Autore

Avatar

Mattia Righetti

Mattia, 25 anni. Voglio scrivere per vivere ma non so vivere. Quando mi cresce la barba credo di essere Julian Edelman. Se non mi seguite su Twitter (@matiofubol) ci rimango malissimo.

Articoli correlati

4 Comments

  1. Pingback: Se i giocatori NFL fossero wrestler – IL PORTALE DELLO SPORTIVO

  2. 2
    Avatar

    Matteo

    Grande Mattia, ti leggo spesso, mi è piaciuto questo articolo e questo parallelo tra wrestling e NFL.
    Aggiungo Gronkoswki, che col wrestling ha avuto un recente trascorso e come controparte nel quadrato scelgo John Cena.
    Entrambi atleti vincenti, entrambi al vertice nei rispettivi ruoli, Cena come simbolo della wwe degli ultimi 15 anni, Rob come miglior Tigh End.

    Reply
    1. 2.1
      Avatar

      Mattia Righetti

      Ciao Matteo!
      Il motivo per cui non ho messo Gronkowski è piuttosto semplice, ovvero che il ragazzo è così un personaggio che il suo equivalente nel ring è… Gronk!
      E secondo me, fra non molti anni, Gronk tornerà su quel ring per una corsa con la WWE un pochino più soddisfacente di quella della primavera 2020 🙂

      Reply
      1. 2.1.1
        Avatar

        Matteo

        Concordo con la tua disamina, penso che l’unico motivo valido per il quale Gronk è tornato al football risiede nel suo amico TB, e direi che ha fatto più che bene, viceversa sarebbe rimasto in wwe.
        Però convengo con te, Gronk è troppo un personaggio e il palcoscenico di una federazione di wrestling prima o poi ritornerà a calcarlo.

        Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Huddle Magazine è pubblicato con una licenza