[NFL] Week 6: New England Patriots vs Buffalo Bills 37-22

Vittoria sofferta e meritata dei New England Patriots contro i Buffalo Bills, dopo una partita non bella da un punto di vista tecnico, ma combattuta e intensa.
Terry Pegula BillsEra l’esordio, proprio in casa, del nuovo proprietario dei Bills Terry Pegula (owner anche della squadra di hockey dei Buffalo Sabres), caricati a mille per la nuova proprietà, per la leadership nella division e soprattutto per gli ex Brandon Spikes linebackers, che non ha lesinato polemiche prima dell’incontro, e Pepper Johnson, storico coach della defensive line per più di 13 anni con Bill Belichick, desiderosi di rivincita. Partita nervosa con infortuni gravi soprattutto per i Patriots che perdono per tutta la stagione il linebacker Jerod Mayo e il ricevitore Stevan Ridley.

Già dall’inizio si ha un idea di che tipo di partita sarà: dominata dalle difese.
I Patriots iniziano bene con un ottimo drive ben giocato e fanno vedere che finalmente i problemi di inizio stagione sembrano risolti. Il passin game è più fluido e anche la offensive line si comporta bene nonostante le assenze dei giovani Stork e Fleming.
New England inizia sbagliando un field goal da parte di Gostkowski che sembra il preludio ad una brutta giornata, ma non sarà cosi. Il primo touchdown della partita arriva nel secondo quarto per opera dei Patriots, realizzato da Tim Wright su passaggio di un Tom Brady che dimostra tutta la sua classe cristallina e la sua bravura e distribuisce palloni e td come se le polemiche passate non fossero esistite.
I Bills rispondono subito con Robert Woods uno dei giovani e promettenti ricevitori di Buffalo. A 2 minuti dalla fine del secondo quarto si è sul 7-7, ma due fumble il primo ricoperto da uno dei migliori defensive line di questa stagione, al secolo, Chandler Jones e il secondo da Zach Moore, consegnano la palla ai Patriots che capitalizzano con con due field goal realizzati da Gostkowski, l’ultimo viene calciato da 53 yard, quasi a farsi perdonare per l’errore iniziale. Si va all’intervallo sul 13-7 per i bostoniani.

Brandon LaFell PatriotsMa se nel primo tempo le difese l’hanno fatta da padrona, nella seconda frazione di gioco la musica cambia. la Tensione sale, le 2 squadre si affrontano faccia a faccia senza esclusione di colpi, ricorrendo a tutto e a volte saltano i nervi fra i giocatori ma tutto rimane sotto controllo. Vanno di nuovo a segno i Patriots con il touchdown di Tyms, che rientra da una squalifica di 4 giornate, a cui rispondono i Bills con  quello del runningback Fred Jackson. Il field goal del quasi preciso Gostkowski porta il punteggio all’inizio del quarto quarto sul 23-14.
Nell’ultimo quarto si scatena  Brandon Lafell con due touchdown ed esce definitivamente da quella crisi che lo aveva preso dall’inizio stagione. Non dimentichiamo  un ottimo Gronkowski perfetto sia come tight end e nel suo nuovo ruolo, se nuovo si può dire, di ricevitore. Inutile sarà il touchdown di Hogan per i Bills che non fa altro che fissare il punteggio sul 37-22.

Pubblicità

Ora i New England Patriots fanno la conta degli infortunati e su quelli che si possono recuperare per prepararsi subito alla partita contro i New York Jets nel Thursay Night Football. Nonostante anche i Jets sembrino entrati in crisi,  Belichick non si fida e preparerà quella gara con solita cura e precisione maniacale che lo ha reso grande.

[jwplayer mediaid=”16568″]

Articoli collegati

4 Commenti

Pulsante per tornare all'inizio