La Strada verso il Draft: Quenton Nelson

Età: 22 – Ruolo: Offensive Guard – College: Notre Dame
Classe: Senior – Altezza: 6’5″ (1.96 m) – Peso: 330 lbs (150 kg)

Per la prima volta nei cinque anni della Strada verso il Draft, una guardia offensiva si presenta nelle primissime posizioni della board. Quenton Nelson è un talento come pochi, probabilmente un giocatore che potrebbe ridefinire la posizione di guardia negli anni a venire. Ai Fighting Irish ha formato un lato sinistro eccezionalmente solido prima con l’attuale tackle sinistro dei Ravens, Ronnie Stanley, e poi con un altro talento di questo draft, Mike McGlinchey. È stato eletto All-American all’unanimità ed è il miglior prospetto di guardia che appare sui radar NFL da molti anni a questa parte.

Fisicamente imponente, alto, largo, muscoloso e feroce, Nelson è il prototipo della guardia. Di pura forza è imbattibile ed è inamovibile dalla sua posizione. I suoi blocchi sono impressionanti, mani pesantissime, forza nelle braccia e spinta nelle gambe spostano completamente il difensore e aprono autostrade a quattro corsie per i running back. Ama imporre la sua forza sull’avversario e il suo punto d’attacco è devastante. Ha un ottimo feeling per il gioco, è attento e analizza con lucidità la pressione avversaria. In coppia con il left tackle ha costruito un lato sinistro impenetrabile, regalando pomeriggi da incubo ai rusher avversari. Gioca con grande grinta e non si stanca mai.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook!

[ad id=”54969″]

Qualche difetto nel gioco di Nelson è riscontrabile. Spesso tende ad abbassare troppo la testa e caricare come un toro, perdendo di vista l’azione e i movimenti del rusher. Il suo problema maggiore sono i pass rusher molto tecnici, che usano tanti movimenti di braccia e riescono a tenerlo lontano. In NFL dovrà adattarsi a tante azioni creative dal parte del fronte avversario, preparandosi a bloccare più uomini contemporaneamente e chiudere i gap. Non è un fulmine ad arrivare al secondo livello per ingaggiare i linebacker e ha avuto qualche infortunio di troppo.

Pubblicità

quenton nelson

Il ragazzo da Notre Dame sarà titolare dal week 1 in qualsiasi squadra finirà. È pronto a giocare e potrà essere incisivo in qualsiasi schema offensivo. La sua posizione rimarrà quella di guardia sinistra e in un power scheme potrebbe diventare un elemento inarrestabile.

Nelson è il primo lineman offensivo della classe 2018. Non è un azzardo pensare che possa uscire nelle prime cinque posizioni se qualche squadra si innamorerà perdutamente delle sue qualità. Ma sono più convinto che possa essere selezionato tra la cinque e la dodici.

Se i Denver Broncos dovessero prendere Kirk Cousins in free agency, diventerebbero i candidati numero 1 alle prestazioni di Nelson. Con un nuovo quarterback è giusto garantirgli una protezione adeguata. Scendesse di qualche posizione vedo i 49ers avventarsi come falchi sul giovane prospetto da Notre Dame. Per anni uno dei punti forti di San Francisco è stato una devastante linea offensiva, atletica e feroce. Nelson si integrerebbe a meraviglia nel sistema offensivo di Kyle Shanahan e sarebbe la protezione perfetta per il golden boy Jimmy Garoppolo.

[ad id=”29269″]

Gabriele Balzarotti

Appassionato di USA e sport americani fin dall'adolescenza, le leggendarie imprese di Ray Lewis hanno reso la mia anima black and purple. Mente dietro alla "Strada verso il Draft", fucina di schede sui giovani talenti che arrivano in NFL, e conduttore di Podcast verso il Draft.

Articoli collegati

Un Commento

Pulsante per tornare all'inizio