It’s QB Time – week 11 NFL

Non poche sorprese in week 11, con molti risultati a sorpresa, il rematch dell’ultimo Super Bowl, e non poche sorprese anche nel nostro It’s QB Time, la rubrica di Huddle Magazine che ogni settimana eleggerà i tre migliori ed i tre peggiori QB di giornata, dove abbiamo Brock Purdy che per la seconda settimana consecutiva vince il premio di migliore di giornata, accompagnato da un Trevor Lawrence risollevatosi dopo essere stato il peggiore di week 10, ed un sorprendente Tommy DeVito, che trascina i suoi Giants alla vittoria nello scontro divisionale contro i Commanders.

Non troppe sorprese fra i flop, dove troviamo Sam Howell, avversario proprio di DeVito e dei Giants, accompagnato da O’Connell, e dalla coppia dei QB dei Jets, a dir poco inconcludenti contro i Bills e vincitori del premio di peggiori di giornata.

Il migliore di giornata
Brock Purdy
21/25 – 333 yard – 3 TD – 0 INT – 158.8 QBR

Perfect rating e secondo premio come migliore di giornata per Brock Purdy, che contro i Bucs gioca una partita praticamente perfetta, trascinando così alla seconda W consecutiva i suoi 49ers. Purdy chiude con 21 completi su 25 pass completati, per un impressionante 84% di completi, lanciando per 333 yard, senza turnover, e con 3 TD pass che permettono ai 49ers di avere la meglio su Tampa Bay.
In quella che è stata probabilmente la sua miglior partita in carriera in NFL, Purdy diventa il primo QB dei 49ers da Joe Montana nel 1989 a chiudere una partita con un passer rating perfetto, con la chicca della serata che è sicuramente il TD pass lanciato verso Aiyuk per il touchdown da 76 yard che ha permesso a SF di portarsi avanti di due possessi; in una serata perfetta, Purdy pesca anche McCaffrey con il pass da 4 yard che fa tornare così il RB ex Panthers a segnare.

Pubblicità

Tommy DeVito
18/26 – 246 yard – 3 TD – 0 INT

Era pressochè impossibile pronosticare l’undrafted rookie Tommy DeVito fra i migliori di giornata del nostro QB Time, ma il quarterback dei Giants gioca contro WAS la sua miglior partita in carriera, sfruttando perfettamente una partita mostruosa della sua difesa, che chiude con 6 turnover. DeVito chiude la partita con 3 TD pass su 18 passaggi completati e 246 yard totali lanciate, non subendo turnover, e trovando così una dominante vittoria contro i Commanders.
Abbiamo detto della partita perfetta della difesa di NYG, ma DeVito è altrettanto da complimentare, con il giovane QB che ha in Saquon Barkley la sua valvola di sfogo, che pesca per 4 ricezioni e due TD pass, che permettono ai Giants di trovare la vittoria nonostante un running game pressochè inesistente.

Pubblicità

Trevor Lawrence
24/32 – 262 yard – 2 TD – 0 INT – 2 TD Run

Non era possibile risollevarsi dopo la brutta sconfitta di settimana scorsa, meglio di come hanno fatto i Jaguars in week 11, con JAX che domina per tutto il corso della partita i malcapitati Tennessee Titans, con l’MVP dell’incontro che viene vinto nettamente da Trevor Lawrence.
Dopo essere stato il peggiore di settimana scorsa, Lawrence chiude la partita contro TEN con 4 TD totali, due su pass e due su corsa, con 262 yard lanciate su 24 completi, non subendo turnover; i Jaguars si trovano così ad un record di 7-3 che vale il momentaneo seed #3, con i tifosi che sognano di poter tornare soprattutto se Lawrence continua con questo tipo di prestazioni.

I peggiori di giornata
Jets’ QBs
14/29 – 114 yard – 1 TD – 2 INT – 6 sack

Non era possibile capire chi dei due avesse giocato peggio, e metterne solo uno dei due sarebbe stato un ingiusto premio per l’escluso, e quindi abbiamo deciso di includere entrambi i QB dei Jets, con le statistiche di Wilson e Boyle combinate, per far capire il livello della partita giocato dall’attacco dei Jets.
E’ notizia di ieri che Saleh ha finalmente deciso di panchinare Wilson, ma la prestazione di Boyle non fa comunque ben sperare; i due QB hanno totalizzato 114 yard lanciate in due ed un TD, con due INT, uno a testa, che aiutano i Bills a dominare la partita di domenica sera, con i tifosi che sperano in un miracoloso ritorno in anticipo di Rodgers per poter vedere almeno un paio di partite di livello in questa regular season.

Aidan O’Connell
24/41 – 271 yard – 1 TD – 3 INT – 2 sack

O’Connell gioca una brutta patita, con un paio di sprazzi, come in occasione del TD di Adams nel primo quarto, ma a pesare sono soprattutto i tre INT lanciati, che non permettono ai Raiders di evitare la sconfitta contro dei brutti Dolphins. La situazione in casa LV è comnque migliore rispetto a qualche settimana fa, ma se il giovane QB vuole guadagnarsi la fiducia della dirigenza, dovrà avere tutt’altro tipo di prestazioni.

Sam Howell
31/45 – 255 yard – 1 TD – 3 INT – 4 sack

Se DeVito gioca la sua miglior partita contro i Commanders, lo stesso non si può dire del suo collega sulla “sponda opposta”; Howell finisce ancora una volta fra i peggiori di giornata, anche se probabilmente paga il prezzo di una prestazione a dir poco sottotono di tutto l’attacco. Il QB di WAS paga soprattutto i tre INT lanciati, che non vengono dimenticati nonostante i due TD messi a segno da Howell, uno su pass ed uno su corsa.
Non basta un’ottima prestazione da parte della difesa ai Commanders per vincere contro i Giants, e gran parte delle colpe sono da attribuire all’attacco di WAS, con Howell che probabilmente sarà uno dei primi argomenti di discussione in offseason.

Pubblicità

Luca Belli

Nonostante la giovane età, tifoso "Die Hard" dei Green Bay Packers. Cresciuto nel momento d'oro di Favre e Rodgers. Abituato a vincere poco con la fede calcistica, essendo tifoso della Fiorentina, ha trovato nei Packs la sua svolta. Aspetta con ansia il secondo anello personale. Go Packs Go!

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio