ABC del Fantasy Football da ADP a Waiver Wire (2021)

Il fantasy football non ti parla chiaro? Ci pensiamo noi! Inauguriamo l’inizio della stagione fantasy con un ripassino del vocabolario più comune (ma non solo) che vi aiuterà a non fare una figura barbina quando il vostro compagno spaccone vi dira che “la ADP di Jonathan Taylor non è più quella di uno sleeper ma è da boom or bust, è proprio un trade bait”.

Molti dei termini che sentirete usati nel podcast di Fantasy Football Studio durante questa imminente stagione saranno fondamentali per comprendere a pieno come funziona questo appassionante passatempo che vi terrà ancora più incollati alla stagione NFL. Per non perdere nemmeno un concetto e dominare i vostri avversari, ecco che vi arriva in soccorso il dizionario del fantasy football!

ADP (Average Draft Position)

Se masticate un po’ di inglese questo acronimo, una volta esteso, è abbastanza chiaro. La Average Draft Position è la posizione media in cui un giocatore viene solitamente scelto ai fantasy draft. È un indice molto importante per avere un’idea del valore di tale giocatore, ovvero se vale davvero la pena di spendere una pick per selezionarlo in un dato round, oppure attendere perché sarà quasi sicuramente disponibile al turno successivo.

Pubblicità

Bench / Panchina

La bench non è altro che la panchina della vostra squadra, dove potete tenere i giocatori che non verranno schierati in formazione (vedi Lineup). Un esempio? “Per vincere non tenete Derrick Henry  nella bench.”

Boom or Bust / Valido o deludente

Un giocatore da boom or bust è il classico giocatore-scommessa, quello che potrebbe esplodere (boom) e fare 40 punti a settimana, oppure fare cilecca (bust) e deludere tutta la stagione.

Bye Week / Settimana di riposo

Il bye è la settimana di stop che ogni squadra in NFL incontra nel corso della stagione. Ogni giocatore avrà dunque anche al fantasy una settimana (indicata da un numero a fianco al nome) in cui non giocherà e non produrrà fantasy points per la vostra squadra. Occhio a non draftare troppi giocatori con lo stesso bye!

Breakout / Da medio a insostituibile

Il Breakout player è colui il quale inizia l’anno in sordina ma durante la stagione si dimostra sempre più affidabile fino ad avere l’anno migliore della sua carriera (solitamente non si applica ai rookie, per i quali il termine più appropriato è sleeper).

Ceiling / Il limite massimo

Un giocatore con un ceiling alto potrà raggiungere cifre notevoli ogni settimana o in base al matchup. Viceversa, un giocatore con un ceiling basso sarà meglio evitarlo considerato il suo basso potenziale.

Cut, Drop / Il taglio, il rilascio

Nel gergo della NFL, quando un giocatore viene ”tagliato” è ancora integro fisicamente ma non ha più una squadra e, allo stesso modo nel fantasy, quando un giocatore viene “droppato” finisce nel waiver wire e diventa disponibile agli altri Fanta-allenatori.

Depth Chart / L’ordine della formazione

In un roster NFL la depth chart è la cosa più importante quando si va in campo la domenica, e corrisponde alla gerarchia con cui il coach disegna ogni posizione. In questo modo potremo non solo sapere i nomi di tutti i titolari, ma anche quale RB dei 49ers deluderà questa settimana anche se segnato come numero 1 nella depth chart.

Draft / L’iniziale scelta dei giocatori

Sicuramente uno dei momenti più attesi da tutti i Fanta-allenatori, il draft è l’inizio di tutte le vostre speranze, sofferenze e strategie. Attenzione però, il processo e l’ordine con cui voi sceglierete i vostri giocatori naturalmente avrà un impatto nella vostra stagione, ma non pensate di aver vinto una lega al primo giorno solo perché avete draftato Saquon Barkley o Christian McCaffery.

D/ST / Difesa e Special Teams

Tipicamente concentrato sui giocatori d’attacco e sulle loro prodezze, il fantasy football ha raggruppato le altre due fasi di gioco (difesa e special teams, appunto) in una singola entità. Questa è una posizione a tutti gli effetti e la formazione titolare prevede la scelta di una difesa “di squadra”. Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre di più la versione alternativa, cioè con i giocatori singoli anche in difesa (vedi IDP).

Pubblicità

Flex

Il flex è quella posizione, nel roster di una squadra fantasy, in cui è possibile scegliere se mettere un RB, un WR o TE. Se vi piace farlo strano esiste anche il Super Flex: RB/WR/TE/QB!

Floor / Il minimo

Come il ceiling è l’aspettativa più alta che ci si aspetta da un giocatore, il floor è l’aspettativa più bassa.

Free Agent / Svincolato

Quando un giocatore viene rilasciato dal vostro roster finisce nel “parco dei free agent” (vedi waiver wire) dove, senza squadra, può essere scelto dai vostri avversari – quindi occhio a chi rilasciate!

Game-Time Decision / Dentro o fuori all’ultimo secondo

Questa designazione indica che la partecipazione o meno di un giocatore alla partita della settimana verrà presa negli spogliatoi all’ultimissimo secondo. Ovviamente è la peggiore nota che potrete trovare di fianco al nome del vostro beniamino, dato che vi lascerà con il fiato sospeso e con il dubbio di schierarlo o meno fino ad un minuto dall’inizio della partita; ecco perché vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram per essere sempre aggiornati su tutte le ultime news!

Handcuff / Il numero 2

L’handcuff è il giocatore segnato come numero 2 nella depth chart, pronto ad entrare in campo e, a volte, rubare il posto al titolare. Capita spesso nel fantasy football di aver bisogno degli handcuff giusti nel corso di una stagione, quindi ascoltateci ogni settimana per avere tutti i consigli e gli aggiornamenti delle depth chart!

IDP / Giocatori di difesa singoli

Le leghe IDP, che per esteso significa Individual Difensive Player, prevedono che ogni squadra debba schierare non una difesa di squadra ma dei giocatori di difesa singoli. La suddivisione di base dei difensori è fatta da DL, LB e DB ma ci sono leghe in cui si distingue anche tra DE e DL, oppure tra CB e S. Armatevi di pazienza al draft di una lega IDP perché ci sono molte più chiamate da fare per costruire il proprio team e più si scende nei round, più le scelte si fanno complicate.

IR (Injured Reserve) / Lista infortunati

Un giocatore può (ahimè) infortunarsi e saltare più di una settimana. Quando la cosa non è però troppo seria, nel fantasy football potrete spostare quel giocatore nello slot IR, liberando così un posto nel vostro roster per aggiungere un potenziale sostituto. Una volta rimessosi in sesto, potrete scegliere se tenere a roster il sostituto oppure riportare nella formazione attiva il giocatore ora in salute.

Mock Draft / Draft d’allenamento

Cos’hanno in comune un fantasy coach al primo anno ed un fanatico del fantafootball? Entrambi dovrebbero fare più mock draft possibili. Il primo, perché è un ottimo modo per prendere confidenza con i tempi, le meccaniche ed il sito in cui poi si svolgerà il vero draft, il secondo perché…beh, perché è divertente quasi come quello vero e aiuta ad arrivare preparatissimi al draft!

PPR (Point per Reception) / Lega a Punti per Ricezione

In questa tipologia di lega varia l’assegnazione dei punteggi: oltre ai classici modi per accumulare fantasy points, nella PPR viene assegnato un punto ad ogni ricezione che un giocatore compie. Nella standard, invece, le ricezioni non vengono considerate in favore di yard guadagnate e touchdown segnati. Oltre a standard e PPR, esiste anche la via di mezzo, half PPR, in cui ogni ricezione vale 0,5 punti.

QB1/QB2

Nel caso di una lega da 12 giocatori, considerato lo standard ottimale per una stagione competitiva e divertente, un QB1 (così come un RB1, un WR1, ecc) è il giocatore che rientra nella Top 12 per la propria posizione, il QB2 (RB2, WR2, ecc) rientra nel range 13-24 e così via. Nel caso la lega fosse da 10 giocatori, il ranking naturalmente si adatta e i QB1 sono i Top 10.

Pubblicità

RBBC (Running Back by Committee) / Il backfield condiviso

In un RBBC due running back si divideranno le portate, come ad esempio Kareem Hunt e Nick Chubb (entrambi in forze ai Cleveland Browns), ed è la peggior situazione possibile per un fantasy coach: cercate di scegliere in primis dei giocatori con un chiaro ruolo da titolare.

Sleeper / Il sottovalutato

Lo sleeper è quel giocatore che non avete mai (o raramente) sentito nominare ma che potrebbe svoltarvi la partita o addirittura la stagione. Kareem Hunt e Alvin Kamara sono due esempi lampanti di sleeper di qualche anno fa che hanno fatto la fortuna di moltissimi coach, per avere ogni settimana degli sleeper efficaci ascoltate il nostro podcast e tenete d’occhio i nostri canali social!

Streaming / Andare a caccia della soluzione migliore

Impossibile da tradurre in una sola parola, la tattica dello streaming può essere applicata a varie posizioni del vostro roster (QB, TE, D/ST) e consiste nel cercare ogni settimana un nuovo titolare da schierare in quella specifica posizione basandosi esclusivamente sul matchup più favorevole. Dove si trovano questi giocatori? Qui arriva la parte più “noiosa”: ogni settimana (o quasi) tocca spulciare il parco free agent alla ricerca del giocatore più conveniente da startare. In poche parole: “Streamare la difesa significa aggiungere la squadra che gioca contro i Jets ogni settimana”.

Trade / Lo scambio

Si tratta semplicemente di uno scambio di giocatori tra due fanta-allenatori. Nelle leghe redraft l’unica merce di scambio sono i giocatori mentre nei formati più avanzati, come ad esempio la dynasty, è possibile scambiare sia giocatori che scelte dei futuri draft.

Trade Bait / Il trappolone

Avete un giocatore dal nome molto interessante ma che siete convinti abbia già dato il meglio? Piazzate un trade bait ad un vostro avversario e sbolognategli quello che voi ritenete un pacco ma fate attenzione, nessuno prevede il futuro quindi procedete con cautela quando si parla di trade!

Waiver Wire / Il parco free agent

Eccoci finalmente ad uno dei termini più importanti del Fantasy Football. Nel waiver wire (comunemente abbreviato con waiver) trovate tutti i giocatori non selezionati al draft oppure rilasciati durante la settimana: sono tutti lì, in attesa di un fantasy coach che gli dia fiducia. Tenete d’occhio questa sezione perché è qui che si vince la lega.

Potete ascoltare il podcast di Fantasy Football Studio direttamente su Spreaker o abbonandovi gratuitamente su Apple Podcast e Spotify.

Fantasy Football Studio

Il podcast dedicato al magico mondo del Fantasy Football e della NFL, interamente in italiano! Curato da Federico Ferrari e Renato Piccolo.

Articoli collegati

Un Commento

  1. Visto il vs,lodevole,impegno a 360°gradi nel divulgare football,manca l’organizzare una Lega Fantasy 2HM,magari nel formato Dinasty.Detto questo grazie per il vostro lavoro.

Pulsante per tornare all'inizio