Il Rookie Watch di week 13 NFL

Nonostante siamo già alla tredicesima settimana di regular season, continua a non deluderci questa draft class NFL, probabilmente una delle migliori degli ultimi anni, che ancora una volta regala al nostro Rookie Watch, la rubrica di Huddle Magazine che ogni settimana analizzerà crescita e prestazioni di tre rookie alla prima stagione in NFL, un trio inedito. Questa settimana fra le nostre pagine abbiamo Will Anderson Jr, DE dei Texans, accompagnato da un altro giocatore di difesa, Brian Branch dei Lions, e da un RB, Zach Charbonnet dei Seahawks che brilla nonostante la sconfitta nel TNF.

Will Anderson Jr, Houston Texans
5 tackle tot – 2 sack

Gli Houston Texans sono sicuramente una delle sorprese di questa stagione NFL, e gran parte del merito è da attribuire all’eccezionale draft class tirata su dal front seven dei Texans, che ha portato giocatori del calibro di CJ Stroud e Tank Dell; a brillare contro i Browns è stata invece la 3° pick assoluta dell’ultimo draft NFL, Will Anderson Jr, DE ex Alabama che si è rivelato una vera e propria spina nel fianco per la OLine di Cleveland, chiudendo con 5 tackle totali, e ben due sack messi a segno ai danni di Deshaun Watson, che portano il totale stagionale a cinque, e candidano prepotentemente Anderson a leader della difesa, insieme a Derek Stingley JR, anche lui 3° pick assoluta al draft, ma dello scorso anno, e sempre più stella della secondaria dei Texans.

Zach Charbonnet, Seattle Seahawks
60 yard run – 39 yard rec – 1 TD run

Il TNF di week 13 è stato probabilmente uno dei più belli degli ultimi anni, con Cowboys e Seahawks che hanno chiuso la partita senza calciare un singolo punt, con i due attacchi a dir poco on fire. Protagonista nell’attacco di SEA è stato senza alcun dubbio Zach Charbonnet, 52° pick nell’ultimo draft NFL che nelle ultime settimane ha visto aumentare notevolmente le sue portate, e le sue ricezioni, visto il talento in ricezione una volta uscito dal backfield, non tradendo le aspettative dopo quanto di buono aveva fatto vedere per Michigan al college. Contro DAL ha chiuso con 99 yard totali, divise fra 60 su corsa e 39 in ricezione, trovando anche il primo TD in carriera in NFL, con la migliore azione della sua partita che è però stata sicuramente la ricezione e le successive yard guadagnate che hanno portato poi SEA a giocare sulle 6 yard difensive dei Cowboys.

Brian Branch, Detroit Lions
7 tackle tot – 1 INT – 1 pd

I Detroit Lions sono tornati alla vittoria dopo l’inaspettata sconfitta contro i Packers di week 12, e gran parte del merito è stato, giustamente, dato all’attacco dei Lions, dominante contro la difesa di NOLA; oltre all’attacco però, anche la difesa ha saputo giocare un’ottima partita, e a farsi notare è stato un giovane rookie che sta piano piano trovando sempre più spazio nella secondaria di DET. Parliamo di Brian Branch, safety ex Alabama che contro i Saints ha messo a segno 7 tackle totali ed un pass deflected e soprattutto ha trovato probabilmente il più bell’INT della stagione, con la one hand catch ai danni di Derek Carr che ha spalancato le porte al TD del momentaneo 14-0 di Detroit.

Luca Belli

Nonostante la giovane età, tifoso "Die Hard" dei Green Bay Packers. Cresciuto nel momento d'oro di Favre e Rodgers. Abituato a vincere poco con la fede calcistica, essendo tifoso della Fiorentina, ha trovato nei Packs la sua svolta. Aspetta con ansia il secondo anello personale. Go Packs Go!

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio