NCAA Bowl Preview 2019: Cotton Bowl e Camping World Bowl

Ci sono quaranta Bowl in programma dal 20 dicembre fino alla finale nazionale del 13 gennaio e ve li presenteremo tutti, uno ad uno, nei giorni precedenti la partita. A fine stagione raccoglieremo tutte le preview, aggiungeremo i risultati finali e vi regaleremo un ebook da conservare. Oggi vi presentiamo il Cotton Bowl tra Penn State e Memphis e il Camping World Bowl tra Notre Dame e Iowa State.

cotton bowl

INFO

Data: 28 dicembre
Luogo: Arlington, Texas
Stadium: AT&T Stadium
Dal: 1937

STORIA

Fondato a Dallas nel 1937, l’odierno Cotton Bowl fa parte della cerchia ristretta dei Bowl che, a rotazione, ospitano i playoff di college football. Nella sfida inaugurale TCU vinse contro Marquette per 16-6 davanti a 17.000 spettatori stipati nel Texas State Fair Grounds. Già alla fine di quel decennio il numero di spettatori medio era raddoppiato. Nel 1940 Clemson ebbe la meglio su Boston College in quella che è stata la prima e ultima apparizione in questo bowl per Frank Howard, leggendario allenatore dei Tigers (quello del “sasso” per i più esperti). Nel 1947 LSU e Arkansas furono protagonisti di un rocambolesco 0-0 in quello che passerà alla storia come “Ice Bowl”. Nel 1960 Syracuse sconfisse Texas per 23-14, tale vittoria garantì agli Orangemen il titolo nazionale. MVP di quell’incontro fu il runningback Ernie Davis. La storia bellissima di Davis è stata immortalata nel film “The Express”. Il Cotton Bowl del 1970 vide protagonista Notre Dame: fu infatti il primo bowl giocato dagli Irish dopo una sanzione autoimposta di 45 anni. La vittoria di quell’incontro andò però a Texas. Notre Dame si rifece nel 1979 quando un giovanissimo Joe Montana regalò la vittoria agli irish su Houston per 35 a 34. Dal 1983 al 1987, tre dei quattro vincitori dell’Heisman Trophy presero parte al Cotton Bowl: Doug Flutie (Boston College 1985); Bo Jackson (Auburn 1986); Tim Brown (Notre Dame 1988). Il prestigio del Cotton Bowl ebbe un duro colpo a fine anni 80 in contemporanea alla crescita del Fiesta Bowl che dalla sua aveva un clima molto più mite rispetto al Texas di inizio gennaio. Tale situazione cambiò nel 1999 quando la Big 12 prese il controllo del Bowl, lasciato solo nel 2014. Dal 2000 al 2008, il Cotton Bowl fu sempre giocato durante il primo giorno del nuovo anno. Da ricordare la sfida del 2003, quando Texas guidata da Ricky Williams vinse contro LSU 35 a 20  dopo essere stata in svantaggio per 17-7 all’intervallo. Il Cotton Bowl del 2009 fu l’ultimo giocato al Cotton Bowl Stadium (dove oggi si tiene l’annuale “Red River Showdown” ovvero Texas vs Oklahoma), dal 2010 infatti viene giocato nell’AT&T Stadium, la casa dei Dallas Cowboys. Nella sfida inaugurale del nuovo stadio Ole Miss vinse contro Oklahoma State per 21-7 grazie ad una grande prova difensiva. Il ritorno tra i major bowl avvenne nel 2014 in concomitanza con l’inizio della formula dei playoff. Il Cotton Bowl del 2018 è stato vinto da Clemson per 30 a 3 su Notre Dame in una delle due semifinali per il titolo nazionale che sarà poi vinto dai Tigers.

Pubblicità

2 Gennaio 2017> Wisconsin vs Western Michigan 24-16 / 59.615 spettatori
29 Dicembre 2017> Ohio State vs USC 24-7 / 67.510 spettatori
29 Dicembre 2018> Clemson vs Notre Dame 30-3 / 72.183 spettatori

CURIOSITA’

Nel 1989 UCLA vinse il Cotton Bowl guidata da Troy Aikman. Con Dallas in possesso della prima scelta ci furono molte polemiche in quanto Tom Landry, allenatore dei Cowboys, fu libero di poter scrutinare Aikman per tutto il periodo di avvicinamento al Cotton Bowl. Ironicamente Aikman fu sì scelto dai Cowboys ma non da Landry, licenziato qualche mese dopo in favore di Jimmy Johnson. Lo stadio è anche noto come “The House that Doak built” e fa riferimento alle gesta del running back di SMU, Doak Walker, nella seconda metà degli anni 40. Il Cotton Bowl fu inoltre usato anche per i mondiali di calcio del 1994 per ben 6 incontri.

Edizione 2019

Penn State vs Memphis. Terza partecipazione consecutiva ad un New Year Six Bowl e possibilità per i Nittany Lions di concludere un’altra stagione con 11 vittorie. Memphis è un buon programma ma sarà priva dell’allenatore che ha portato i Tigers fin qui: Mike Norvelli infatti ha accettato il ruolo di head coach a Florida State e non allenerà Memphis nel Cotton Bowl.

INFO

Data: 28 dicembre
Luogo: Orlando, Florida
Stadio: Camping World Stadium
Da quando: Dicembre 1990
Conference coinvolte: ACC, Big 12

STORIA

Il Camping World Bowl è uno dei Bowl storici per lo Stato della Florida. Dal 1990 al 2001 è stato giocato a Miami al Joe Robbie Stadium (un luogo sacro per il football a livello di high school), la volontà degli organizzatori era quella di creare una partita di secondo piano nella zona di Miami dove già veniva disputato il più prestigioso Orange Bowl. Spostatosi a Orlando nel 2001 ha come conference affiliate la ACC e la Big 12. Nessun incontro ha mai più replicato il successo dell’esordio: il 28 Dicembre del 1990 si affrontarono Florida State e Penn State, nello scontro fra due leggende del college football: Bobby Bowden e Joe Paterno, due tra gli allenatori più vincenti della storia. Di fronte a più di 74.000 anime i Seminoles ebbero la meglio sui Nittany Lions per 24 a 17 grazie alla prestazione da MVP del running back Amp Lee. Nell’ultima gara, Syracuse ha vinto contro West Virginia per 34 a 18 mettendo così la ciliegina sulla torta ad un’ottima stagione.

28 Dicembre 2016> Miami vs West Virginia 31-14 / 48.625 spettatori
28 Dicembre 2017> Oklahoma State vs Virginia 30-21 / 39.610 spettatori
28 Dicembre 2018> Syracuse vs West Virginia 34-18 / 41.125 spettatori

CURIOSITA’

La lista degli MVP di questa partita vanta nomi di tutto rispetto: Philip Rivers (2000 e 2003), Kliff Kingsbury (2002), Russel Wilson (2010), Teddy Bridgewater (2013), Mason Rudolph (2017).

Edizione 2019

Notre Dame vs Iowa State. Sottovalutare questa partita potrebbe essere un errore. Notre Dame è una squadra solida che con una vittoria potrebbe arrivare a 11 vittorie stagionali, Iowa State è una delle più belle realtà nel college football degli ultimi anni. Guidati da Matt Campbell (fresco di rinnovo multimilionario che ha tenuto lontano molte pretendenti), i Cyclones, possono far impensierire chiunque in una singola giornata.

Pubblicità

Guido Semplici

College Football - Co-Host di Scusate il CFB, mi trovate anche su Podcast Verso il Draft e su Twitter.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio