Power Ranking Prima Divisione FIDAF – Week 2

Tre partite disputate nella seconda giornata del campionato di Prima Divisione FIDAF ed arriva il nostro Power Ranking. I Panthers Parma vincono la seconda partita infliggendo la prima sconfitta ai Rhinos Milano, prima vittoria per i Seamen Milano contro gli esordienti Guelfi Firenze e dei Warriors Bologna contro i Ducks Lazio.

Ecco il Power Ranking dopo week 2

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number11″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Panthers Parma (2-0)

Seconda vittoria per i Panthers grazie ad una super prestazione in attacco e conferma del primo posto nel nostro Power Ranking. Sei touchdown all’attivo per l’offense distribuiti tra corse e passaggio e una sensazione di potenza incredibile grazie alle prodezze del duo Hennessey – Diaco ben supportato dal gruppo di giocatori italiani con Alinovi (due touchdown pass ricevuti) e Malpeli Avalli (più di 100 yard corse). Rispetto a settimana scorsa invece la difesa ha concesso molto agli avversari, riuscendo solo nel terzo quarto ad impedire segnature ai Rhinos e subendo tantissimo il gioco aereo dei milanesi. Domenica arrivano i Guelfi reduci dalla brutta sconfitta contro i Seamen, buona occasione per mettere altro fieno in cascina.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number12″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Rhinos Milano (1-1)

I Rhinos escono dal campo di Parma si con una sconfitta, ma con la consapevolezza di poter essere protagonisti di questo Campionato. Il duo Rescigno – Sharsh è mortifero ed il quarterback ha la capacità di poter tirarsi fuori dai problemi grazie all’uso sapiente delle sue gambe e il ricevitore prende tutto quello che gli passa vicino aggiungendo yard after catch (255 yard totali). La difesa non è riuscita a trovare la chiave per fermare l’attacco Panthers subendo molto il gioco su corsa e dovrà far fruttare questi giorni di allenamenti perchè sabato sera c’è la trasferta ad Ancona contro i Dolphins all’esordio sono stati esplosivi in attacco.

Pubblicità
[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number13″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Seamen Milano (1-1)

Dopo la debacle di settimana scorsa i Seamen si riprendono e sommergono i Guelfi di punti fatti concedendo qualcosa soltanto nel finale. I milanesi faticano all’inizio e ringraziano il piede di Di Tunisi per poi ingranare grazie a Zahradka che ha trovato in Bouah una ottima spalla e un Querzola sopra quota 100 (yard corse). La difesa aveva già dimostrato contro i Panthers di essere già in una buona forma e sabato grazie anche alla presenza in ogni parte del campo di Mensah ha tenuto a zero gli avversari fino a poco dalla fine dell’incontro. Sabato altra trasferta a Bologna contro i Warriors alla ricerca di una vittoria fondamentale per rimanere a contatto con la testa della classifica.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number14″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Dolphins Ancona (1-0)

Turno di riposo per i Dolphins che avranno studiato bene le due partite disputate dai Rhinos, loro prossimi avversari.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number15″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Warriors Bologna (1-1)

I Warriors si presentano in campo senza un americano, “licenziato” in settimana, ma non sembrano patirne l’assenza. Rooney ha dimostrato di non essere la brutta copia vista a Milano settimana scorsa e ha ben imbeccato i suoi ricevitori permettendo anche al gioco su corsa di trovare una dimensione importante grazie anche ad un Berezan inarrestabile (186 yard per lui in partita!). La difesa ha concesso il minimo sindacale ad un attacco avversario che poteva schierare tre stranieri con le due ciliegine degli intercetti e il segno meno davanti al totale su corsa. Una vittoria che porta morale nell’attesa della corazzata Seamen.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number16″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Guelfi Firenze (0-1)

Non poteva esserci esordio peggiore per i Guelfi. La squadra fiorentina perde nettamente contro i Seamen mostrando un attacco al momento inconsistente sul gioco aereo e appena sufficiente sulle corse e una difesa che riesce a rallentare l’attacco avversario senza però fermarlo del tutto (vedi i due intercetti). Tanto, tanto, tanto da lavorare per il coaching staff in preparazione alla trasferta di Parma.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number17″ size=”40″ align=”center” hover_animation=”border_increase” ]

Ducks Lazio (0-2)

Due partite giocate dai Ducks contro due avversari con i quali lottare per un posto ai playoff: due sconfitte, 27 punti segnati, 77 subiti. Contro i Warriors, nonostante il rientro di qualche titolare, la squadra non è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale che arriva dal tanto talento a disposizione. In attacco Casey impreciso e un gioco di corse inesistente e una difesa porosa che ha però la giustificazione di aver passato 31 minuti su 48 di partita in campo.  Il turno di riposo arriva al momento giusto per resettare tutto e ripartire.

Redazione

Abbiamo iniziato nel 1999 a scrivere di football americano: NFL, NCAA, campionati italiani, coppe europee, tornei continentali, interviste, foto, disegni e chi più ne ha più ne metta.

Articoli collegati

Back to top button