Il riassunto di Week 12 NFL

Settimana al completo e sedici partite da non perdere in NFL, con il novero delle sfide aperto dal Thanksgiving del giovedì, seguito da un più che insolito appuntamento del venerdì e poi dal consueto weekend di emozioni. In vetta alla AFC ci sono ancora i Ravens, seguiti da un trittico di squadre a breve distanza, mentre in assoluto controllo della NFC sono gli Eagles, con due vittorie di margine sulle prime inseguitrici. Baltimore si impone nel Sunday Night contro i deludenti Chargers. Cameron Dicker sblocca subito Los Angeles con il field goal da 39 yard, poi i padroni di casa restano all’asciutto per oltre tre quarti, mentre la strepitosa difesa avversaria forza un intercetto e ben tre fumble all’attacco di Justin Herbert (29/44 per 217 yard con 1 TD pass e 1 INT). Lamar Jackson (18/32 per 177 yard e 1 TD pass) lancia così la fuga, con l’aiuto del rookie Zay Flowers, a segno prima su ricezione per 3 yard e poi su corsa da 37 yard. A nulla servono le solite ricezioni di Keenan Allen (14 per 106 yard) e il touchdown di Gerald Everett, perché la corsa vincente di Flowers chiude la contesa. Il Black Friday Game è vinto senza problemi dai Dolphins contro i derelitti Jets. Tua Tagovailoa (21/30 per 243 yard con 1 TD pass e 2 INT) dà, con un touchdown pass per il solito Tyreek Hill (9 ricezioni per 102 yard e 1 TD), Tua Tagovailoa toglie, lanciando una pick-six da 30 yard tra le mani di Brandin Echols. Ciò che accade subito prima dell’intervallo, invece, ha dell’incredibile: Tim Boyle (27/38 per 179 yard con 1 TD pass e 2 INT) lancia un’hail Mary verso la end zone avversaria, Jevon Holland lo intercetta e riporta clamorosamente il pallone per 99 yard fino al touchdown. È la giocata che indirizza la partita sui binari degli ospiti, prima che un super Raheem Mostert (20 portate per 94 yard e 2 TD) la chiuda definitivamente con le corse vincenti da 13 e 34 yard, mentre la difesa di Miami sigla 7 sack e 8 tackle for loss, lasciando Boyle senza possibili soluzioni.

I Chiefs rimontano i Raiders e si impongono a domicilio. Las Vegas inizia la partita come meglio non potrebbe, grazie al solido drive iniziale di Aidan O’Connell (23/33 per 248 yard e 1 TD pass) e al successivo, strepitoso rushing touchdown da 63 yard dello scatenato Josh Jacobs (20 portate per 110 yard e 1 TD pass). Kansas City, però, non demorde e a cavallo dell’intervallo ha già ribaltato la partita, per merito dei due touchdown su corsa di Isaiah Pacheco da 1 yard e della prima perla di giornata del chirurgico Patrick Mahomes (27/34 per 298 yard e 2 TD pass). La seconda arriva nel quarto periodo, sull’asse con un eccezionale Rashee Rice (8 ricezioni per 107 yard e 1 TD), e la partita è in cassaforte per gli ospiti. Molto sofferta è la vittoria dei Jaguars sul campo dei Texans. Houston è guidata da un C.J. Stroud (26/36 per 304 yard e 2 TD pass) sempre più protagonista, che sfugge alla morsa del pauroso Josh Allen (5 tackle, 2.5 sack, 2 tackle for loss) e sigla un paio di touchdown pass per Tank Dell e Nico Collins (7 ricezioni per 104 yard e 1 TD), oltre a una corsa vincente da 1 yard. Non basta, però, perché Trevor Lawrence (23/38 per 364 yard con 1 TD pass e 1 INT) trova le risposte giuste, palla alla mano e al lancio per Calvin Ridley, e può giovare dell’aiuto di Brandon McManus, a segno con i field goal da 40, 48 e 53 yard. Matt Ammendola avrebbe la possibilità di pareggiare la partita da 58 yard a una trentina di secondi dal termine, ma il tentativo fallisce e i padroni di casa escono sconfitti.

Perdono terreno i Browns, nettamente sconfitti dai Broncos in rapida risalita. La partita resta in bilico per tre quarti, finché a opporsi a Russell Wilson (13/22 per 134 yard e 1 TD pass) è Dorian Thompson-Robinson, che replica ai touchdown su corsa di Samaje Perine e dello stesso Wilson con il touchdown pass per 2 yard per Harrison Bryant. Nel quarto periodo il rookie di Cleveland si infortuna, la difesa, guidata da Jeremiah Owusu-Koramoah (12 tackle, 1 sack, 2 tackle for loss), allenta la pressione sul quarterback avversario, nuovamente a segno con il touchdown pass per Adam Trautman, e Will Lutz chiude i conti con un paio di field goal. Non sbagliano, invece, gli Steelers, vincenti sul campo dei Bengals senza Joe Burrow. Non demerita Jake Browning (19/26 per 227 yard con 1 TD pass e 1 INT), ma, dopo l’iniziale lancio in end zone per 11 yard per Drew Sample, la produzione offensiva si interrompe di fronte alla difesa di T.J. Watt (5 tackle, 2 sack, 1 tackle for loss) e compagni. L’attacco di Pittsburgh, invece, produce la bellezza di 421 total yard dopo il licenziamento dell’offensive coordinator Matt Canada e colpisce con i field goal di Chris Boswell, da 41, 34 e 33 yard, e con la corsa vincente di Najee Harris. La partita è ribaltata e per Cincinnati non c’è più tempo a sufficienza.

Pubblicità

La NFC è dominata dagli Eagles, spettacolari nella rimonta e nel successo in overtime contro i Bills. La sfida tra Jalen Hurts (18/31 per 200 yard con 3 TD pass e 1 INT) e Josh Allen (29/51 per 339 yard con 2 TD pass e 1 INT) è a dir poco incantevole e, alle magie dell’uno nell’ordine per A.J. Brown, per lo strepitoso DeVonta Smith (7 ricezioni per 106 yard e 1 TD) e per Olamide Zaccheaus risponde l’altro con i rushing touchdown da 9 e 16 yard e con i touchdown pass per Stefon Diggs e per il fantastico Gabe Davis (6 ricezioni per 105 yard e 1 TD). Tre punti di vantaggio fanno sperare Buffalo nel colpaccio, ma il gap è annullato dal decisivo field goal da 59 yard di Jake Elliott, che pareggia la sfida a 20 secondi dal termine. Tyler Bass centra i pali da 40 yard in overtime, ma Hurts ha pronta la risposta e con la corsa vincente da 12 yard mette fine alla splendida contesa. Il Thanksgiving si apre con la sorprendente sconfitta dei Lions contro i Packers. Green Bay approccia la partita con un primo quarto da urlo, con Jordan Love (22/32 per 268 yard e 3 TD pass) a guidare splendidamente l’attacco e il fenomenale Jonathan Owens (12 tackle, 1 tackle for loss) a riportare uno dei tre fumble di giornata di Jared Goff (29/44 per 332 yard e 2 TD pass) per 27 yard fino al touchdown. Detroit prova a imbastire una rimonta dopo l’intervallo, ma a chiudere i conti pensa il tris di Love, tra le mani dell’ottimo Christian Watson (5 ricezioni per 94 yard e 1 TD), prima dell’ininfluente viaggio in end zone di Josh Reynolds.

Senza storia, invece, il giovedì sera in casa Cowboys, devastanti contro i Commanders. L’attacco di Dallas è timonato da un Dak Prescott (22/32 per 331 yard e 4 TD pass) in forma straripante, che nell’ordine lancia in touchdown Rico Dowdle, Brandin Cooks, CeeDee Lamb e KaVontae Turpin, mentre l’avversario Sam Howell (28/44 per 300 yard e 1 INT) deve accontentarsi di una corsa vincente da 1 yard. La ciliegina sulla torta, poi, la mette DaRon Bland (10 tackle, 1 INT): il magistrale cornerback riporta un intercetto per 63 yard fino alla end zone avversaria e sigla la quinta pick-six della sua meravigliosa regular season, un record assoluto nella storia NFL. Per Washington non c’è storia e il tacchino risulta indigesto. A chiudere il Thanksgiving è la netta vittoria dei 49ers sui Seahawks. A trascinare San Francisco nel primo tempo sono i rushing touchdown: il primo a opera di Deebo Samuel, poi un paio del solito, devastante Christian McCaffrey (19 portate per 114 yard e 2 TD), a segno da 1 e 8 yard. Seattle è sotto 3-24 e nel terzo quarto prova a rientrare in partita, non tanto grazie a uno spento Geno Smith (18/27 per 180 yard e 1 INT) quanto per via della difesa, che con Jordyn Brooks riporta un intercetto a Brock Purdy (21/30 per 209 yard con 1 TD pass e 1 INT) per 12 yard fino alla end zone avversaria. Purdy, però, si fa subito perdonare con un touchdown pass per Brandon Aiyuk e per i padroni di casa c’è poco altro da fare.

I Vikings complicano la loro strada verso i playoff con un’incredibile sconfitta nel Monday Night contro i Bears. Chicago, guidata senza sussulti da Justin Fields (27/37 per 217 yard), mette a tabellone un poker di field goal di Cairo Santos, a segno da 25, 39, 55 e 30 yard, e nulla più, ma tanto basta contro la delirante prestazione di Joshua Dobbs (22/32 per 185 yard con 1 TD pass e 4 INT). Jaylon Johnson, T.J. Edwards, Kyler Gordon e Jaquan Brisker mettono in fila i quattro intercetti al quarterback e il suo touchdown pass finale per T.J. Hockenson non basta a regalare il successo a Minnesota. I Falcons vincono un fondamentale derby di NFC South contro i Saints. New Orleans, guidata da un Derek Carr (24/38 per 304 yard e 1 INT) davvero poco cinico, va a segno unicamente grazie ai field goal di Blake Grupe, che stampa una cinquina da 25, 52, 41, 45 e 39 yard. Atlanta, invece, sfonda per tre volte la end zone avversaria, una con l’intercetto riportato dal grande Jessie Bates (12 tackle, 1 INT) per 92 yard e due volte con lo scatenato Bijan Robinson, che alterna 91 yard su corsa ad altre 32 extra su ricezione, con un touchdown per tipologia. Grupe fallisce il sesto field goal da 54 yard nel finale e i padroni di casa possono festeggiare.

I Falcons guidano la Division, mentre i Buccaneers sono costretti a inseguire dopo la sconfitta contro i Colts. Indianapolis allarga la forbice grazie ai rushing touchdown del ritrovato Jonathan Taylor (15 portate per 91 yard e 2 TD) da 4 yard e di Gardner Minshew (24/41 per 251 yard e 1 INT) da 2, mentre a dare man forte a Baker Mayfield (20/30 per 199 yard con 2 TD pass e 1 INT) è il fidato Mike Evans, che riceve due touchdown pass per 1 e 23 yard. Taylor sigla la “doppietta” personale, Chase McLaughlin riporta le due squadre a un possesso di distanza con il field goal da 24 yard, prima che il fumble finale di Mayfield, forzato da un incredibile Samson Ebukam (4 tackle, 2 sack, 1 tackle for loss, 1 fumble forzato), metta fine alla contesa. La miglior prestazione in stagione di Matthew Stafford (25/33 per 229 yard con 4 TD pass e 1 INT) trascina i Rams al successo sui Cardinals. Il quarterback suddivide equamente i propri touchdown pass in un paio a testa per Tyler Higbee e per il dominante Kyren Williams, che aggiunge anche 143 rushing yard al proprio totale. Un impreciso Kyler Murray (27/45 per 256 yard e 1 TD pass) risponde presente inizialmente con la corsa vincente da 2 yard, poi abbandona la contesa finché, sul 37-8 per gli avversari, la partita non è già del tutto in archivio e la rimonta è ormai impossibile.

Basta il minimo indispensabile ai Titans per aver ragione dei Panthers, che dopo l’ennesima sconfitta in stagione hanno cacciato l’head coach Frank Reich. I due rookie quarterback, Bryce Young (18/31 per 194 yard) e Will Levis (18/28 per 185 yard), non si esaltano e le loro prestazioni sono del tutto simili, ma Tennessee giova di due rushing touchdown a opera di Derrick Henry, da 1 e 10 yard. Quando Chuba Hubbard varca la end zone su corsa da 5 yard ci sarebbe tutto il tempo per ultimare la rimonta, ma la difesa dei padroni di casa, guidata dai pazzeschi Jeffery Simmons (5 tackle, 1 sack, 3 tackle for loss) e Denico Autry (3 tackle, 2 sack, 3 tackle for loss), chiude la cassaforte e Carolina non mette altri punti a tabellone. Ancor meno esaltante, offensivamente parlando, la vittoria dei Giants sui Patriots. Danny DeVito (17/25 per 191 yard e 1 TD) ha in Jalin Hyatt (5 ricezioni per 109 yard) un alleato prezioso e lancia Isaiah Hodgins in touchdown per 12 yard, ma Rhamodre Stevenson pareggia i conti con il rushing touchdown da 7 yard. Tra Mac Jones (12/21 per 89 yard e 2 INT) e Bailey Zappe (9/14 per 54 yard e 1 INT) le soddisfazioni sono molto poche per New England e ai padroni di casa è sufficiente un field goal di Randy Bullock da 42 yard per vincere la partita.

I RISULTATI

Green Bay PACKERS (5-6) @ Detroit LIONS (8-3) 29-22
Washington COMMANDERS (4-8) @ Dallas COWBOYS (8-3) 10-45
San Francisco 49ERS (8-3) @ Seattle SEAHAWKS (6-5) 31-13
Miami DOLPHINS (8-3) @ New York JETS (4-7) 34-13
New Orleans SAINTS (5-6) @ Atlanta FALCONS (5-6) 15-24
Pittsburgh STEELERS (7-4) @ Cincinnati BENGALS (5-6) 16-10
Carolina PANTHERS (1-10) @ Tennessee TITANS (4-7) 10-17
Tampa Bay BUCCANEERS (4-7) @ Indianapolis COLTS (6-5) 20-27
New England PATRIOTS (2-9) @ New York GIANTS (4-8) 7-10
Jacksonville JAGUARS (8-3) @ Houston TEXANS (6-5) 24-21
Cleveland BROWNS (7-4) @ Denver BRONCOS (6-5) 12-29
Los Angeles RAMS (5-6) @ Arizona CARDINALS (2-10) 37-14
Kansas City CHIEFS (8-3) @ Las Vegas RAIDERS (5-7) 31-17
Buffalo BILLS (6-6) @ Philadelphia EAGLES (10-1) 34-37 OT
Baltimore RAVENS (9-3) @ Los Angeles CHARGERS (4-7) 20-10
Chicago BEARS (4-8) @ Minnesota VIKINGS (6-6) 12-10

Alessio Salerio

Scopre il football nella notte dell'upset di Phoenix del 2008, se ne innamora quattro anni dopo grazie ai medesimi protagonisti. Ideatore della rubrica "Colori, episodi, emozioni", negli anni cambiata di nome, non nella sostanza.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio