[NCAA] Bowl Preview – 2° puntata

Seconda parte della nostra preview sui bowl NCAA nel quale ci occuperemo delle partite che si giocheranno nella settimana di Natale, dal 22 al 27 dicembre.

Miami Beach Bowl: BYU (8-4) vs Memphis (9-3)
22 dicembre 2014 Ore 20.00

miami city bowlLa settimana di Natale inizia con un incontro interessante, infatti, si affrontano due squadre molto diverse, da una parte BYU che è una squadra con un programma riconosciuto a livello nazionale, e dall’altra parte abbiamo Memphis, non esattamente una potenza del college football che però grazie a un’ottima stagione che ha ribaltato il 3-9 dell’anno procedente, ha ottenuto un posto al sole (in tutti i sensi, poiché si gioca a Miami) ed ha l’opportunità di incontrarsi contro un avversario famoso.
Le uniche tre sconfitte dei Tigers sono arrivate da UCLA Ole Miss e Houston, mentre BYU ha visto la propria stagione dividersi in due parti: un ottimo inizio per 4-0, compreso un eccellente 41-7 contro i Texas Longhorns, ma purtroppo per loro un infortunio al QB titolare Taysom Hill, ne ha compromesso il resto della stagione che è proseguita su un mediocre 4-4.
La chiave di lettura a nostro avviso sta nell’attacco di BYU, se riuscissero a prendere il controllo fin dall’inizio, per Memphis sarebbe molto difficile riuscire a mantenere il divario in termini contenuti. In caso contrario, grazie anche a un ottimo turnover ratio (6° nell’intera nazione), sarebbero ampiamente in partita.

Pubblicità

A nostro personale avviso andrà proprio cosi, e saranno i Memphis Tigers a conquistare il Miami Bowl

Boca Raton Bowl: Marshall (12-1) vs Northern Illinois (11-2)
24 dicembre 2014 Ore 00.00

boca-raton-bowl-logoPrima edizione del Boca Raton Bowl, alla quale partecipano due grandi deluse, infatti, il nuovo sistema del College Football garantisce un posto a uno dei sei Bowl più prestigiosi, alla migliore delle squadre delle conference minori, e a lungo in stagione, queste due compagini hanno sperato di essere la squadra prescelta, tanto da avere vinto il titolo delle rispettive conference ma alla fine sono stati i Broncos di Boise State a ottenere quell’invito.
Come vedete dal record, Marshall (università famosa per una tragedia simile a quella del nostro Grande Torino, sulla quale è stato tratto recentemente un film che vi invitiamo a recuperare) ha subito una sola sconfitta stagionale, in un’incredibile festa di touchdowns che si è conclusa sul 67-66 a favore dei suoi avversari di Western Kentucky. Purtroppo per loro, quello che ha remato contro è la debolezza del calendario, non hanno affrontato avversarie di rilievo e questo, anche in epoca post BCS è una discriminante per la selezione finale.
Dall’altra parte della barricata, Northern Illinois, che è stata una vera e proprio macchina da guerra, dominando la MAC, cadendo solo contro Arkansas e Central Michigan, chiudendo la stagione con sette vittorie di fila.
Con queste premesse ci si attende una bella partita, da una parte Marshall ha un backfield invidiabile, la loro combinazione QB / RB sembrano quasi impossibili da fermare. Inoltre anche a livello difensivo i Thundering Herd hanno avuto un’ottima stagione, poiché nella loro unica sconfitta è stata anche l’unica volta che la difesa ha ceduto più di 27 punti.
Non è però già tutto scontato, perché Northern Illinois a sua volta ha un ottimo running game e la difesa di Marshall ha qualche problema contro le corse.

A nostro avviso, ci attende un’incontro ad alto punteggio con la vittoria finale di Marshall.

Poinsettia Bowl: Navy (6-5) vs San Diego State (7-5)
24 dicembre 2014 Ore 03.30

Bowl14-PoinsettiaLogoDecimo anniversario del Poinsettia Bowl, che per l’occasione, vede di fronte la squadra della Marina Militare Americana e l’università locale di San Diego State.
Le due squadre hanno una caratteristica in comune, non sono esattamente fenomenali nel gioco aereo, infatti, Navy ha il migliore gioco di corsa dell’intera nazione con una media di ben 345 Yards di corsa a partita, mentre San Diego possiede una forte linea difensiva che contrasta bene il running game. La prima considerazione che si può fare e che ci si aspetta una partita rapida, tanto più che San Diego State ha faticato molto a generare il gioco aereo in stagione, andando a perdere tre partite tra le prime cinque della stagione, ha poi recuperato contro squadre non fenomenali come New Mexico e UNLV, ma non hanno dimostrato grande forza contro avversarie più blasonate.
Chiave di lettura, secondo noi è una sola, dando per assodato che le due squadre hanno un buon running game, sarà chi riuscirà a sviluppare un buon gioco aereo, tenendo onesta la difesa avversaria, ad avere in mano le chance migliori di vittoria.

Tenendo conto anche del fatto che Navy è la squadra piu disciplinata della nazione, con il minor numero di penalità sia come chiamate sia come yard totali, diremmo che l’ago della bilancia possa pendere verso Navy.

Bahamas Bowl: Central Michigan (7-5) vs Western Kentucky (7-5)
24 dicembre 2014 Ore 18.00

bahamas_logo_rokSiccome non bastavano tutte le partite giocate negli USA, hanno inventato anche il Bahamas Bowl. Per sovra mercato, ci ritroviamo in campo due squadre non eccezionali, Western Kentucky ha una difesa sostanzialmente scarsa dato che sono in fondo a quasi tutte le classifiche nazionali, ma è tenuta in piedi da un attacco certamente forte, tanto che hanno il sesto attacco nazionale a livello di total offense. Da parte sua Central Michigan ha avuto un’annata tra le montagne russe, con vittorie contro Purdue e Northen Illinois, e una striscia finale di tre vittorie a chiudere la regular season.
Difficile individuare una chiave di gioco, di sicuro la location sarà spettacolare, ci si augura che anche le due partecipanti ne siano all’altezza, viste le difese non eccelse, dovrebbe esserci un gran numero di touchdowns.

Pubblicità

A nostro avviso, alla fine, sarà Western Kentucky a spuntarla.

Hawaii Bowl: Fresno State (6-7) vs Rice (7-5)
25 dicembre 2014 Ore 02.00

8584_hawaii__bowl-primary-2014Mentre da noi Babbo Natale sarà impegnato a portarci i regali, a Honolulu fa in scena un incontro dall’appealing decisamente scarso, entrambe partite con tre sconfitte in stagione, si sono ritrovate a fine stagione come eleggibili per dei bowl, e come premio hanno ricevuto un viaggio a Honolulu. Dal punto di vista tecnico Fresno State sembra avere gli atleti migliori avendo due validi giocatori, RB e WR, che sono andati oltre 1000yds in stagione, ma purtroppo per loro non hanno le stesse forze in campo difensivo. Per quanto riguarda Rice, ha delle ottime armi offensive, soprattutto il QB, capace di portare 22 TD e oltre 3000 yds in stagione, ma potrebbero riuscire ad avere la meglio sugli avversari, grazie al gioco in trincea, infatti, Fresno State ha concesso ben 36 sack in stagione, segno che la sua linea offensiva non è esattamente fenomenale.

Per via di quest’ultima considerazione, riteniamo Rice leggermente favorita.

Hearth of Dallas Bowl: Illinois (6-6) vs Louisiana Tech (7-5)
26 dicembre 2014 Ore 19.00

bowl_heart_of_dallas_2014Dopo avere passato un bel Natale coi nostri il cari, ecco che la NCAA ci offre subito il successivo bowl, ed anche qua, non è che sia esattamente qualcosa da non perdere.
Abbiamo due squadre sostanzialmente nella media, Illinois non ha certo fatto una stagione da fenomeni, dopo essere partiti 3-1, hanno perso cinque partite su sei, e solo due vittorie con Penn State e Northwestern hanno permesso loro di conquistare la sesta vittoria in stagione, che vale l’eleggibilità nei bowl. Anche Louisiana Tech ha avuto una stagione altalenante, senza nessuno sprazzo di successo che potesse portarli tra le squadre del ranking.
Anche questo non è un incontro cosi interessante da seguire per forza, il running game di Illinois potrebbe essere la chiave dell’incontro, inoltre, piccola curiosità, anche il punting game degli Illini sembra essere un buon punto a loro favore.

Partita che prevediamo molto equilibrata con un leggero vantaggio per Illinois.

Quick Lane Bowl: Rutgers (7-5) vs North Carolina (6-6)
26 dicembre 2014 Ore 22.30

Quick_Lane_Bowl_logoAnche questa partita sembra non suscitare grande interesse, squadre mediocri, reduci da stagioni non certo eccellenti, Per Rutgers si tratta anche del suo primo anno passato in Big Ten, e non è stata certo una passeggiata di salute, ma nonostante questo è riuscita a portare a casa sette vittorie e un invito alla postseason. Per North Carolina, una stagione certamente deludente, conclusa in bellezza, si fa per dire, con una sconfitta per 35-7 contro i rivali di NC State.

Chiave della partita, lo scarso rendimento in difesa di North Carolina, tanto che concedono in media 39 punti a partita, e a nostro avviso questo farà la differenza a favore di Rutgers.

Pubblicità

St. Petersburg Bowl: NC State (7-5) vs UCF (9-3)
27 dicembre 2014 Ore 02.00

St. Petersburg BowlLa giornata di Santo Stefano, si conclude con il St. Petersburg Bowl, dove incontriamo i rivali di cui abbiamo appena parlato, in altre parole, i Wolfpack di NC State, che hanno uno dei rosters più giovani della nazione e nonostante la chiara inesperienza, hanno portato a casa una stagione vincente, ovviamente, per loro, l’ultima partita di regular season è stata l’apice stagionale.
Per UCF è stata la stagione delle occasioni mancate, una sconfitta con Missouri in week due e soprattutto un’inaspettata sconfitta contro Connecticut che alla fine è costata loro la possibilità di giocarsi il titolo dell’AAC.

Chiave della partita, a nostro avviso la capacità di NC State di portare l’inerzia positiva in postseason, soprattutto grazie al loro gioco sulle corse, che a nostro avviso potrebbe dare loro il vantaggio decisivo.

Military Bowl: Virginia Tech (6-6) vs Cincinnati (9-3)
27 dicembre 2014 Ore 19.00

MilitaryBowlProcediamo nella nostra analisi e siamo arrivati cosi a VA Tech che, nonostante la stagione mediocre, riesci a qualificarsi per un bowl, per la 22 stagione consecutiva, ma questo non è arrivato senza patemi d’amico, poiché hanno dovuto attendere l’ultima partita di regular season. La cosa inconsueta è che questa quadra è stata l’unica a sconfiggere Ohio State a inizio stagione, ma nelle successive settimane, hanno collezionato sconfitte contro avversarie non esattamente fenomenali, come East Carolina e Wake Forest.
Rivale degli Hokies, sono i Bearcats di Cincinnati che, nonostante tutto, sono riusciti a portare a casa nove vittorie, continuando la striscia di nove anni consecutivi con almeno otto vittorie in stagione.
Le chiavi di lettura sono la contrapposizione tra una squadra come VA Tech che punta sul running game, contro Cincinnati che non solo ha un’ottima difesa sul gioco a terra, ma inoltre riesce a bilanciare bene le proprie armi offensive, arrivando a segnare in media 35 yds a partita, mentre VA Tech non solo ha perso 25 volte il possesso dell’ovale, ma ha anche concesso ben 31 sack in stagione.

A nostro avviso, non dovrebbe esserci storia, per una facile vittoria di Cincinnati.

Hyundai Sun Bowl: Duke (9-3) vs #15 Arizona State (9-3)
27 dicembre 2014 Ore 20.00

sun bowlCircondati dal deserto di EL Paso, Duke e Arizona State, si giocheranno il Sun Bowl, in quello che possiamo soprannominare il bowl dei diavoli, visto i nicknames delle due squadre.
Tra le due partecipanti, quella con il dente avvelenato è sicuramente Arizona State, poiché a stagione inoltrata era in controllo del proprio destino in PAC 12, specie dopo avere massacrato Notre Dame, ma due inopportune sconfitte contro Oregon State e Arizona hanno infranto i loro sogni di gloria. Avversaria è Duke che hanno fatto un percorso parallelo, in controllo del proprio destino a metà stagione e deragliati dopo le sconfitte contro Virginia Tech e North Carolina.
Sulla carta il matchup sembra favorevole ad Arizona State, guidati da Kelly come QB, coadiuvato dal WR Strong e dal RB Forster, che ha un ottimo rendimento.
C’è ovviamente un rovescio della medaglia, infatti ASU ha una difesa non eccezionale, è facile prevedere che cercheranno di ammassare più punti possibili. D’altro canto l’unica arma di Duke sembra essere la sua concretezza nel gioco, commettono pochi errori e questo può essere un fattore decisivo.

Proprio per questa ragione, noi riteniamo leggermente favorita Duke, in uno di quelli che potrebbe essere il primo grosso upset della bowl season.

Independence Bowl: Miami (6-6) vs South Carolina (6-6)
27 dicembre 2014 Ore 22.00

1445__independence_bowl-primary-2014Gli ultimi tre Independence Bowl sono state partite da dimenticare, quelle che in gergo americano vengono chiamate blowouts, che potremmo italianizzare con “massacro in campo”, e, visto le due partecipanti, potrebbe esserci una novità quest’anno. A nostro avviso però la novità sarà dovuta al fatto che s’incontrano due squadre mediocri senza grandissimi acuti in stagione, se escludiamo una vittoria di South Carolina contro Georgia.
Si tratta anche di un piccolo amarcord, l’ultima volta che le due compagini si sono affrontate era il 1987, ultimo incontro di regular season e, la vittoria per 20-16 diede agli Hurricanes il titolo nazionale. Tanta acqua è passata sotto i ponti, e non ci sono grosse aspettative da parte degli esperti.
South Carolina potrebbe sputarla grazie al proprio attacco, poiché sono comunque riusciti a ottenere più di 200 yds a ogni partita, per un totale di 26 touchdowns.
Miami invece è in fase notevolmente involutiva, avendo pessimi numeri nelle ultime partite, con un’unica eccezione, la sconfitta per 26-30 subita da Florida State.

A nostro avviso però, questa fase negativa proseguirà e sarà South Carolina a ottenere una facile vittoria in questo incontro.

Pinstripe Bowl: Boston College (7-5) vs Penn State (6-6)
27 dicembre 2014 Ore 22.30

Pubblicità

pinstripe bowlNella cornice dello Yankee Stadium, prestato per l’occasione al college football, va in onda un interessante scontro tra Boston College e Penn State.
Infatti, queste due università hanno una rivalità interna, visto che pescano nello stesso bacino di recruiting e spesso si rubano i giocatori più promettenti delle high school.
Penn State è al primo anno di eleggibilità dopo lo scandalo Jerry Sandusky che occupò le cronache qualche anno fa e, nonostante un crollo nelle ultime settimane, sono rimasti eleggibili per un bowl e sono stati ricompensanti con un viaggio nel Bronx.
Migliore è la stagione di BC, grazie anche a due belle vittorie contro USC e Virginia Tech, per non parlare di una drammatica sconfitta per solo tre punti, contro gli imbattuti Seminoles di Florida State.
La chiave di letture sta nella squadra che per prima riuscirà a stabilizzare il running game per poi bilanciare meglio il proprio attacco, e su questo tipo di gioco, BC sembra notevolmente essere favorita.

Non vediamo esattamente all’orizzonte un incontro ad alto punteggio, ma crediamo che la superiorità di Boston College verrà fuori alla distanza.

Holiday Bowl: Nebraska (9-3) vs #24 USC (8-4)
27 dicembre 2014 Ore 22.30

Holiday-Bowl-LogoUltima partita di questa settimana natalizia sotto la lente d’ingrandimento, questo è uno scontro tra due nobili squadre di Big Ten e PAC12, I trojans sono una delle corazzate storiche del college football, in netta fase di ricostruzione e hanno assolutamente bisogno di una vittoria in questo bowl per continuare sulla strada giusta. Tutto cade sulle spalle del nuovo allenatore, Steve Sarkisian, il quale deve combattere con lo spettro dei suoi predecessori, capaci di vincere cinque degli ultimi sei bowl, perdendo solo nel 2012, e, addirittura otto degli ultimi dieci, risalendo all’ultima sconfitta del 2011 contro Utah nel Las Vegas Bowl. Inutile negarlo, il programma di USC prevede di arrivare nelle prime quattro della nazione l’anno prossimo, ma la strada sembra ancora lunga.
Nel frattempo a mettergli i bastoni tra le ruote, provvederanno i Cornhusker di Nebraska, i quali sostanzialmente non hanno nulla da perdere, essendo tutti i favori del pronostico, per USC.
Chiave di lettura, la battaglia delle trincee, dove Nebraska sembra potere avere la meglio, soprattutto se USC si fa male da sola, commettendo troppe penalità, come spesso è capitato in stagione.

Difficile dare un pronostico, ma a nostro avviso USC sembra davvero destinata a un futuro roseo, e ci sembra più che probabile, che si cominci col piede giusto, fin da questo Holiday Bowl.

Bene, con questo abbiamo finito l’analisi delle partite natalizie, nel prossimo articolo parleremo delle rimanenti partite che si disputeranno nelle settimane seguenti, con l’eccezione dei sei bowl principali per i quali ci sarà un articolo dedicato.

Gabriele Garoldi

Appassionato di Sport USA, baseball e football in particolare, fin dai lontani anni '80, con tifo sfegatato per i nativi americani.

6 Commenti

Pulsante per tornare all'inizio