Rookie Watch – Premi di metà stagione

Il Monday Night fra i Bears e gli Steelers ha ufficialmente segnato il giro di boa per la NFL, con la stagione che è ufficialmente nella seconda parte, e proprio per questo, la puntata di questa settimana è in edizione “speciale”: quest’oggi infatti nel nostro Rookie Watch, la rubrica di Huddle Magazine in cui ogni settimana analizzeremo le prestazioni e la crescita di tre rookie NFL, eleggeremo i tre migliori rookie della NFL fino a questo momento, una sorta di Mid Season Award  per i rookie della NFL. A vincere questo ambitissimo premio sono stati JaMarr Chase, WR dei Bengals, Creed Humprey, C dei Chiefs, e Najee Harris, RB degli Steelers

Ja’Marr Chase
44 rec – 835 yard – 7 TD 

Quando i Bengals scelsero Ja’Marr Chase con la 5° pick assoluta qualcuno mugugnò, dicendo che probabilmente Cincinnati avrebbe fatto meglio a scegliere uno dei top OL per proteggere Joe Burrow, la stella dell’attacco dei Bengals, che Chase era un’insicurezza avendo deciso di non giocare l’ultimo anno al College a causa del Covid; chi aveva criticato la scelta di Cincy si è però probabilmente ricreduto in queste prime nove giornate di NFL: Chase è stato sin da subito decisivo, diventando il bersaglio preferito di Burrow, con cui il WR aveva già giocato a LSU, e con i due che hanno dimostrato di avere una delle connection migliori della lega.

Chase ha dimostrato di aver ampiamente meritato la quinta pick assoluta, ed è arrivato ad oltre 800 yard nelle prime nove partite giocate in NFL, terzo assoluto nella lega, e 7 TD, al quarto posto in questa speciale classifica NLF; quello che ha stupito di più di Chase è stata la capacità di liberarsi del difensore, riuscendo quindi a creare quella separazione fondamentale nelle situazioni di pass, con Burrow che ha spesso dimostrato di apprezzare questo talento, come in occasione del TD da 82 yard arrivato nella sorprendente vittoria contro i Ravens.
I tifosi di Cincinnati possono per la prima volta da tempo sognare in grande, e gran parte di questo merito è da attribuire al WR col #1 arrivato da LSU.

Creed Humphrey
648 offensive snap (100%) – 3 penalties – 1 sack allowed – 7 pressure allowed

La stagione dei Chiefs è iniziata con qualche battuta di arresto, ma piano piano Kansas City sta riprendendo terreno, nonostante qualche problema ancora di troppo sia in attacco che soprattutto in difesa; c’è però un rookie fra i Chiefs che si è rivelato in poco tempo letteralmente fondamentale, non perdendosi nemmeno uno snap, in uno dei ruoli più difficili di tutta la NFL: parliamo di Creed Humphrey, C di KC, scelto con la 63° pick assoluta nell’ultimo draft e proveniente da Oklahoma University.
Humprey si è conquistato sin da subito il posto da titolare nell’attacco guidato da Patrick Mahomes, dimostrando tutto il suo talento in pass protection: il dato più impressionante di Humphrey è infatti il fatto che, in nove partite giocate fino a questo momento è stato ritenuto responsabile da PFF, massimo riferimento per le Stats in NFL, di un solo sack arrivato a Mahomes; non è stato di meno fino a questo momento l’impegno di Humphrey in situazioni di corsa, con il giovane C dei Chiefs che è spesso riuscito ad aprire varchi importanti per i suoi RB.

Pubblicità

Najee Harris
150 att – 541 yard – 4 TD run – 40 rec – 289 yard – 2 TD

Probabilmente avrei potuto inserire qualche altro rookie al posto di Harris, con Parsons, LB dei Cowboys, e Slater, OT dei Chargers grandi esclusi, ma in questi Mid Season Award ho deciso di premiare Najee Harris, RB scelto dagli Steelers con la 24° pick assoluta e proveniente da Alabama.
Quello che più ha impressionato di Harris è stato, oltre alle sue innegabili doti come RB, con il giovane RB che ha già toccato le 500 yard ed è stato ampiamente usato nell’attacco di Pittsburgh, con ben 150 portate, secondo nella lega solamente a Derrick Henry, la sua capacità di uscire dal backfield per andare a ricevere.
Harris infatti, quando siamo giunti a metà stagione ha totalizzato 40 ricezioni, numeri che si vedono spesso fra i miglior WR di una squadra NFL (Ja’Marr Chase ne ha 44, CeeDee Lamb 41), condite da 289 yard e 2 TD, con il RB tuttofare degli Steelers che ha spesso tolto le castagne dal fuoco per Big Ben, apparso spesso in difficolta in queste prime partite stagionali.
Pittsbughr era alla ricerca disperata di un RB dai primi anni di LeVeon Bell, e potrebbero aver trovato in Harris il giocatore da cui ripartire dopo una rebuilding che potrebbe essere più vicina di quanto si pensi.

Pubblicità
Merchandising Merchandising

Luca Belli

Nonostante la giovane età, tifoso "Die Hard" dei Green Bay Packers. Cresciuto nel momento d'oro di Favre e Rodgers. Abituato a vincere poco con la fede calcistica, essendo tifoso della Fiorentina, ha trovato nei Packs la sua svolta. Aspetta con ansia il secondo anello personale. Go Packs Go!

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Huddle Magazine si sostiene con gli annunci pubblicitari visualizzati sul sito. Disabilita Ad Block (o suo equivalente) per aiutarci :-)

Ovviamente non sei obbligato a farlo, chiudi pure questo messaggio e continua la lettura.