Difesa decisiva (Houston Texans vs Denver Broncos 22-17)

La partita prometteva di essere spettacolare e incerta ed ha mantenuto in pieno le promesse regalando al pubblico emozioni e giocate spettacolari fino agli ultimi secondi di gioco. Non si é trattato però di un testa a testa, ma di una partita che ha visto le due squadre aggiudicarsi un tempo a testa. Il primo tempo infatti é stato dominato dai Texans che hanno costruito un vantaggio di 10 punti grazie ad un TD di Dameon Pierce e due FG di Ammendola.

In tutto il primo tempo l’offense di Denver ha guadagnato solo 103 yard e 6 primi down ed é stata costretta al punt nei primi quattro possessi offensivi. Solo sul finire del tempo é riuscita ad accorciare le distanze a 10 punti grazie a un FG di Will Lutz. Houston invece ha guadagnato, nel solo primo tempo, 259 yard di cui 77 su corsa e 182 su passaggio e avrebbe potuto ottenere qualcosa di più se non avesse incontrato una buona resistenza da parte della difesa dei Broncos. Il secondo tempo ha visto un vero e proprio ribaltamento a favore di Denver, che ha guadagnato 10 primi down e soprattutto 179 yard contro le 94 dei Texans che in tutto il secondo tempo hanno abbandonato il gioco di corsa, solo 12 yard guadagnate con 13 tentativi, a vantaggio del passing game che ha prodotto un 9 su 13 parziale per 82 yard e ha permesso ai Texans di contenere il come-back dei Broncos.

Il bilancio finale di Stroud é stato comunque un buon 17 su 28 per 264 yard, sostenuto dall’eccellente partita di un funambolico Nico Collins che ha ricevuto nove volte su dodici targets per un guadagno di 192 yard e un TD, ma soprattutto é stato autore di due ricezioni da circo su due passaggi non proprio perfetti del suo QB

Pubblicità

Tra la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo si sono verificati gli eventi che hanno deciso la partita: prima l’intercetto di Dereck Stingley su un tentativo di passaggio di Wilson per Jerry Jeudy che ha dato il possesso a Stroud sulle 21 di Denver. Il talento di Houston ne ha approfittato per chiudere il drive con un TD pass per Nico Collins che ha portato il vantaggio di Houston a 12 punti. Subito dopo, però, Wilson completa un gran passaggio di 41 yard per Jeudy e poi chiude con una corsa breve oltre la goal line riportando Denver a -5.

A questo punto l’offense di Houston é apparsa intimidita e non é riuscita ad andare oltre due punts, ma é salita in cattedra la difesa che, ancora con Stigley, intercetta un passaggio inteso per Courtland Sutton. Questa volta i texani non riescono a capitalizzare il takeaway e sono costretti a ridare l’ovale a Wilson. Gli ultimi secondi sono di grande tensione, con Wilson che usa tutti i quattro tentativi per ottenere il TD della vittoria, ma si vede intercettare l’ultimo tentativo dallo SS Jimmie Ward.

Vince Houston, quindi, e fa un importante passo avanti verso i play-off, ma Denver esce bene e deve rammaricarsi per il brutto primo tempo che l’ha costretta a correre dei rischi nel tentativo di recuperare. Un paio di menzioni per due giocatori di difesa: per Denver ottima prova del LB Alex Singleton con 12 tackles e un sack per 10 yard di perdita, per Houston sugli scudi Derek Stingley per i due intercetti e quattro Pass deflection. Denver passa a 6-6 ma ha di ancora buone chanche di giungere alla post season per un calendario non proibitivo.

Francesco Di Taranto

Nato a Foggia, nel 1953, risiedo a Brescia dal 1987 e in precedenza ho abitato a Bologna, dove mi sono laureato in Ingegneria Elettronica. Ho cominciato a seguire il football dalla notte del Super Bowl 1982 vinto da san Francisco sui Cincinnati Bengals. Terminato il servizio militare, nell'aprile '82 ho cominciato a seguire assiduamente, a Bologna, alle partite dei Doves e dei Warriors. Per alcuni mesi, nel 1984, ho partecipato agli allenamenti di una squadra bolognese in formazione, gli Atoms, che sarebbero poi diventati Phoenix San Lazzaro, che ho poi dovuto lasciare a causa del trasferimento per motivi di lavoro. Da allora non ho più smesso di seguire il football, sia professionistico (NFL e poi USFL, AAF e quest'anno XFL), sia dilettantistico in Italia, ma anche in Germania, grazie ai video in streaming della GFL

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio