European League of Football (ELF): Preview week 6

Si va a concludere la prima metà della European League of Football (ELF) con due team in by week: Frankfurt Galaxy e Leipzig Kings e tre partite molto interessanti perchè tutte con esito molto incerto.

Sabato 24 luglio

Wroclaw Panthers vs Hamburg Sea Devils

Il match-clou della settimana, che vede la capolista imbattuta in casa dei Panthers, che cercheranno di affiancarla in testa alla graduatoria della Division Nord.
Gli amburghesi, che domenica hanno azzerato l’attacco di Lipsia concedendogli solo 102 yard, dovranno cercare di fermare l’attacco più prolifico e meno prevedibile della Lega, vista la capacità di alternare il gioco aereo col gioco di corsa.
Finora O’Connor ha passato per 1181 yard e 14 TD e, grazie alla protezione offerta dalla linea, in quattro partite ha subito solo 6 sack ma sabato dovrà vedersela con la premiata ditta “Jean-Philip Bombek & Nelson Imasuen” che, in due, ne hanno inflitti 10 ai QB avversari.
Dall’altra parte Jadran Clark è un QB che non rischia molto: lancia poco e raramente cerca la profondità, per questo motivo ha una buona percentuale di completi (63%) ed ha subito un solo intercetto.
In compenso nel gioco di corsa può contare su Xavier Johnson attualmente il miglior RB per yard guadagnate ( 435 in 60 portate ) dopo l’inavvicinabile Madre London.
Altro punto di forza della compagine anseatica sono gli special teams: nell’ultima partita a Berlino Justin Rogers ha riportato 3 punt per 173 yard e due TD, ma quella dei ritorni dei calci è una specialità molto ben praticata anche dai polacchi con Darius Robinson che a sua volta ha ritornato un KO per 95 yard e un TD.
Insomma, gli ingredienti per una partita altamente spettacolare ci sono tutti e il pronostico è davvero difficile: mi sbilancio e in base al detto “l’attacco vende i biglietti ma la difesa vince le partite”, dico Sea Devils, ma di strettissima misura. perchè questa volta gli amburghesi avranno a che fare con un attacco difficilmente prevedibile, vista la capacità di guadagnare yard anche con i RB Mark Herndon e Damian Kwiatowski, che domenica scorsa in due hanno portato a casa 130 yard in 24 portate.

Barcelona Dragons vs Berlin Thunder

A Reùs va in scena un altro incontro che si annuncia equilibrato e spettacolare. Di fronte due squadre in cerca di riscatto dopo una partenza difficile che le vede occupare l’ultimo posto nelle rispettive Division.
Trattandosi di due formazioni con buoni giocatori d’attacco e difese non proprio inappuntabili possiamo aspettarci una partita dal punteggio alto.
I catalani hanno in Zach Edwards uno dei QB più forti del campionato e tre ricevitori di tutto rispetto come Jean Constant, Remi Bertellin e il TE Mario Flores. Non sono però sostenuti da un gioco di corse efficace. II loro migliori ball-carriers sono Adrian Jimenez e Antoni Monton con rispettivamente 65 e 54 yard nette dopo quattro partite.
Dall’altra parte le star sono Joc Crawford, attualmente il terzo nella graduatoria dei RB per yard corse (382 in 62 portate), e il ricevitore Seantavius Jones, secondo nella classifica dei ricevitori con 351 yard in 21 ricezioni.
Anche qui il pronostico non è facile: vedo però leggermente favoriti gli spagnoli, motivati dalla ricerca del primo successo e con la consapevolezza di avere un’importante arma in più in un kicker affidabile come Giorgio Tavecchio.

Pubblicità

Domenica 25

Stuttgart Surge vs Cologne Centurions

E’ uno spareggio per la seconda posizione nella Division Sud al momento saldamente in mano a Francoforte.
I Surge, dopo un inizio difficile, hanno dato chiari segni di miglioramento ora che il nuovo QB Aaron Ellis sembra aver preso la guida dell’attacco. Nell’ultima partita prima del bye, vinta di misura sui Kings, ha mostrato sicurezza e freddezza nel drive decisivo che ha permesso ai Surge di ribaltare il risultato. Il RB Samuel Shannon, pur senza exploit eccezionali, si è dimostrato un buon corridore anche nel traffico delle corse centrali, mentre nel gioco aereo si sta mettendo in luce il TE David Meza. che contro i Kings ha preso il TD pass decisivo per la vittoria.
La difesa, che può contare su due buoni LB come Warren Dale e Sebastian Gauthier avrà l’ingrato compito di fermare il devastante Madre London che vorrà rifarsi dell’ultima partita in cui i Sea Devils gli concessero “solo” 85 yard. Ma le corse di ML28 potrebbe rivelarsi non sufficiente, perchè i Centurions, hanno buon opzioni anche nel gioco aereo, potendo contare su una buona coppia di ricevitori: Noah Aarass, finora 130 yard in 9 ricezioni e, soprattutto, Quinton Poubds 256 yrds in 18 ricezioni e 4 TD. Quest’ultimo è anche un gran KO returner: finora ne ha riportati 15 per 573 yard.
Il confronto tra gli attacchi vede quindi avvantaggiati i renani che, però, non sono altrettanto affidabili quando lo sferoide sta in mano agli avversari. La difesa è infatti tra le più permeabili della lega, come dimostrano i tanti punti al passivo e le oltre 450 yard a partita concesse.
La chiave della partita starà nella capacità della difesa Surge di arginare l’attacco dei Centurions e poi nel cercare di approfittare della debolezza della difesa avversaria.
Con queste premesse c’è da aspettarsi anche qui una partita dal punteggio alto.

Il Power Ranking ELF dopo week 5

1) Sea Devils e Galaxy ex aequo. Gli imbattuti amburghesi raggiungono i Galaxy
3) Panthers un gradino più giù
4) Centurions, l’attacco pirotecnico merita credito
5) Surge, guadagnano posizioni senza aver giocato per “merito” delle rivali
6) Thunder, nonostante la sconfitta hanno giocato al meglio e con orgoglio fino all’ultimo
7) Dragons, migliorati e in crescita
8) Kings, si può perdere contro i Sea Devils, ma domenica più che sparring-partner mi sono sembrati un “punging ball”. Nessuna reazione ed errori imbarazzanti.

Francesco Di Taranto

Nato a Foggia, nel 1953, risiedo a Brescia dal 1987 e in precedenza ho abitato a Bologna, dove mi sono laureato in Ingegneria Elettronica. Ho cominciato a seguire il football dalla notte del Super Bowl 1982 vinto da san Francisco sui Cincinnati Bengals. Terminato il servizio militare, nell'aprile '82 ho cominciato a seguire assiduamente, a Bologna, alle partite dei Doves e dei Warriors. Per alcuni mesi, nel 1984, ho partecipato agli allenamenti di una squadra bolognese in formazione, gli Atoms, che sarebbero poi diventati Phoenix San Lazzaro, che ho poi dovuto lasciare a causa del trasferimento per motivi di lavoro. Da allora non ho più smesso di seguire il football, sia professionistico (NFL e poi USFL, AAF e quest'anno XFL), sia dilettantistico in Italia, ma anche in Germania, grazie ai video in streaming della GFL

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio