La Strada verso il Draft: Leighton Vander Esch

Età: 22 – Ruolo: Linebacker – College: Boise State
Classe: Junior – Altezza: 6’4″ (1.93 m) – Peso: 256 lbs (116 kg)

Leighton Vanders Esch è uno dei giocatori che più identificano la classe di prospetti 2018. Ottimo interprete a Boise State, dove ha giocato una buonissima stagione da junior (141 tackle, di cui 8,5 per perdita di yard, 4 sack, 4 fumble forzati e 4 passaggi deviati), culminata col premio di Defensive Player dell’anno della Mountain West Division, non è però un talento in grado di svoltare le sorti di una franchigia.

Vander Esch ha un buon fisico e una buona muscolatura. È molto agile ed atletico, merito di un passato da giocatore di basket, e soprattutto ha un’ottima velocità laterale. I cambi di direzioni sono fluidi e riesce ad arrivare velocemente sull’attaccante. Ha una buona tecnica di tackle, molto sicura e intimidatoria. Esprime il suo meglio in coverage, dove è bravo a seguire i movimenti del quarterback, rapido a reagire di testa e fisico al flusso del gioco e decisivo nel mettere le mani al posto giusto per deviare i passaggi. Come blitzer è un po’ grezzo, ma con lo schema giusto ha dimostrato di avere la rapidità per compiere placcaggi dietro la linea di scrimmage.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook!

[ad id=”54969″]

Forse il limite più grande di Vander Esch è il suo essere semplicemente un buon giocatore. Non è un linebacker in grado di produrre giocate su giocate e comandare la difesa da solo. Manca soprattutto della velocità e della rapidità per coprire tutto il campo. Fatica contro i blocchi e non usa bene le mani per divincolarsi. Ha giocato un solo anno da starter e va verificata la sua fisicità a livello NFL.

Pubblicità

leighton vander esch

Le caratteristiche di Vanders Esch tra i professionisti lo collocano al meglio in una difesa 3-4, in posizione di middle linebacker. Al fianco di un compagno più esperto può far esaltare le sue qualità, giocando sicuramente in futuro su tutti e tre i down.

Una buona Combine ha solidificato le quotazioni di Vander Esch. Al momento è un giocatore che oscilla tra la fine del primo giro e il primissimo inizio del secondo.

I Pittsburgh Steelers sono una seria candidata. Il tremendo infortunio a Ryan Shazier è stato un terribile colpo tecnico e morale per la squadra. Vander Esch non è paragonabile, a livello di talento, all’ex Ohio State, ma sicuramente può aiutare gli Steelers a coprire un vuoto a centrocampo. Altro team interessato sono i Philadelphia Eagles. La coperta nel reparto linebacker è corta, Vander Esch alla 32 ha molto senso e potrebbe inizialmente giocare dietro ai titolari, per poi conquistare snap col passare delle stagioni.

https://www.youtube.com/watch?v=6Uohb0_zIEA

[ad id=”29269″]

Gabriele Balzarotti

Appassionato di USA e sport americani fin dall'adolescenza, le leggendarie imprese di Ray Lewis hanno reso la mia anima black and purple. Mente dietro alla "Strada verso il Draft", fucina di schede sui giovani talenti che arrivano in NFL, e conduttore di Podcast verso il Draft.

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio