[Week 12] Washington Redskins vs Seattle Seahawks

nflWashington Redskins – Seattle Seahawks 20-17

Dodicesima settimana della regular season NFL, e la squadra della capitale e’ impegnata in una trasferta a Seattle, citta’ dove si sono infrante le ultime due postseason dei Redkins.

Sulla carta i pellerossa sono nettamente favoriti, per via del buon gioco espresso in difesa e per via della non eccelsa stagione dei Sehawks, ma una tegola affligge i ragazzi guidati da Joe Zorn, infatti il loro miglior giocatore, il RB Clinton Portis e’ reduce da un infortunio al ginocchio e non e’ in buone condizioni. Purtroppo per lui, al momento egli risulta essere la migliore arma offensiva dei Redksins e quindi, stringendo i denti, scende in campo in questa fresca domenica pomeriggio della West Coast.
portisInizia la partita ed i pronostici devono essere rivisti, la facile passeggiata dei Redskins non avviene, trovandosi di fronte invece ad un avversario tenace in grado di giocare allo stesso livello. Sono infatti i Sehawks a portarsi in vantaggio per primi, con un FG di Olindo Mare dalle 45 yards, al quale i Redskins non riescono a rispondere adeguatamente, perche’ sul drive susseguente, il kicker Shaun Suisham, calcia un FG dalle 43 yards che si stampa impietosamente sulla traversa.
La partita continua e si inizia ad intravedere il piano di attacco di Zorn: diamo la palla a Clinton Portis e speriamo bene, la strategia funziona fino a quando non si arriva al punto di mettere la palla in aria, finendo spesso per giocare il punt al 4th down. La situazione per Washington si sblocca a meta’ del secondo quarto con un buon drive giocato quasi sempre da Portis con il contributo del TE Cooley, grazie al quale si riesce ad arrivare all’altezza delle 3 yards di Seattle ed e’ poi Betts a chiudere il drive con una corsa in end zone.
A quel punto si ha quasi l’impressione che Washington abbia preso in mani le redini della partita, ma mai impressione fu piu’ sbagliata, perche’ Seattle, al posto di rassegnarsi all’ennesima sconfitta stagionale, macina un eccellente drive che li porta a segnare il TD del sorpasso, allo scadere del primo tempo, mandando le squadre al riposo sul 10-7 per i Seahawks.
Una breve occhiata alle statistiche vede un Campbell mediocre, 11/21 per 90 yds ed un Portis chiamato spesso a faticare, con 14 portate per 69 yds. In casa Sehawks, facciamo notare la brillante prestazione di Morris con 7 portate per 72 yds.
All’inizio del terzo quarto i Redskins sembrano avere messo il turbo, prima un FG di Suisham dalle 26 yards e poi un intercetto ai danni di Hasselback che da vita ad un drive dalle 35 di Seattle, gettano le basi per il TD del sorpasso dei pellerossa, a seguito di un TD pass di Campbell per Randle El che riceve in slant e finisce dritto in end zone dopo 8 yards. Giungiamo cosi’ al termine del terzo quarto con i Redskins in vantaggio per 17-10, ma Hasselbeck non si perde d’animo, seziona la secondaria dei pellerossa con ottimi lanci nel medio range e dopo pochi minuti riporta la squadre in parita’ con un TD pass da 10 yards per Carlson.
I Redskins sembrano risentire di questa drive di Seattle, ma riescono comunque a piazzare il FG del vantaggio, dopo avere pero’ fallito un facile TD, finendo quindi per accontentarsi dei 3 punti messi a segna di Suisham dalle 22 yards.
La parola passa quindi alla difesa dei pellerossa che riesce egregiamente a fare il proprio lavoro, ridando il possesso di palla al proprio attacco, il quale imbastisce il classico drive di corse, sulle spalle del povero Portis, che alla fine concludera’ la partita con 29 portate per 149 yds, facendo cosi’ scorrere il cronometro oltre il two minute warning, ma quando tutto sembra finito, ecco il colpo di scena: Zorn concede il meritato riposo a Portis, mette in campo Betts per gli ultimi 3 giochi della partita, per fare scorrere il cronometro a zero, e Betts, commette un sanguinoso fumble sulle 23 di Seattle.
I Seahawks non credono ai propri occhi, riconquistano subito il possesso dell’ovale e ritornano in attacco, ma la difesa dei pellerossa, conferma per l’ennesima volta il vecchio adagio del football e vince la partita intercettando Hasselbeck subito al primo down giocato.
I Redskins escono da Seattle quindi con una vittoria soffertissima che porta il loro record a 7-4, sempre al secondo posto della NFC East che si sta confermando ancora una volta, la division piu’ difficile della NFL, ma c’e’ poco da rallegrarsi, perche’ il gioco sembra tutto imperniato sul running game per Portis e soprattutto, domenica prossima a fare visita ai pellerossa, arriveranno i campioni del mondo in carica, i NY Giants, che sono saldamente in testa alla divison con un record di 10-1.

Pubblicità

 

Gabriele Garoldi

Appassionato di Sport USA, baseball e football in particolare, fin dai lontani anni '80, con tifo sfegatato per i nativi americani.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio