La Strada verso il Draft: A’Shawn Robinson

Ruolo: Defensive Tackle – College: Alabama – Classe: Junior
Età: 21 – Altezza: 6’4 (193 cm) – Peso: 307 (142 kg)

Quando abbiamo presentato Jarran Reed, abbiamo accennato alla dominante linea difensiva dei Crimson Tides. La stella indiscussa di quella linea era A’Shawn Robinson, un giocatore devastante, l’incubo dei lineman avversari. Con numeri che recitano 46 tackle, di cui 7.5 per perdita di yard, e 3.5 sack, oltre alla selezione nel First Team All-American, Robinson si candida palesemente ad essere uno dei defensive tackle di punta della classe 2016.

È un giocatore possente, ben proporzionato e molto forte sia nelle gambe che nelle braccia. È molto atletico, possiede movimenti laterali fluidi ed è rapido nell’occupare i varchi creatisi nella linea offensiva. Ha mani molto forti, in continuo movimento, e al momento dell’impatto i suoi colpi sono molto violenti e difficili da sostenere.

Pubblicità

Robinson è un atleta ben piantato sulle gambe e riconosce velocemente linee di corsa e punti deboli della linea offensiva, che provvede prontamente a far collassare. È anche un pericolo sul passing game, non di rado ha deviato la traiettoria del pallone. Si è costantemente districato tra i doppi blocchi e riesce sempre a tenere impegnati i lineman avversari.

a'shawn robinson

I limiti di Robinson si notano soprattutto nella sua pass rush. Non ha un gran primo passo e alza il busto troppo in fretta. Parte quasi sempre per ultimo dalla sua posizione e non ha la tecnica o l’esplosività per battere il lineman. Dovrà rifinire parecchio il suo stile di gioco e diventare più incisivo ad ogni snap. Commette ancora molti errori e, negli anni ad Alabama, è migliorato davvero poco, accontentandosi troppo spesso del minimo indispensabile e nulla più.

Da molti analisti americani viene paragonato a Michael Brockers, un giocatore non stellare, ma solido e costantemente titolare. Può giocare come nose tackle in un fronte dispari o può essere accoppiato ad un altro defensive tackle in un fronte pari. Sarà soprattutto utilizzato per fermare le corse avversarie e occupare gli spazi.

A’Shawn Robinson ha tutta l’aria di essere un boom or bust in questo draft. Scrutando vari mock passa dall’essere una pick da top 15 ad un giocatore da metà secondo round. La verità, probabilmente, sta nel mezzo ed una chiamata tra la 21 e la 31 può rivelarsi una possibilità concreta. Bengals e Packers monitoreranno da vicino la situazione di Robinson.

Cincinnati ha una bella linea difensiva, ma è una squadra sempre alla ricerca di giocatori giovani da inserire nelle rotazioni, per farli crescere e avere ricambi pronti tra qualche anno. Robinson si troverebbe in un ambiente ideale per imparare i dettami della posizione e verrebbe stimolato nella competizione. A Green Bay, invece, il bisogno di un tackle difensivo è decisamente più pressante. B.J. Raji si prenderà un anno di pausa e lascia un vuoto enorme all’interno della linea difensiva. Robinson, magari spartendosi il tempo di gioco con un compagno più navigato, potrebbe ricoprire il ruolo di nose tackle e provare a dimostrare il suo talento già dal primo anno.

https://youtube.com/watch?v=%3DxAjMgs5G0b4

[ad id=”29259″]
Pubblicità

Gabriele Balzarotti

Appassionato di USA e sport americani fin dall'adolescenza, le leggendarie imprese di Ray Lewis hanno reso la mia anima black and purple. Mente dietro alla "Strada verso il Draft", fucina di schede sui giovani talenti che arrivano in NFL, e conduttore di Podcast verso il Draft.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio