La Strada verso il Draft: Jarran Reed

Ruolo: Defensive Tackle – College: Alabama – Classe: Senior
Età: 22 – Altezza: 6’4 (193 cm) – Peso: 313 (142 kg)

La mastodontica linea difensiva di Alabama è stato uno dei reparti più dominanti della nazione. Se, in quella linea, A’Shawn Robinson era la stella, Jarran Reed ne era l’ancora, l’elemento imprescindibile del meccanismo perfetto creato da Nick Saban. Grazie ai 56 tackle, 1 sack, 2 passaggi deflettati e un fumble recuperato con cui ha chiuso la carriera universitaria, Reed si presenta al mondo NFL come uno dei giocatori più ricercati all’interno di questo draft.

Possiede un fisico perfetto per la NFL, potente, coordinato, con due tronchi al posto delle gambe che lo rendono difficilissimo da spostare. Ha un ottimo primo passo ed esplode dalla sua posizione con ferocia. Ha mani forti, con cui controlla i lineman, impedendo loro di mettergli le mani addosso e superarlo nel gioco di leve. Ha un grandissimo senso della posizione ed è molto fluido nei movimenti sulla linea di scrimmage.

Pubblicità

Occupa spazio, forzando l’attacco ad andare per vie esterne. È un eccezionale run stopper, i suoi tackle sono duri e punitivi, ma la sua specialità è quella di distruggere la giocata di corsa, prima ancora che il running back si metta a correre, semplicemente facendo crollare le linee interne. Ad Alabama era colui che faceva il lavoro sporco, gestendo i doppi blocchi per permettere la giocata ai suoi compagni.

jarran reed

Se come run stopper è eccezionale, come pass rusher è solo nella media. Non ha una grande tecnica e usa solamente la bull rush per far crollare la tasca. Non segue i movimenti del quarterback e tende più a controllare lo spazio che non a sfondare la linea. Non è rapido e fuori dalla sua zona di competenza è lento, non riuscendo ad impattare sul gioco. Si stanca rapidamente e difficilmente potrà essere un giocatore da tre down.

Jarran Reed ha sia il fisico sia la forza per giocare in una 3-4 o in una 4-3. Data però la sua tendenza a stancarsi facilmente, in coppia con un altro defensive tackle potrebbe riuscire a giocare più snap ed essere più incisivo per tratti di partita più lunghi.

È sicuramente un giocatore da primo round, che è stato sotto i riflettori per tutto l’ultimo anno passato a Tuscaloosa, e la sua importanza come run stopper farà gola a molte squadre. Quasi sicuramente oscillerà tra la dodicesima e trentesima chiamata.

I New Orleans Saints sono in disperato bisogno di fortificare il fronte difensivo. Escluso Cameron Jordan, non c’è nessun giocatore veramente incisivo. L’aggiunta di Jarran Reed al mix, permetterebbe ai Saints di potenziare la difesa sulle corse, lasciando più libertà ai pass rusher di occuparsi del quarterback. Anche Detroit può essere interessata al prodotto di Alabama. Haloti Ngata ha firmato un prolungamento del contratto. Affiancare al veterano da Oregon, un rampante defensive tackle come Reed, permetterebbe ai Lions di avere un coppia di lineman difensivi possente, capace di dettare legge sul gioco di corse avversario. Per Reed inoltre, giocare spalla a spalla con un cinque volte Pro Bowler, sarebbe una fonte di apprendimento enorme.

https://youtube.com/watch?v=%3DxuVvPM-fG0c

[ad id=”29259″]
Pubblicità

Gabriele Balzarotti

Appassionato di USA e sport americani fin dall'adolescenza, le leggendarie imprese di Ray Lewis hanno reso la mia anima black and purple. Mente dietro alla "Strada verso il Draft", fucina di schede sui giovani talenti che arrivano in NFL, e conduttore di Podcast verso il Draft.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio