bay 8 (8,5)
Pensare che abbiano ancora margini di miglioramento dovrebbe far preoccupare molte franchigie.

Atlanta 4,5 (4)
Non si può dire che non provino a restare in partita. Ma poi crollano.

Pubblicità

CARDINALS – VIKINGS 34-33

Arizona 8 (8,5)
Buona prova che li conferma tra le formazioni più “calienti” di questo avvio.

Minnesota 6,5 (5)
Non è solo una questione di kicker. Meglio di sette giorni prima in attacco. Ma la difesa è un problema serio.

SEAHAWKS – TITANS 30-33 OT

Seattle 6,5 (6,5)
Si fanno riprendere alla distanza. Vedere Wilson all’opera è sempre una goduria.

Tennessee 7,5 (6,5)
Successo molto importante dopo la scoppola rimediata la domenica precedente dai Cardinals. Che spettacolo “re” Henry, si prende in groppa tutti e finisce al meglio.

CHARGERS – COWBOYS 17-20

Los Angeles 5,5 (6)
Squadra che ha bisogno di rodarsi un po’. Dalla linea offensiva ci si attendono gare ben diverse da quelle viste sino ad ora.

Dallas 7 (7)
E i Cowboys ne hanno approfittato tornando ad affidarsi con più convinzione alle corse.

RAVENS – CHIEFS 36-35

Baltimore 8 (7)
Battere i Chiefs suona già bene per la truppa di Harbaugh. E ci vuole il coraggio di quest’ultimo nel giocarsi il quarto e uno finale per farcela. Attacco superiore di molto alla difesa.

Kansas City 7 (6,5)
Altra compagine che ancora non ha messo le marce alte. Quel fumble che regala l’ovale ai Ravens è un suicidio. Partita che potremmo rivedere con piacere anche a gennaio inoltrato.

PACKERS – LIONS 25-17

Green Bay 7,5 (6)
Decisamente meglio. Questi sono i Packers, questo è Rodgers. Jones ha cancellato la disastrosa prova playoff contro Tampa. La pagella cambia volto e mi aspetto che siano questi i veri Packers.

Detroit 5 (5,5)
Il contrario di quanto fatto con i Niners. Stavolta partono forte poi scompaiono. Stagione sicuramente complicata. Materiale su cui lavorare però c’è.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio