Un riassunto del nuovo contratto NFL – NFLPA

Questa settimana di free agency selvaggia ci ha fatto lasciar da parte un riassunto del nuovo contratto tra NFL e NFLPA che disciplinerà il rapporto tra lega e giocatori per le prossime 11 stagioni.
11 stagioni? Si 11 e non 10 perchè per decisione comune anche il 2020 entrerà a far parte del nuovo contratto che quindi scadrà al termine della stagione 2030.

Quello che segue è un riassunto di alcuni tra i punti più interessanti del nuovo contratto, il testo integrale lo trovate QUI.

Una delle novità più importanti è l’aumento dalla prossima stagione del numero di squadre qualificate ai playoff, che passeranno da sei a sette per ogni Conference. Di conseguenza solo la migliore riposerà una settimana mentre le altre sei squadre giocheranno la wild card con gli accoppiamenti: 2° vs 7°, 3° vs 6° e 4° vs 5°.
Dal 2021 i giocatori della squadra in bye al primo turno saranno pagati come se avessero disputato la partita.
Con questa modifica diventeranno sei le partite di wild card da disputarsi tra sabato e domenica e se volessimo ipotizzare gli orari, partendo dal presupposto che molto difficilmente la NFL farà disputare due partite in contemporanea, possiamo azzardare il kickoff alle 19.00, 22.30 e 2.30 per le due giornate.

Pubblicità

Vediamo all’altra novità di cui si è parlato tanto, l’aumento a 17 delle partite di regular season. Questa modifica non sarà immediata, ma dovrebbe avvenire tra il 2021 e il 2023 perchè la decisione su quale “regola” dovrà disciplinare la partita dispari non sarà facile da prendere: rivalità? una partita a rotazione contro una squadra dell’altra conference? L’unica cosa certa è l’alternanza tra le 8 e le 9 partite in casa stagione dopo stagione.

Arriviamo adesso all’aspetto economico del nuovo contratto.

Nel 2020 i giocatori si divideranno il 47% dei revenue della NFL più 70 milioni per allargamento playoff a sette squadre. Dal 2021 aumenta dell’1% la quota a disposizione che arriverà quindi al 48% che si incrementerà dello 0,5% quando le partite di regular season diventeranno 17 oltre ad aver un aumento dello stipendio proporzionale.
Inoltre quando saranno rinnovati tra il 2021 e il 2022 i contratti con i network televisivi i giocatori potranno arrivare un altro incremento fino allo 0,8% in base all’entità della cifra che verrà pagata per trasmettere le partite.

Aumenta in maniera considerevole il salario minimo, la paga percepita da circa il 65% dei giocatori NFL, diviso in tre fasce :

  • da 510mila dollari a 610mila fino 1,06 milioni nel 2030
  • da 585 mila a 675mila fino a 1,2 milioni nel 2030
  • da 810 mila a 1,05 milioni fino a 1,48 milioni nel 2030

Ogni squadra avrà diritto ad uno sconto sul salary cap di 1,25 milioni di dollari quando rinnoverà il contratto di massimo due giocatori considerati veterani (4 anni di esperienza). Confermato il Franchise Tag, eliminata la doppia possibilità di taggare giocatori nell’ultimo anno di contratto.

Aumentano i giocatori a roster, da 46 a 48 per le partite e uno dei due in più dovrà essere un uomo di linea d’attacco. Aumentano di due anche i giocatori nella practice squad che passano da 10 a 12 fino ai 14 del 2022 che avranno anche un aumento di stipendio dagli 8mila dollari a settimana di adesso a 11.500 con in più pensione e benefit. Rispetto al passato aumenta anche la possibilità di spostare i giocatori da practice squad e contrario.

Modificata anche la Fifth Year Option, cioè la possibilità di prolungare in automatico di un anno il contratto di un rookie scelto al primo giro; nel nuovo contratto è estesa a tutti i giocatori scelti al primo giro e non solo ai primi dieci e la cifra sarà corrisposta anche in caso di infortunio.

Viene aumentato del 400% il limite di utilizzo di marijuana e nel caso un giocatore la superi dovrà dimostrare quali ragioni medico-sanitarie li hanno portati oltre il limite previsto. Riviste anche le sospensioni per doping (2 giornate la prima volta con incremento le successive), per anabolizzanti (6 giornate la prima volta fino all’intera stagione per la volta successiva) e introdotta la squalifica di 3 giornate per i giocatori colti a guidare in stato di ubriachezza,

Per chiudere, il nuovo contratto diminuisce il numero di allenamenti full pad (cioè completamente vestiti e con contatto) dagli attuali 28 a 16, con un massimo di 3 consecutivi e di 4 ore totali di presenza sul campo al giorno e mai più di 2,5 ore consecutive.

Pubblicità

Giovanni Ganci

Sports Editor si direbbe al di la dell'oceano, qui più semplicemente il coordinatore di tutta la baracca. Tifoso accanito dei San Francisco 49ers, amante del college football e al di fuori dello "sferoide prolato"© forza Boston Red Sox.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio