La Strada verso il Draft: Ezekiel Elliott

Ruolo: RunningBack – College: Ohio State – Classe: Junior
Età: 20 – Altezza: 6’0 (1.83 m) – Peso: 225 (102 kg)

Ezekiel Elliott è stato il miglior RB delle ultime due stagioni, una presenza dominante in campo come poche volte si è visto ed è stato l’elemento portante del National Championship del 2015. Probabilmente è con Gurley il talento più importante in uscita dal College degli ultimi anni, un playmaker, un game changer che difficilmente si trovano e se fosse uscito qualche anno fa probabilmente si sarebbe giocato la possibilità di essere la prima scelta assoluta.

Zeke è il classico prospetto che dovrebbe produrre sin dal day one in NFL, un RB da 100 kg potente ma allo stesso tempo agile ed elusivo, che lo rendono ideale per qualsiasi tipo di gioco.

Pubblicità

La sua potenza l’ha dimostrata nelle sue yard dopo il primo contatto, oltre 1000 nel 2015, ben bilanciato, una postura di corsa perfetta, forza nelle gambe incredibile che lo rendono difficile da fermare. Perfetto per giocare una zone block, ha una buona lettura della OL ed è rapidissimo a tagliare quando trova il varco, ed ha le caratteristiche ideali pure per una man block. Produttore di big play, come trova uno spazio è in grado di esplodere in campo aperto e ritrovarsi in un attimo in endzone.

Sviluppatissimo pure nelle altre fasi del gioco, come ricevitore ha mani ottime e e dopo la ricezione è letale. In pass protection è incredibile, in 101 snap non ha mai concesso un sack, un QB Hit o altro, mostrando ottima tecnica ed una gran capacità di riconoscere i blitz. Anche come bloccatore sulle corse è ben sviluppato, ad Ohio State è stato usato spesso in quella fase facendo vedere skill incredibili.

Ezekiel Elliott

Trovare un limite a Elliott è veramente difficile, nei suoi anni ad OSU ha giocato talmente bene ed ha prodotto talmente tanto che è difficile rinfacciargli qualcosa. Forse solo il fatto che sia un po’ grezzo a correre le traccie ed il fatto che per anni ha avuto davanti a se una OL incredibile possono far venire qualche dubbio su di lui, ma è proprio trovare l’ago in un pagliaio.

Rispetto a Gurley una sola cosa ha in meno che probabilmente lo rendono un prospetto di poco inferiore, il fatto che Elliott non ha mai fatto il ritornatore di punt o kick off, cosa che il RB dei Rams ha fatto.

Elliott è il RB più completo della classe, è ottimo in tutte le fasi del gioco ed è adatto sia ad una zone block che ad una man block. Il talento è importante, l’upside anche ma è anche già un giocatore in grado di fare la differenza sin da subito. Pare destinato ad essere una pick da top10, dopo i due QB potrebbe essere lui la prima scelta offensiva, passando anche Stanley e Tunsil, e qualcuno potrebbe anche fare anche trade up per prenderlo.

Una squadra che pare molto alta su di lui sono i Philadelphia Eagles, han lasciato andare Murray e stan provando a muovere Mathews, a Doug Peterson piace basare gli attacchi su un RB forte ed Elliott è la risposta. Un altro team sono i Miami Dolphins, in tutta la Free Agency han provato a firmare un RB senza grande successo, il prodotto Buckeyes darebbe una grande mano a Tannehill e gli toglierebbe davvero tanta pressione per giocare al meglio.

https://youtube.com/watch?v=j6IyRfht4Xk

[ad id=’29259′ ]
Pubblicità

Luca Domenighini

24 anni, amante dello sport a stelle e strisce. Appassionato fino al midollo di football, sia quello NFL che quello NCAA. Tifoso dei Denver Broncos da una calda mattina di Agosto di metà anni 2000 quando ESPN Classic ripropose il primo Super Bowl di Elway. Tifo sfegatato per i Duke Blue Devils, sì esiste una squadra di football a Durham.
Pulsante per tornare all'inizio