Il dominio di Fournette (Carolina Panthers vs Tampa Bay Buccaneers 17-31)

Tompa Bay è stata per mesi e mesi uno degli argomenti più caldi della NFL e, dopo la sconfitta contro i Saints di Brees nella prima gara di Brady in maglia Bucs, i temibili ragazzi di Bruce Arians sfidavano i Carolina Panthers. Panthers che in Week #1 avevano quasi ottenuto una vittoria in rimonta con i Las Vegas Raiders, salvo poi doversi arrendere sotto le corse di Josh Jacobs.

La partita

I Panthers iniziano bene ma Bridgewater, 5 minuti dopo l’inizio della partita, lancia una palla alta per McCaffrey ma perfetto per l’intercetto di Jordan Whitehead. Intercetto che spiana la strada per un passaggio da 50 yard per Mike Evans prima e per il TD su corsa di Ronald Jones poi. Per Teddy B la partita non continua certo nel verso giusto e, poco dopo, arriva anche il fumble forzato dal rookie Winfield. Palla all’attacco e arriva subito il secondo touchdown di giornata, stavolta segnato da Mike Evans. Nonostante un fumble di Jones, i Bucs sono dominanti e vanno nello spogliatoio sul punteggio di 21-0 con il TD su corsa di Fournette.

Al ritorno in campo i Panthers sono tutta un’altra squadra, e l’intercetto ad opera di Donte Johnson porta al primo TD di giornata di McCaffrey. Ad inizio quarto quarto arriva il secondo TD firmato CM3. La rimonta delle pantere viene però fermata dall’intercetto di Carlton Davis e, dopo i field goal di Succop e Slye da una parte e dall’altra, Fournette chiude definitivamente la partita con una corsa da 46 yard che si conclude in endzone.

Pubblicità

I voti

Tom Brady – 6

Dopo un primo tempo da urlo (198 yard 1 TD), Tom gioca due quarti deludenti, in cui lancia male (solo 19 yard) causando anche un intercetto. A suo difesa va detto che l’assenza di Godwin non lo ha certo aiutato, e in un paio di occasioni alcuni ottimi passaggi, tra cui un potenziale TD di LeSean McCoy, sono stati droppati. Nonostante tutto, TB12 vince la prima partita in maglia Bucs e può sicuramente ritenersi soddisfatto del risultato finale.

Teddy Bridgewater – 5

Dopo una partita quasi impeccabile in Week #1, Teddy B ha fatto registrare i suoi primi 2 intercetti in maglia Panthers. L’ex Vikings ha comunque lanciato per 367 yard con 33 completi su 42 passaggi tentati, e la protezione offerta dalla linea offensiva non è stata di livello: Bridgewater ha concluso la partita con 5 sack subiti e 1 fumble, oltre ad essersi molto spesso ritrovato in situazioni tutt’altro che comode.

Mike Evans – 7

C’è un motivo se, dal 2014 ad oggi, Mike Evans è il terzo ricevitore in NFL per TD ricevuti. Domenica è stato bravo a sostenere l’attacco dei Bucs nonostante l’assenza di Godwin, registrando il suo 50esimo TD in carriera, oltre a 104 yds in 7 ricezioni. Unica pecca della partita: nel secondo tempo scompare come TB12, guadagnando solo 13 yard.

Christian McCaffrey – 7

Sicuramente non la sua miglior partita di sempre, ma CM3, come al solito, mostra le sue capacità andando a segnare entrambi i touchdown di giornata dei Panthers. Peccato però per l’infortunio rimediato che lo costringerà a stare fuori dal campo per almeno 4-6 settimane.

Leonard Fournette – 9

Pubblicità

In 36 partite con i Jaguars solo una volta Fournette aveva avuto una partita da almeno 100 yard e 2 touchdown. Con la maglia dei Bucs gli sono bastate due partite per raggiungere questo risultato. 12 portate per 103 yard, per la precisione, a cui vanno aggiunte altre 13 yard guadagnate con 4 ricezioni. Il punto più alto della partita di Fournette arriva nel momento chiave per la vittoria dei Bucs. Al 2 minutes warning, la palla arriva all’ex Jaguars che, con una corsa da 46 yards terminata in endzone, chiude definitivamente la partita trafiggendo la difesa come un coltello nel burro.

Le conclusioni

Se Tampa vuole vincere deve continuare a puntare sulle corse. Le armi dell’attacco dei Bucs sono tante, Evans, Godwin, Gronk (ancora MOLTO lontano dalle prestazioni che raccoglieva in New England), Howard… ma ieri è stato proprio il running game a vincerla. E se vuoi far arrivare Tom & compagnia cantante pronti ai Playoff, la palla dovrà andare più spesso nelle mani di Fournette, McCoy e Ronald Jones.

I Panthers si sono ritrovati a rincorrere da dietro gli avversari, non riuscendo mai ad esprimere totalmente il loro potenziale. Teddy B ha avuto, nonostante i 2 intercetti, una partita sufficiente per un QB alla seconda partita con la sua squadra. Prima di fare previsioni sul futuro in casa Panthers bisognerà però vedere come, e quando, tornerà McCaffrey. Il forte running back ha sofferto di un high ankle sprain, e dovrà rimare fuori per almeno 4 settimane.

Carlo Giustozzi

Nato nelle Marche nel 2003, nel tempo libero cerco di unire la passione per lo sport e quella per la scrittura, con la speranza di farlo per vivere, un giorno. Parlo di parecchie cose, soprattutto pallacanestro, football americano e ciclismo.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio