La TOP 10 di week 2 2020

Messa in archivio la Week 2 di questa nuova, strana, stagione NFL ecco che da 1, voto più basso, a 10 ripercorreremo quanto successo in tutte le partite NFL del weekend ponendo la lente d’ingrandimento sul meglio ed il peggio di questa settimana. Come sempre, in chiusura, le menzioni d’onore per cui tutti siete invitati a dare il vostro specialissimo voto a ciò che non ha trovato spazio all’interno del pagellone!

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number11″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Lo Special Team dei Falcons sull’Onside Kick: trattato già adeguatamente dal nostro Direttore nell’articolo di lunedì, lo ST di Atlanta non può che occupare l’ultimo posto dopo aver perso una partita praticamente già vinta per una evidente non conoscenza delle regole.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number12″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Kirk Cousins: quando vieni acquistato in pompa magna dai Redskins con un contratto di tre anni a $ 84 milioni garantiti e poi ti viene rinnovato nel 2020 per altri due anni per $ 66 milioni, non puoi che essere caricato di aspettative e pressioni. Tuttavia quanto fatto nella week 2 dal QB dei Vikings è da strapparsi i capelli: 11/26 per 113 yards, 3 INT, 3 Sack ed un rating di 15.9. Ed è andata già bene dato che ad un certo punto della partita il rating era 0.0.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number13″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

C.J. Goodwin: il giocatore non è un ricevitore ma un CB e si vede, ma l’errore è troppo grossolano per non rientrare tra i flop. Troppo bello il passaggio dei punter per scivolare cosi.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number14″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

La OL dei Broncos: in una giornata in cui le OL hanno fatto particolarmente schifo, con 13 squadre che hanno concesso almeno 3 sack, la palma va senza dubbio alla linea dei Broncos che con 7 regala anche un bell’infortunio allo starter Lock.

https://twitter.com/steelers/status/1307824611514552323?s=20

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number15″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Ninja (Fortnite): La “stella” del famoso gioco, che abbiamo visto anche nel bellissimo video della NFL per i 100 anni di storia in cui le leggende si passano l’ovale distruggendo una serata di gala, si espone dopo l’ottima partenza dei suoi Lions contro Green Bay. Come gufarsela…

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number16″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Justin Herbert: il rookie, all’esordio da starter in NFL, vince indubbiamente il premio armadio di giornata. Ma di cosa è fatto?

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number17″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Marcus Peters: l’ex Chiefs ci ricorda perché è stato materiale da primo giro al suo draft year. Intercetto da vedere e rivedere da quanto è bello.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number18″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Dak Prescott: ci sono almeno 3 QB che meriterebbero di stare in questo pagellone. E’ vero che Prescott se non fosse per l’harakiri di Atlanta non avrebbe portato il suo team alla vittoria, ma 34/47 per 450 yards, 1 passing TD e 3 rushing TD sono davvero tanta tanta roba.

Pubblicità
[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number19″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Tifoso Browns: E’ senza ombra di dubbio l’eroe di giornata. Il tifoso in primo piano con la maglia di Chubb riesce nell’impresa di non sprecare nemmeno un goccio di birra nella colluttazione. Nessun problema se arriva qualche schiaffone, ma guai a sprecare il nettare degli dei!

10 top 10

Josh Allen: Prova assai convincente del QB dei Bills che sigla 4 TD per 24/35, 4 TD con 417 yards di passaggio ed un rating di 147. Sta nascendo una stella.

https://twitter.com/thecheckdown/status/1307749291092373504?s=20

Menzioni d’onore

Russell Wilson: non ha trovato spazio nella top 10, ma ci dovrebbe stare eccome. 21/28 per 288 yard con 5 TD ed 1 INT nella vittoria contro i Patriots.

Foyesade Oluokun: il giocatore di Atlanta, nonostante la sconfitta, forza ben 3 fumble.

Joe Burrow: il QB dei Bengals sta già dimostrando una freddezza da veterano.

https://twitter.com/thecheckdown/status/1306792708346970112?s=20

Mike Evans: il WR dei Bucs si presenta nella conferenza post-partita con una maglia che in primo piano recita “amo mia moglie”. Ad una seconda occhiata però, in piccolo, “solo quando mi fa giocare ai videogame”

DeForest Buckner: che strapotere fisico!

https://twitter.com/thecheckdown/status/1307813771956502528?s=20

Eugenio Casadei

Appassionato di calcio (Bologna) e trekking, segue il football assiduamente dal momento in cui vide giocare Peyton Manning con la maglia orange di Denver, divenire tifoso Broncos una naturale conseguenza. Scrive la rubrica settimanale "Indiscrezioni di mercato NFL" in offseason e la "Top Ten" in regular season con grande divertimento e passione.

Articoli collegati

2 Commenti

  1. Ma va bene anche se non compare in tutte le classifiche Russ e fa prestazioni da mvp tutto l anno.
    Ps non so come sia uscita la traduzione sulla maglia di Evans visto che tutte le scritte dicono la stessa cosa sia nel link che sulla maglia stessa zommando si legge bene “quando mi lascia giocare ai videogiochi”

Pulsante per tornare all'inizio