La TOP 10 NFL di week 6

Siamo già alla week 6 della regular season ed ecco il nostro classico pagellone in cui valutiamo da 1 a 10 il meglio ed il peggio della giornata appena trascorsa. Sempre presenti in seguito le menzioni d’onore in cui siete voi invitati a dare un voto a prestazioni o altro che non hanno trovato posto all’interno della top 10 vera e propria.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number11″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

La dirigenza dei Washington Football Team: stanno diventando una barzelletta, che non ci voglia tanto d’altronde. La decisione di ritirare la numero 12 di Sean Taylor viene annunciata appena 3 giorni prima ed è palesemente un placebo alle polemiche delle email tra Bruce Allen e Jon Gruden. Come se non bastasse l’apice lo toccano quando decidono di fare una foto alla famiglia di fronte alla “SeanTaylor Road”, peccato che si trovi proprio di fronte alle latrine mobili. Passi che non dovrebbe essere il management a scegliere il nome delle vie, magari richieste speciali o evitare foto davanti a questi sarebbe stata cosa gradita.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number12″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Jackson Mahomes: il fratello di Patrick ce la sta mettendo tutta per apparire odioso e ridicolo agli occhi degli altri. Questa volta lo ritroviamo a danzare per un tiktok sopra al memoriale di Sean Taylor. Ci sarebbe da dire che la colpa è dello stesso management di Washington che fa calpestare un luogo che dovrebbe essere delimitato da catene e non transitabile. Tuttavia ballarci sopra per uno stupido video proprio durante la giornata in cui si ritira il suo numero di maglia e se ne ricorda la memoria…

https://twitter.com/NFLHumor/status/1449861449266995206?s=20

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number13″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Jamal Adams: ”I’m the best in the nation”. Secondo video. Sipario.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number14″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Invasore a Pittsburgh: un buon tempone riesce ad entrare sul campo da gioco durante la partita pavoneggiandosi della sua impresa. Appena si vede arrivare contro la sicurezza prova a scappare ma ruzzola subito maldestramente. Mi ha ricordato Daniel Jones…

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number15″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Taylor Heinicke: con il bene che voglio al buon Heineken – stiamo parlando di birra no?! –  fa francamente tenerezza vedere una linea del genere proteggere un quarterback di questo livello.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number16″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Mike McCarthy: è o non è un lancio da campione quello del challenge toss da parte del head coach dei Dallas Cowboys?

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number17″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Jonathan Taylor: prestazione monumentale da parte del running back dei Colts che mette a referto 145 yards su 14 corse con 2 touchdown. La più lunga da 83, come riportato nel video di seguito.

[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number18″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Corey Bojorquez: il punter dei Packers effettua un punt di 83 – OT-TAN-TA-TRE – yards. Scusate.

Pubblicità
[icon type=”vector” icon=”brankic-icon-number19″ align=”center” size=”32″ hover_animation=”border_increase” ]

Ja’Marr Chase: a Cincinnati hanno salutato il suo arrivo con qualche perplessità, soprattutto per aver fatto passare Penei Sewell, ma quanto messo in mostra fin da subito dall’ex LSU è tanta tanta roba. Non una prestazione eclatante la sua in week 6, ma il blocco che porta per permettere a Mixon di siglare il touchdown del 16 – 0 è di un giocatore di mentalità superiore. Vincente.

10 top 10

Kyler Murray: il quarterback di Arizona è uno spettacolo da vedere. 20 completi su 30, 229 yards, 4 touchdown, pass rating di 129.

https://twitter.com/PFF/status/1449832165982810119?s=20

Menzioni d’onore della TOP 10

Randy Gregory: se cercate sack sul dizionario trovate questo.

Pete Carroll: possiamo mettere lui al posto di Geno Smith?

Joe Mixon: bellissima scena in cui il giocatore dei Bengals “scambia” con i tifosi sugli spalti.

Eugenio Casadei

Appassionato di calcio (Bologna) e trekking, segue il football assiduamente dal momento in cui vide giocare Peyton Manning con la maglia orange di Denver, divenire tifoso Broncos una naturale conseguenza. Scrive la rubrica settimanale "Indiscrezioni di mercato NFL" in offseason e la "Top Ten" in regular season con grande divertimento e passione.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio