[NFL] Week 12: Wentz ribalta la situazione (New York Giants vs Philadelphia Eagles 22-25)

E dopo due incredibili vittorie (soprattutto offensive) i “giganti” di New York volano fino a Philadelphia, per una delle rivalità più famose della NFL. La partita inizia subito a favore degli ospiti, che dopo pochi minuti dall’inizio della partita, riescono a mettere i primi punti sul tabellone, con un piccolo “bullet-pass”di 13-yard di Eli Manning sul suo rookie preferito Saquon Barkley, che riesce a portare il pallone fino in fondo. Se da una parte però i “giganti” sono partiti in quarta, dall’altra parte gli Eagles per tutto il primo quarto di gioco sembrano “disorientati”, incapaci di costruire un vero e proprio drive.

Con l’arrivo del 2° quarto di gioco, Saquon Barkley dimostra ancora una volta di meritarsi il premio di “Offensive Rookie of the year”, infatti egli oltre ad essersi portato a casa praticamente metà delle yard guadagnate dalla offense dei Giants (finirà con 150-yard guadagnate dalla linea di scrimmage tra corse e ricezioni) , trova un buco di 52-yard fino in touchdown, dopo una corsa incredibile che ha diviso a metà la difesa delle povere aquile.Con gli ospiti in vantaggio di 19 punti, Wentz inizia quella che sarà poi a fine partita una delle rimonte più belle di questo weekend, riuscendo a segnare ben 11 punti (1 field goal e 1 td convertito in due punti su Zach Ertz) in soli 3 minuti di gara, pertanto la partita con l’arrivo dell’intervallo ad un punteggio di 19-11 per i Giants.

giants eagles barkley

Pubblicità
[ad id=”29259″]

CREDERCI FINO IN FONDO…

Dopo l’intervallo i padroni di casa scendono in campo con una nuova mentalità, Wentz infatti per tutto il 3° quarto di gioco cerca di mettere più punti possibili sul tabellone, con un ottimo bilanciamento tra corse e lanci corti, che però sfortunatamente non riescono a portare mai ad un touchdown ma solo a 3 punti. Eli Manning invece dopo aver giocato una delle sue migliori prestazioni stagionali, non combina più nulla fino alla fine della partita, riuscendo a segnare solo due miseri field goal in tutto il secondo tempo di gioco.

Wentz&Co vedendo le difficoltà degli avversari decide di portarsi a casa la partita, costruendo 2 drive perfetti in soli 5 minuti dalla fine della partita: il primo di 61-yard con il touchdown finale del RB rookie Josh Adams, e il secondo di 58-yard che porta il kicker dei record Elliott (che fino a quel momento aveva giocato una partita immacolata) in area di field goal, andando in vantaggio con solo un 1 minuto sul cronometro.

Adesso dopo la splendida rimonta gli Eagles si dovranno preparare ad accogliere i “pellerossa” di Washington, mentre i Giants dovranno ritornare a casa per sfidare i Bears.

[clear]
Merchandising Merchandising

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Huddle Magazine si sostiene con gli annunci pubblicitari visualizzati sul sito. Disabilita Ad Block (o suo equivalente) per aiutarci :-)

Ovviamente non sei obbligato a farlo, chiudi pure questo messaggio e continua la lettura.