Che belli gli Skill Games del Pro Bowl

La grande novità del Pro Bowl 2017 sono gli Skill Games, gare di abilità con protagonisti i giocatori selezionati per la partita che si disputerà domenica.

L’elenco dei giochi disputati nella notte ad Orlando:

  • mani migliori > quarterback e ricevitori dovranno dimostrare il loro affiatamento
  • staffetta > gara di velocità e forza
  • drone drop, palla lasciata cadere da un drone ad altezze variabili
  • passaggio di precisione > quarterback alle prese con bersagli sparsi per il campo
  • dodgeball, ovverossia palla avvelenata

Vediamo come è andata gioco per gioco.

Pubblicità

Mani migliori

Diverse stazioni lungo il campo in cui i ricevitori impegnati devono ricevere il pallone come indicato (per esempio ad una mano). 

La gara viene vinta da Jarvis Landry, secondo Idell Beckham, terzo Mike Evans e quarto T.Y. Hilton.

AFC 1 – NFC 0

[clear]

La staffetta

Ovviamente non stiamo parlando di una staffetta classica basata solo sulla velocità, ma su una serie di prove di velocità e forza nelle quali si alternano gli atleti delle due squadre. 

Per la AFC Von Miller al muro da 114 chili da alzare per almeno due metri, Geno Atkins e Joe Thomas alla slitta di 320 chili da spostare per 15 yard e Jay Ajayi allo sprint finale sulle 40 yard con barriera da infrangere.

Per la NFC in campo Thomas Davis. Gerald McCoy, Jason Kelce e Ezekiel Elliott a chiudere.

Vinceranno questi ultimi con il tempo di 28 secondi e spicci dopo aver ripetuto la prova causa guasto nell’attrezzatura.

AFC 1 – NFC 1

[clear]

Drone Drop

Un drone che tiene uno sferoide prolato, si alza in cielo ad altezze variabili (fino a 125 piedi, quasi 40 metri), lascia cadere il pallone per testare l’abilità del giocatore a riceverlo.

Pubblicità

Vincitore? Odell Beckham Jr. che ha ricevuto tutti i palloni lanciati dal drone, secondo Jarvis Landry e a seguire Chris Harris e Patrick Peterson

AFC 1 – NFC 2

[clear]

Passaggio di precisione

E’ il turno dei quarteback dimostrare quanto siano precisi nei passaggi. Un circuito con bersagli sparsi a distanze e grandezze diverse e un tempo massimo per completare la prova. Vincitore? Philip Rivers, quarterback dei Los Angeles Chargers, convocato al Pro Bowl a causa delle assenze nel reparto, seguito da Drew Brees, Andy Dalton e Dak Prescott

AFC 2- NFC 2

[clear]

Dodgeball

L’evento finale mette in palio ben tre punti e vede in campo dieci giocatori per squadra nella versione americana di palla avvelenata. Tre minuti di tempo a disposizione per eliminare tutti i giocatori della squadra avversaria. Dominio assoluto della NFC che a metà gara era in vantaggio per 9 giocatori in campo contro i 4 della AFC. 

L’ultimo a cadere per la American Football Conference è stato T.Y. Hilton che nulla ha potuto contro i cinque giocatori in blu rimasti.

Punteggio finale: AFC 2- NFC 5

[clear] [ad id=”29269″]

Giovanni Ganci

Sports Editor si direbbe al di la dell'oceano, qui più semplicemente il coordinatore di tutta la baracca. Tifoso accanito dei San Francisco 49ers, amante del college football e al di fuori dello "sferoide prolato"© forza Boston Red Sox.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio