IFL week 5: Guelfi e Rhinos imbattuti

Arriva la prima vittoria per i Frogs

Week 5 in archivio e solo due squadre restano imbattute, Guelfi Firenze e Rhinos Milano, a segno rispettivamente contro Dolphins Ancona e Ducks Lazio. Contro i Mastini Verona arriva la prima vittoria in IFL per i Frogs Legnano. Seconda W stagionale per i Panthers Parma, che battono gli Skorpions Varese.

Sì conclusa la quinta giornata del Campionato IFL, la Prima Divisione della FIDAF che sta regalando più di un’emozione ai tifosi italiani. Partiamo dal Game of The Week, la sfida stellare tra Guelfi Firenze e Dolphins Ancona, terminata con la vittoria dei fiorentini con un finale al cardiopalma! Partita dai due volti, quella di Firenze, con i Campioni d’Italia in carica che hanno dominato i primi due quarti, arrivando all’half time sul punteggio di 30 e 7 e la sensazione di poter dilagare. Attacco esplosivo, come sempre, con Jared Gerbino che, al termine dell’incontro, aggiungerà ben 5 TD al suo bottino stagionale, una Offensive Line da paura, e una difesa solida e capace di annullare ogni tentativo di reazione da parte degli avversari. La musica, però, cambia totalmente al rientro in campo e Ancona dimostra, ancora una volta, tutto il valore del proprio roster e, soprattutto, del proprio coaching staff. I Dolphins recuperano subito gran parte dello svantaggio subito con due TD in rapida successione su passaggio di Collin Di Galbo prima per Luciano Giuliani e poi per Kristian Giardinieri. Il doppio schiaffo sveglia i Guelfi, che rispondono con il TD pass di Gerbino per Niccolò Formosa e l’extra point di Matteo Bellesi, perfetto per tutto l’incontro. L’ultima frazione di gioco è da film, con un botta e risposta che vede i Dolphins mettere a referto altri 16 punti, perfetti nella gestione dei drive offensivi e nelle trasformazioni da due punti che portano ad una sola lunghezza il distacco dagli avversari. Un onside kick eseguito a regola d’arte riporta i Dolphins in attacco con la concreta possibilità di chiudere con successo questa straordinaria rimonta. Ma su un quarto tentativo e 6 yard da conquistare, arriva il big play difensivo di Alex Ferrari, che blocca Di Galbo, restituendo la palla all’attacco viola, che a questo punto si limita a controllare il cronometro, mettendo a segno la quarta vittoria stagionale con punteggio di 44 a 37. Una partita bellissima, trasmessa in diretta anche da DAZN, con tanto pubblico sugli spalti e che si è dimostrata uno spot perfetto per il football americano italiano.

Prima vittoria in casa per i Panthers Parma, che faticano non poco a trovare il bandolo della matassa, ma poi liquidano l’ostacolo Skorpions Varese con un 24 a 0 che racconta di più di una difficoltà in attacco ma anche di un’ottima prova delle difese. Nella splendida cornice dello Stadio Lanfranchi di Parma, tornato ad essere la “casa” dei Panthers dopo qualche stagione, il team di coach Brian Michitti ha sfruttato al meglio i tanti errori commessi dai varesini e le potenzialità dei propri import, il QB Anthony Paoletti e Ryan Minniti, schierato sia in attacco che in difesa, con Francesco Diaferia che ha completato l’opera calciando tra i pali un field goal da oltre 30 yard, preludio al terzo ed ultimo TD di giornata, una breve corsa in endzone di Titi Mpoko che chiude i giochi. Per gli Skorpions ci sarà parecchio da recriminare, perché ancora una volta a fare la differenza sono stati gli errori e la scarsa incisività del proprio attacco: giocare contro i Panthers Parma non è mai facile per nessuno, ma i varesini hanno comunque dimostrato di poterne essere ampiamente all’altezza e questo dovrà servire da stimolo per i prossimi impegni di questa prima, storica stagione in Prima Divisione.

Pubblicità

Il terzo incontro in programma sabato ha regalato altre forti emozioni per gli appassionati, perché ha visto il ritorno alla vittoria in IFL dei Frogs Legnano, per di più in trasferta a Bolzano contro i Mastini Verona.  Anche in questo caso, partita che ha visto l’inerzia passare improvvisamente da una squadra all’altra dopo l’half time. Avanti per 21 a 0, grazie all’efficacissimo gioco aereo che ha avuto come protagonisti il QB americano nero-argento Eystin Salum e il giovane ricevitore Riccardo Zanotti (due i TD pass su quest’asse), nonché l’altro import legnanese, Monquavion Brinson e il kicker Emanuele Nirta a completare il capolavoro offensivo ‘apparecchiato’ da coach Tony Addona, i Frogs hanno subito la veemente rimonta dei Mastini, protagonisti assoluti degli ultimi due quarti di gioco. Accorciate le distanze nel terzo quarto, con un TD pass di Louis Colosimo per Alberto Barbaro (ex Guelfi Firenze e schierato da Verona anche come kicker), i Mastini hanno sfiorato il pareggio in apertura di quarto quarto, con un altro TD pass di Colosimo, questa volta per Luca Tommasi, con Barbaro a segno tra i pali, e poi con la seconda ricezione personale in endzone per Barbaro. Il tentativo di conversione da due punti, però, che avrebbe significato il sorpasso non va a buon fine e i Mastini restano dietro per un punto: 21 a 20. L’errore nella conversione ha spezzato l’inerzia positiva dei veronesi, che hanno subito la reazione d’orgoglio dei Frogs, a segno con una corsa di Salum e il calcio di trasformazione di Nirta per il 20 a 27 che regala la prima gioia stagionale ai nero-argento e la terza sconfitta consecutiva ai Mastini.

A completare un weekend dove niente è apparso scontato fino al fischio finale, l’unica partita in programma domenica, la sfida dei Rhinos Milano in casa dei Ducks Lazio. Anche qui è successo di tutto, con i Rhinos a condurre i giochi sin dal primo quarto e i Ducks a complicarsi la vita da soli con una serie infinita di errori. Giornata decisamente no per l’MVP della Week 2, il QB americano Austin Albericci, autore di ben 3 fumble che si sono poi trasformati in altrettante segnature da parte dei milanesi. Sotto per 16 a 6 alla fine della prima frazione di gioco, i Ducks hanno riequilibrato un po’ le cose nel secondo quarto, con un parziale di 10 a 10 che ha riacceso le speranze e tenuta viva la partita. Dopo l’intervallo, difese sugli scudi e attacchi che non sono più riusciti a mettere punti sul tabellone. Anche in questa partita è stato l’ultimo quarto di gioco ad infiammare il pubblico sugli spalti. I romani concludono la rimonta, passando in vantaggio di un solo punto quando mancano 20 secondi al fischio finale: 34 a 33 e nell’aria il profumo di una vera impresa. E’ a questo punto, tuttavia, che viene fuori tutto il carattere dei Rhinos che, come accade spesso solo nei film, entrano con il proprio attacco e tentano il tutto per tutto, sfruttando bene time out e lanci precisi per avvicinarsi alla endzone il tanto che basta per il classico “Hail Mary pass”: Matthew O’Meara, il QB irlandese appena arrivato a Milano in sostituzione dell’infortunato Baugham, coglie in endzone le mani sicure dell’altro import meneghino, Paul Brock quando mancano 5 secondi sul cronometro. 34 a 39 e Rhinos che restano (meritatamente) imbattuti in campionato, con 3 partite giocate e vinte.

IFL – Week 5

Panthers Parma vs Skorpions Varese 24-0
Guelfi Firenze vs Dolphins Ancona 44-37
Mastini Verona vs Frogs Legnano 24-27
Ducks Lazio vs Rhinos Milano 34-39

La classifica IFL dopo week 5

ifl classifica week 5

Informazioni, classifiche, calendario completo e approfondimenti sul sito FIDAF e su quello dedicato alla Prima Divisione.

Ph. Credits: @Manuela Pellegrini

Merchandising Merchandising

FIDAF

La FIDAF (Federazione Italiana Di American Football) è riconosciuta dal CONI nel 2011. Diffonde e promuove il football americano ed il Flag football nel territorio Nazionale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Huddle Magazine si sostiene con gli annunci pubblicitari visualizzati sul sito. Disabilita Ad Block (o suo equivalente) per aiutarci :-)

Ovviamente non sei obbligato a farlo, chiudi pure questo messaggio e continua la lettura.