Il preview di week 13 NFL

Dopo la vittoria sofferta dei Cowboys sui Seahawks nel Thursday Night, il preview del fine settimana NFL che prevede altre dodici partite con un Broncos@Texans e soprattutto un 49ers@Eagles di grande interesse.

Los Angeles Chargers (4-7) @ New England Patriots (2-9)

Partita tra due franchigie che non hanno più obiettivi in questa stagione. I Patriots hanno una delle peggiori offense della lega e affrontano la squadra la cui difesa, ultima della NFL, é stata capace di rendere vano il gran gioco d’attacco. C’é solo da chiedersi se la difesa disastrosa dei Chargers riuscirà a rianimare l’attacco improduttivo dei Pats o se, finalmente, i Chargers torneranno alla vittoria.

Il mio pronostico é per i Chargers, ma in questa stagione non si può essere sicuri di niente.

Pubblicità

Detroit Lions (8-3) @ New Orleans Saints (5-6)

Incontro importante tra due candidate ai rispettivi titoli divisionali. I Lions hanno avuto un periodo di flessione dopo l’inizio molto positivo, ma conservano un discreto vantaggio sulle rivali, dopo l’inopinata sconfitta di Minnesota a Chicago. I Saints sono in piena bagarre con Atlanta e Tampa per aggiudicarsi la South Division NFC che garantirebbe un posto nella post season anche con un record negativo.

Per quanto si é visto finora, difficilmente New Orleans, che continua a palesare grandi difficoltà nel concretizzare i suoi drive offensivi, riuscirà ad uscire indenne dalla sfida contro una squadra che finora ha fatto cose importanti sia all’attacco che in difesa.

Atlanta Falcons (5-6) @ New York Jets (4-7 )

I Falcons vanno a New York con l’obiettivo di consolidare il primo posto nella Division contro una delle formazioni più contraddittorie di questa stagione. I Jets, infatti, pur con un’offense molto deludente, sono stati capaci di battere prima i Bills e poi addirittura gli Eagles interrompendone la striscia vincente.

I newyorkesi probabilmente si affideranno ancora a Tim Boyle nel ruolo di quarterback, dopo la mediocre prestazione contro i Dolphins ma il loro problema, più che il QB, é rappresentato da una OL che non offre adeguata protezione. Atlanta arriva galvanizzata dalla vittoria contro i rivali Saints, ottenuta grazie alle ottime performance dei suoi runner che hanno coperto 228 yard in 42 portate, e del WR Drake London con 91 yard in 5 ricezioni.

Queste prestazioni, insieme alle maggiori motivazioni, rendono i Falcons favoriti per aggiudicarsi questa partita, anche se con i Jets non si sa mai…

Arizona Cardinals (2-10) @ Pittsburgh Steelers (7-4)

Gli Steelers, partiti a fari spenti, sono inaspettatamente, e meritatamente, in corsa per un posto nei play-off guadagnato inizialmente grazie ad una difesa aggressiva ed efficiente, poi, un po’ alla volta, per la crescita della squadra d’attacco e in particolare del RB Jaylen Warren che sta viaggiando alla bella media di 5,8 yds/carry. Bene si sta comportando anche il WR George Pickenz con le sue 16,5 yard per ricezione.

I Cardinals stanno portando a termine una stagione di transizione in cui hanno dovuto fare a meno a lungo dei loro migliori uomini d’attacco: Keyler Murray e James Conner. Difficilmente Arizona riuscirà a spuntarla contro avversari che sono oltretutto animati dalla determinazione a raggiungere un obiettivo importante.

Indianapolis Colts (6-5) @ Tennessee Titans (4-7)

La AFC South sembra aver trovato i suoi padroni nei Jaguars, ma dietro la capolista la lotta per il secondo posto tra Texans e Colts potrebbe ancora veder rientrare i Titans, se riusciranno a vincere questa partita contro Indianapolis. Per questo motivo questa partita può essere di grande interesse, anche perché il potenziale dei Titans, con Derrick Henry e DeAndre Hopkins, é certamente più alto di quello dimostrato finora.

I Colts, da parte loro, sono un buon complesso, che può contare su un ottimo ball carrier come Jonathan Taylor ben supportato da Zack Moss che lo ha validamente sostituito nelle prime quattro partite. Un peccato l’infortunio che li ha privati del promettente Tony Richardson, peraltro ben sostituito dal buon Gardner Minshew.

Pubblicità

Mi aspetto una bella partita con molte azioni di corsa da entrambe le parti e non mi meraviglierei se dovesse spuntarla Tenessee.

Miami Dolphins (8-3) @ Washington Commanders (4-8)

I Dolphins, complice la stagione incerta dei favoriti Buffalo Bills, sono ormai quasi certi di approdare ai play-off se non di conquistare il titolo divisionale. La partita sul campo dei Commanders, piuttosto dimessi nelle ultime uscite, potrebbe essere l’occasione per assicurarsi l’obiettivo con largo anticipo.

L’offense é tra le più brillanti dell’intero lotto, sia nel gioco aereo che nel running game, con la connection TuaTagovailoa- Tyreek Hill e con le ottime performances del RB Raheem Mostert che viaggia a 5,2 yds/carry. La difesa, più che discreta, é decisamente molto forte contro il gioco di corsa dove concede mediamente 92,8 yard/game

I Commanders avevano nel front seven di difesa il reparto più forte, ma si sono parecchio indeboliti dopo le cessioni di Chase Young e Montez Sweat anche se possono ancora contare su Jonathan Allen e Casey Tonhill, due buonissimi incursori. Contro la difesa di Miami probabilmente si affideranno al gioco aereo e ad un buon terzetto di ricevitori come Terry McLaurin, Curtis Samuel e Jahan Dotson, anche perché sulle corse, a parte Brian Robinson, non sono particolarmente pericolosi.

Con queste premesse é difficile pensare che i Dolphins si facciano sfuggire la vittoria.

Denver Broncos (6-5) @ Houston Texans (6-5)

Questa partita mette di fronte due delle realtà più interessanti di questa stagione: i Broncos, partiti malissimo, sono in striscia vincente da cinque partite e in corsa per un posto nei play-offs, i Texans, poco accreditati alla vigilia e reduci da una stagione disastrosa, sono la rivelazione dell’anno.

L’offense dei Texans, guidato da quello che sarà probabilmente il “Rookie of the Year” C.J. Stroud, si avvale di una coppia di ottimi portatori di palla come il giovane Daemon Pierce e il veterano Devin Singletary e di due WR di alta affidabilità come Nico Collins e l’altro rookie Tank Dell per citare solo i primi della graduatoria di squadra.

L’attacco dei Broncos é forse meno spumeggiante, ma sta beneficiando di un’ottima stagione di Russell Wilson che non sta passando moltissimo, ma lo sta facendo con grande affidabilità, considerata la percentuale del 68% di completi ma soprattutto i 20 TD passes e solo 4 intercetti su 319 tentativi di passaggio. In compenso i blu-arancio di Denver hanno un validissimo gioco di corsa interpretato da Javonte Williams, Jaleel McLaughlin e lo stesso Russel Wilson.

Le due difese sono buone ma non eccellenti e si attestano sullo stesso livello, per cui possiamo aspettarci una partita con molte segnature e di grande spettacolarità.

Il pronostico? Qui é davvero molto difficile: non mi piacerebbe vedere sconfitta nessuna delle due, ma dico Denver al 51% .

Pubblicità

Carolina Panthers (1-10) @Tampa Bay Buccaneers (4-7)

I Buccaneers ricevono i derelitti Panthers con l’obiettivo di una vittoria che li manterrebbe in corsa per la post season raggiungibile vincendo la peggiore division della lega. Carolina sembra aver mollato, non avendo nessun obiettivo se non la conquista della prima scelta al prossimo draft, mentre i Buccaneers, anche se oggettivamente mediocri, hanno la possibilità di vincere questa partita per mantenere le speranze di qualificazione. Molto dipenderà dalla prestazione di Baker Mayfield e dei suoi ricevitori, Mike Evans e Chris Godwin, sempre molto affidabili.

Per i Panthers si può sperare in una partita finalmente convincente della prima scelta assoluta dell’ultimo draft, quel Bryce Young che non ha ancora assunto la leadership di un attacco che gli offre poca protezione, come testimoniano i 40 sack subiti finora.

Pronostico scontato a favore di quella tra le due squadre che ha ancora un traguardo da raggiungere.

Cleveland Browns (7-4) @ Los Angeles Rams (5-6)

I Browns falcidiati dagli infortuni che ne hanno decimato il team offensivo hanno ancora buone chanches di raggiungere la post season, ma per mantenerle devono necessariamente passare sul campo dei Rams. L’impresa non si presenta semplice e le possibilità di successo gravano soprattutto sulle spalle di Miles Garreth e dei suoi compagni dell’ottima difesa, che avranno l’onere di fermare il rispettabilissimo offensive team dei Rams.

I ricevitori gialloblù Puka Nacua e Cooper Kupp sono clienti molto difficili e anche sul gioco di corsa Los Angeles ha un’arma importante in Kyren Williams, uomo da oltre 87 yard/game, ma Cleveland, oltre a un’ottima pass-rush, ha anche un secondario di primissimo ordine, per cui tenere la palla in aria potrebbe essere molto rischioso.

Nonostante la formazione rimaneggiata, però, i Browns restano leggermente favoriti, anche per la determinazione al raggiungimento della post season.

San Francisco 49ers (8-3) @ Philadelphia Eagles (10-1)

Il “Game of the Week” vede i Niners, usciti brillantemente dalla breve crisi di un mese fa, ospiti di quelli che sono i dominatori della stagione. Si affrontano due compagini capaci di giocare ad alto livello sia nel gioco a terra, che vedrà il confronto tra D’Andre Swift e Christian McCaffrey, probabilmente i due RB più forti del campionato, e il gioco aereo dove l’ex Mr Irrilevant Brock Purdy ha ormai convinto anche i più scettici, si misurerà con Jalen Hurts, probabilmente meno spettacolare ma molto affidabile e capace di dare un importante contributo anche da scrambler: finora ha corso per 410 yard e segnato 11 TD.

Scontro tra due grandi attacchi, ma soprattutto tra due grandissime difese, forti sia contro le corse che contro il gioco aereo, cosa che probabilmente manterrà basso il punteggio finale della partita. L’esito di questa partita probabilmente sarà ininfluente ai fini dell’accesso ai play-off, specialmente dopo la sconfitta di Seattle a Dallas, ma Philadelphia deve guardarsi le spalle dai Cowboys che potrebbero ancora insidiarne il titolo divisionale.

Il pronostico? Philadelphia al 51% ma non ho intenzione di scommetterci.

Kansas City Chiefs (8-3) @ Green Bay Packers (5-6)

Green Bay ha finalmente trovato il suo QB in Jordan Love che si é fatto attendere a lungo ma nelle ultime partite ha fatto un deciso salto di qualità portando i suoi alle vittorie contro Lions e Chargers. Questa volta l’avversario é di quelli particolarmente ostici, specialmente per l’assetto difensivo molto migliorato rispetto agli anni scorsi. Ripetere le performances delle ultime partite anche contro la difesa di Steve Spagnulo sarebbe una specie di esame di laurea per il giovane Jordan.

La partita si presenta comunque proibitiva per i Packers, perché i Chiefs nonostante le tre sconfitte subite finora, restano tra i più autorevoli candidati al Championship della AFC e pienamente in corsa per succedere a se stessi sul trono della NFL.

L’incontro quindi vede KC favorita, ma i Packers delle ultime partite non faranno certamente da sparring partner.

Cincinnati Bengals (5-6) @ Jacksonville Jaguars (8-3)

Un mese fa questa sarebbe stata una delle partite più importanti della settimana. Purtroppo, i Bengals, in una stagione molto tribolata, hanno finito per perdere il loro leader Joe Burrow e con lui almeno il 50% del loro potenziale offensivo e sono ormai quasi certamente fuori dalla corsa ai play-offs nella division più competitiva della lega. I Jaguars, partiti con i favori del pronostico nella South Division, hanno confermato la loro posizione mostrando una crescita costante partita dopo partita, soprattutto in termini di sicurezza nei propri mezzi.

Pubblicità

Trevor Lawrence é ormai il leader indiscusso dell’offensive team che si affida a un RB di grande sostanza come Travis Etienne e due ottimi ricevitori come Calvin Ridley e Christian Kirk, ma il reparto che più ha sorpreso favorevolmente é stato il secondario di difesa che ha al suo attivo 11 intercetti e 62 pass breakup e vede nel CB Darious Williams l’interprete di maggior spicco con 3 intercetti, uno dei quali riportato in TD e la bellezza di 16 passBU, un tipo dalle cui parti può essere molto rischioso il passaggio.

Per il trend attuale di forma e la tensione agli obiettivi i favoriti d’obbligo sono i Jaguars, per gli sfortunati Bengals una stagione purtroppo da archiviare.

Team in bye:

Baltimore Ravens (9-3), Chicago Bears (4-8), Las Vegas Raiders (5-7), Minnesota Vikings (6-6), Buffalo Bills (6-6), New York Giants (4-8).

Francesco Di Taranto

Nato a Foggia, nel 1953, risiedo a Brescia dal 1987 e in precedenza ho abitato a Bologna, dove mi sono laureato in Ingegneria Elettronica. Ho cominciato a seguire il football dalla notte del Super Bowl 1982 vinto da san Francisco sui Cincinnati Bengals. Terminato il servizio militare, nell'aprile '82 ho cominciato a seguire assiduamente, a Bologna, alle partite dei Doves e dei Warriors. Per alcuni mesi, nel 1984, ho partecipato agli allenamenti di una squadra bolognese in formazione, gli Atoms, che sarebbero poi diventati Phoenix San Lazzaro, che ho poi dovuto lasciare a causa del trasferimento per motivi di lavoro. Da allora non ho più smesso di seguire il football, sia professionistico (NFL e poi USFL, AAF e quest'anno XFL), sia dilettantistico in Italia, ma anche in Germania, grazie ai video in streaming della GFL

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio