[NFL] Week 9: Lampi su Seattle (Los Angeles Chargers vs Seattle Seahawks 25-17)

I Chargers hanno vinto la loro quinta partita consecutiva al CenturyLink Field (la sera prima illuminato di blu in onore del proprietario scomparso Paul Allen).

I Seahawks sono quasi riusciti a completare il come back, ma il loro tentativo di cancellare un vantaggio di due segnature negli ultimi minuti è stato troppo difficile. E, proprio come i Chargers hanno fatto a Londra negando la vittoria nel finale a Tennessee, la difesa è tornata nuovamente protagonista.
Il risultato finale per 25-17 ha visto i Seahawks prendere il comando per primi, restare indietro di due touchdown, e poi quasi completare una selvaggia rimonta.

Riassunto

Al primo possesso della partita difficilmente Seattle si porta in vantaggio, ma preferisce studiare gli avversari e scaldare il motore. Domenica no! Con un lunghissimo drive di 13 giocate e 8 minuti di gioco, i Seahawks siglano subito il 7-0 con una ricezione di Jaron Brown da 10 yard e una spassosa esultanza.

Su ritorno dal KickOff Desmond King prima perde la palla ma poi la recupera sulla linea delle 6 yard. Con una media di 6 yard per guadagno, i Chargers si riportano nella end zone e terminano il primo quarto rispondendo con un TD di Tyrell Williams su ricezione da 12 yard, Caleb Sturgis sbaglia poi l’extra-point.

Palla che torna immediatamente ai Chargers senza nemmeno una conversione di primo down per i Seahawks, che subiscono pure un sack che gli fa perdere 13 yard sul terreno.
L.A. replica in un minuto il TD, questa volta con una lunghissima corsa indisturbata per 34 yard di Melvin Gordon. Anthony Lynn opta per i due punti per riportare il vantaggio a +7, ma l’offense fallisce.

Le difese tengono le redini della partita e costringono gli avversari al punt. Arretrati per un Pass Interference offensivo, i Seahawks, bloccati sulle 33 avversarie provano un FG da 51 yard, ma il calcio di Sebastian Janikowski finisce sul palo e ritorna in campo. Poche emozioni fino al 2 minute warning, quando gli ospiti riprendono la palla.
Prima Rivers trova libero il primo ricevitore Keenan Allen per un guadagno di 23 yard poi, trovandolo marcato l’azione successiva, decide di optare per Mike Williams che su una curl, si libera di Tre Flowers, e finisce in end zone (a parer mio, uscendo pure dal campo prima del TD).
Inutile discutere su cosa sia successo, Chargers 19-7.

Pubblicità

I Seahawks accorciano le distanze con un FG prima di entrare negli spogliatoi per l’intervallo: 10-19.

Una serie di punt e un Field Goal sbagliato da Caleb Sturgis, catapulta questo riassunto nella metà del secondo quarto.
Le squadre al ritorno dagli spogliatoi sembrano aspettare che gli avversari siano i primi a fare la mossa.
Nel terzo quarto avvengono tre sack (Melvin Ingram, Isaac Rochell e Frank Clark) e qualche ottima corsa di Melvin Gordon. Quando sembra che un altro drive dei padroni di casa stia per terminare in Punt, è Desmond King a interrompere la noia e ad intercettare Russell Wilson per una corsa lunga 42 yard fino al raggiungimento del 25-10. Sturgis poi sbaglia nuovamente l’Extra Point.

Sotto di 25, i Seahawks ci mettono troppo a trovare il TD successivo: ben 5 minuti. A riavvicinare le sorti è Nick Vannett su un 4&Goal dalle 6.
I Chargers provano a far scorrere il tempo, ma un sack di Jarran Reed li costringe a riconsegnare la palla ai Wilson&Co per un’ultima speranza a poco meno di due minuti dal termine. Michael Davis regala a zero secondi dalla fine un’ultima possibilità per andare ai supplementari con un pass interference nella endzone.
I Seahawks prima arretrano di 5 yard per un fallo della linea poi Jahleel Addae con una deflection davanti a Moore ferma il sogno e consegna la vittoria a Los Angeles.

ANALISI

Seattle Seahawks

Il LineBacker di Seattle Bobby Wagner ha dimostrato ancora una volta perché è l’attuale fulcro di questa difesa. Wagner era presente su ogni parte del campo Domenica sera, e quasi tutti i Chargers avevano la sfortuna di incontrarlo. Wagner ha terminato la partita con 13 tackle totali, tre deflect e una hit al quarterback, inoltre è stato anche a pochi centimetri da intercettare il quarterback Philip Rivers. In un giorno con pochi punti luminosi, Wagner si è distinto come la cosa migliore che i Seahawks avevano in campo.

Come va Russell Wilson, così va il resto della offense dei Seahawks. Una settimana dopo aver ottenuto un rating perfetto di 158,3, Wilson è stato tutt’altro che impeccabile domenica notte. Nella prima azione della partita, Wilson ha orchestrato un drive per touchdown, completato da una palla ben lanciata al ricevitore Jaron Brown. Da lì in poi, Wilson non assomigliava a se stesso. Contro Detroit, Wilson ha impiegato solo 17 tentativi di lancio per raggiungere quasi 250 yard. Contro i Chargers, ha lanciato 39 volte per un misero 235 yard. Il colpo di grazie è arrivato nel quarto quarto quando Wilson ha preso una decisione insolita e ha lanciato un intercetto che è stato restituito per touchdown. Non si sa sia stato proprio quel TD a decidere le sorti della partita, ma ha fatto veramente male.

La giovane difesa dei Seahawks è stata complessivamente un’unità di qualità in questa stagione, e ha difeso i passaggi eccezionalmente bene. Tuttavia, il tallone d’achille sono le corse, ed è esattamente ciò che hanno fatto i Chargers. Seattle ha concesso 160 yard su solo 22 corse, consentendo ai Chargers 7,3 yard di media. I Seahawks sono riusciti a tenere sotto controllo il quarterback Philip Rivers, ma sono stati completamente sottomessi dai RB. Non sarà certamente più facile per loro la prossima settimana quando si recheranno a Los Angeles per giocare contro i Rams, dove affronteranno il running back Todd Gurley che ha già segnato tre touchdown contro di loro all’inizio di quest’anno.

Pubblicità

Los Angeles Chargers

Il migliore in campo è indiscutibilmente Melvin Gordon. Ogni qualvolta prendesse palla, il RB scovava varchi tra i difensori che a fatica riuscivano a fermarlo. Il Running Back dal Wisconsin ha terminato la gara con 113 yard su 16 corse.
Soltanto 6 le corse non realizzate da lui, sintomo di una presenza indispensabile, dimostrata anche nella faticosa vittoria europea contro i Titans vista da lui da fuori dal campo.

L’uomo dei Record è lui: Philip Rivers. Con metà dei lanci completati rispetto all’avversario Russell Wilson, Rivers ha guadagnato 228 yard e 2 TD, per una media di 8,8 yard a lancio. A facilitargli il gioco, è stato specialmente Keenan Allen con 6 ricezioni per un totale di 124 yard.

A giocare contro di loro, non sono stati solo i Seahawks ma una cascata di flag. Sono ben 12 i falli contro i Chargers per un totale di 105 yard. è stato proprio uno di questi falli ha riaprire le speranze dei Seahawks nel finale. Fortunatamente per loro i Seahawks non hanno approfittato di questa mancanza di gestione del campo.

Articolo a cura di Filippo Menghi

[ad id=”29259″]

Articoli collegati

Back to top button