Cosa potrebbe esserne di Baker Mayfield ai Panthers?

Non siamo abituati alle notizie di QB trade di una certa portata in pieno luglio. Siamo alle porte dei Training Camp e leggiamo che Baker Mayfield è stato tradato ai Panthers per una quinta scelta (che può diventare quarta se Mayfield gioca il 70% degli snap nel 2022) del 2024. Con tanto di Browns che pagano 10.5 milioni di dollari del contratto di Mayfield, mentre i Panthers pagano gli altri 5 (Baker stesso si è tagliato da solo i 3.5 milioni che Carolina avrebbe dovuto dargli pur di andarse da Cleveland).

Cosa dire? Dopo le scoppiettanti trade di Franchise QB a colpi di primi giri di questa e della passata stagione ci siamo abituati a vedere trasferimenti che pensavamo impossibili. A marzo, dopo la trade dei Browns per Watson, con Indianapolis che prende Matt Ryan e i Panthers che draftano Matt Corral, con già Sam Darnol e PJ Walker, e con Robby Anderson che non gli dà proprio un “caldo invito” sui social. pensavo che non ci fossero più posti a disposizione per Baker se non andare a Seattle. Evidentemente mi sono sbagliato!

Quindi Baker Mayfield, prima scelta assoluta del draft 2018, andrà a contendersi il posto con la terza scelta assoluta dello stesso draft, Sam Darnold. Ora, sulle prime pensavo che fosse una scelta forzata quella di prendere Mayfield. Con Tepper, proprietario dei Panthers, che nella disperazione di trovare un Franchise QB va a prendere Mayfield, che i Browns hanno preso e abbandonato nel suo contract year, sedotti da Watson. Ma nei fatti pagano Mayfield come se fosse un Backup, non hanno dato chissà quali scelte (al contrario dell’affare Darnold). A quanto pare un mezzo accordo fra Brown e Panthers c’era già stato a marzo, fallito sul come pagare i rimanenti soldi di Mayfield nel conto di Cleveland. Carolina fa saltare il banco, prende Corral e lascia i Brown con il cerino in mano. Nel frattempo la situazione Watson si è fatta ancora più incandescente di prima, ed ecco che hanno preso Mayfield a meno. A Charlotte possono contare adesso su un QB che almeno ha dimostrato di saper vincere (ha vinto una partita di playoff, cosa i Panthers non fanno dal NFC Championship della stagione 2015) se le condizioni sono favorevoli. Perché per quanto Darnold sia atleticamente e fisicamente molto più dotato di Baker, Baker è un QB migliore su tutti gli altri punti di vista.

Pubblicità

Baker non è il mio QB preferito, ma non posso che piazzarlo in quella metà di classifica con Cousins, Matt Ryan e compagnia. Anzi, al contrario di Cousins ha quella “cazzimma” in più, che gli americani chiamano “chip on the shoulder”. Sembra anzi che Baker si nutra di questa mentalità da underdog. Ogni volta che gli si danno speranze di vittoria e li si dà come vincenti, Baker risulta spaesato. Ma ditegli che non può vincere la partita e lui farà di tutto per portarsela a casa. Non aiuta a diminuire l’hype per Baker il fatto che può avere vendetta immediata sui Browns. In Week 1 i Carolina Panthers ospiteranno proprio i Cleveland Browns. Neanche uno scrittore di romanzi potrebbe scrivere una narrativa migliore.

Onestamente non credo che la vendetta sarà cosa facile, anzi Mayfield quella partita potrebbe non giocarla nemmeno. Arrivare con 3 mesi di ritardo sarà sicuramente un problema, perché non è proprio semplice imparare il playbook durante il Training Camp. Bisogna anche capire quali saranno le scelte di Rhule. Se arrivare e dare chiavi in mano a Mayfield dal Day 1 (cosa che probabilmente farei) o usare prima Darnold, che conosce già il playbook, per pensare ad una transizione. Onestamente, se fossi stato nella situazione di Baker Mayfield, mi sarei fatto mandare segretamente il playbook di Carolina, e me lo sarei studiato in questa offseason. So che Carolina farà la mossa per prendermi e farò In modo da trovarmi pronto.

Prepariamoci ad una stagione comunque non noiosa. Mayfield è quello che dal 2018 ha lanciato più intercetti (54), seguito proprio da Darnold (52). Potremmo anche trovarci davanti a una staffetta. Onestamente tutti gli scenari sono possibili.
La situazione di Baker Mayfield a Carolina non è delle migliori, ma lo sguardo al futuro potrebbe in teoria promettere molto bene. Da un lato la OL non è proprio il pezzo da 90 della squadra, per quanto possono contare su un LT nuovo di pacca (Ickey Ekwonu). Non sono sicurissimo che possa fare meglio di quanto fatto con i Browns due stagioni fa, quando aveva una delle migliori OL della lega, e non sono neanche un grande fan di McAdoo, quindi sono scettico da quel punto di vista. Ma se i Panthers e Mayfield giocano bene, potrebbero puntare all’ultimo seed per i playoff, perchè no. Non batteranno i Buccaneers per la Division, ma magari si possono giocare un posto con i Saints se ad ovest nella NFC West si distruggono a vicenda.

Per gli anni futuri potrebbe anche essere possibile che Mayfield sia uno dei miglior QB della NFC. Mentre in AFC ci sono Allen, Burrow, Carr, Herbert, Jackson, Mahomes, Ryan e Wilson, nella NFC rimangono Brady che si ritira probabilmente dopo quest’anno, Rodgers che potrebbe averne altri due in canna prima di chiamare il ritiro. Rimangono Stafford e Prescott, più la pletora di futuri QB rookie che la NFC andrà a draftare dal 2023. La NFC South dopo che Brady si ritira è decisamente a disposizione per essere conquistata.
Ci sono tante cose che devono andare per il verso giusto, ma se vanno, i Panthers potranno risollevarsi da una situazione in cui da anni non vedevano una luce fuori dal tunnel.

Bella Carolina, Daje Baker!

Emanuele Sortino

Doctor in Material Science and Engineering at University of Colorado Boulder. Titolo preso solo col scusa di avere una copertura per la sua smania di football. SKO Buffs e GO Broncos!

Articoli collegati

2 Commenti

  1. Da tifoso Panthers è una analisi in cui mi ritrovo quasi alla perfezione.
    L’affare è indiscutibilmente ottimo e anche se Mayfield si rivelasse una sola, la perdita sarebbe relativa. Ora sono solo cavolacci di Rhule, ha 4 QB e deve scegliere la depth chart in un tempo relativamente corto e deve scegliere chi tagliare perché almeno uno è di troppo. Un appunto: Corrall, a quanto mi risulta non ha firmato contratto ancora…
    Dico quasi alla perfezione perché penso che non sia solo una questione del qb. Se anche quest’anno non miglioriamo la maggior parte delle responsabilità ricadranno sul coach e su chi ha deciso di prendere prima Darnold e poi Mayfield.
    Inoltre non darei per scontata la falla in OL, ci si è lavorato molto: oltre Ekwonu abbiamo preso Corbett e Bozeman, quindi possiamo presumere di essere messi un po’ meglio

  2. Secondo me nella trade hanno messo un accordo (sulla parola eh, niente di scritto per carità) per non far giocare Bakerone in Week 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio