Gioia all’overtime (Indianapolis Colts vs Tennessee Titans 31-28)

Negli ultimi anni, le partite fra TItans e Colts hanno spesso regalato match avvincenti e dall’alto punteggio, ed anche la partita di week 13 andata in scena al Nissan Stadium di Tennessee non delude le aspettative, con Indianapolis che trova la vittoria in rimonta all’overtime, grazie soprattutto ad una difesa stellare che tiene in partita il proprio attacco, ed un Gardner Minshew autore di una partita praticamente senza errori e leader dell’attacco orfano di Jonathan Taylor e del QB titolare Anthony Richardson.

I Titans giocano una partita dai due volti, dominanti per gran parte del match, ma inconcludenti una volta che Derrick Henry esce dal campo per infortunio, con Indy che sfrutta l’occasione e rimonta fino al drive finale della vittoria all’OT; Henry stava dominando la difesa avversaria, permettendo anche a Levis di poter giocare senza pressione, arrivata invece una volta ritrovatosi senza il suo RB.

La partita era subito iniziata “col botto”, con due TD nei primi due drive, con Henry che segna con una corsa da 22 yard, e Minshew e Pierce che connettono sul profondo per 36 yard pareggiando quindi subito sul 7-7; sul finale del primo quarto TEN prima trova il field goal del momentaneo 10-7, poi aumenta il proprio vantaggio grazie al secondo TD personale di Henry, con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 17-13 grazie ai due field goal segnati da Indy prima dell’intervallo, che mantengono la partita aperta.

Tornati dall’halftime i Colts prima si portano sul -1 con il terzo FG consecutivo messo a segno da Gay, poi per la prima votla da inizio partita si portano in vantaggio, grazie ad un big play del prorpio special team, che blocca il punt di Stonehouse, infortunatosi nell’azione, e riporta il pallone direttamente in endzone per il 22-19 a favore di Indianapolis, grazie alla conversione da due punti fallita dai Colts, con TEN che recupera il pallone e trova coì due punti fondamentali.

https://twitter.com/NFL/status/1731410185976152307?s=20

I Titans si ritrovano così sotto nel punteggio e senza Henry, uscito per infortunio, con Levis che sotto la pressione avversaria subisce un altro fumble, non sfruttato però pienamente da Indy che si accontenta ancora una volta del FG per il 25-19; Levis ed il suo attacco non perdono tempo allora, e pareggiano i conti grazie al TD di Hopkins, che, complice un dominio delle difese sul finale del 4° quarto, manda le squadre all’overtime sul punteggio di 25-25.
All’overtime il primo possesso è di Tennessee, che segna il FG della possibile vittoria, ma Minshew ed i suoi non sono dello stesso avviso e dopo un ottimo drive in cui spicca il pass da 55 yard per Pierce, è Pittman a segnare il TD della vittoria, che regala così ai Colts la 7° vittoria stagionale, e condanna invece i Titans all’ottava sconfitta in stagione.

Pubblicità

Quella di week 13 è sembrata la copia esatta della partita di week 12 per l’attacco di TEN, con l’offense guidata da Levis che parte forte, segnando 17 punti nel solo primo tempo, ma poi, complice anche l’infortunio di Henry, si arena nel secondo tempo, subendo la pressione avversaria, con la difesa di Indy che chiude la sua partita con ben 6 sack messi a segno del malcapitato Levis.

Henry fino al momento dell’infortunio stava giocando un’ottima partita, permettendo così al CS di non dare sicurezze alla difesa avversaria, con il RB ex Alabama che chiude con due TD messi a segno, e 102 yard corse su 21 portate; a pesare a fine partita saranno soprattutto i turnover subiti dall’attacco, e dallo special team dei Titans, e l’incapacità di Levis e soci di convertire spesso su terzo down, con TEN che chiude con un 6 su 17 sui terzi down, venendo spesso costretta al punt dalla difesa avversaria.

La decisione di far fare esperienza a Levis è sicuramente da ammirare, con i Titans che difficilmente riusciranno a strappare un pass per i playoff, e dovranno quindi prendere decisioni importanti da qui a fine stagione, soprattutto se vogliono costruire la squadra attorno al giovane rookie QB.

E’ una vittoria soprattutto di Garden Minshew quella arrivata per i Colts, con il QB ex Jags che gioca una partita senza errori, non strafando, ma non sbagliando praticamente nulla, e nel momento più importante della partita, caricandosi sulle proprie spalle il peso dell’attacco orfano delle due stelle Taylor e Richardson e trovando così una W che vale il momentaneo seed #6 in AFC, in attesa delle ultime partite stagionali; Minshew chiude con due TD pass e oltre 310 yard lanciate che gli valgono un QB rating di 100.5 e che fanno ben sperare i tifosi per il finale di regular season.

L’altra grande protagonista della partita è stata la difesa di Indy che, dopo l’iniziale sbandamento, prende in mano le redini della partita, concedendo poco e nulla all’attacco avversario e, aiutata anche dallo special team autore pure di un TD, tiene i Colts in partita, permettendo a Minshew e soci di prendere le misure alla difesa avversaria, e di trovare il TD della vittoria all’overtime.

Luca Belli

Nonostante la giovane età, tifoso "Die Hard" dei Green Bay Packers. Cresciuto nel momento d'oro di Favre e Rodgers. Abituato a vincere poco con la fede calcistica, essendo tifoso della Fiorentina, ha trovato nei Packs la sua svolta. Aspetta con ansia il secondo anello personale. Go Packs Go!

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio