[NFL] Caro Babbo Natale

nflCaro Babbo Natale,
sono Roger Goddell. Sì, lo so che sono anni che non ti scrivo più ma, sai com’è, la vita va così. Adesso sono diventato grande, e faccio il commissioner della National Football League. Il capo, insomma.
Ti scrivo non per me, anche se quest’anno penso di essere stato più bravo del solito – insomma, se non era (anche) per me di football rischiava di essercene pochino in giro – ma per conto dei miei amici proprietari. Ecco, appunto, lo so che a chiamarli “proprietari” non sembra che siano proprio bisognosi di regali ma, insomma, noi ci parliamo molto, ormai li conosco bene e secondo me una cosettina più o meno grande per le loro squadre farebbe piacere a tutti; e, soprattutto, a tutti i loro tifosi, così con un regalo solo ne fai contenti tanti.
Dai, io te li scrivo, senza un ordine particolare, te li metto in ordine di division (te lo spiego un’altra volta, è che a me vengono spontanei così…) poi vedi tu come fare? Ok?
 
I New England Patriots hanno chiesto due fiale di elisir di lunga vita, una per il quarterback e una per l’allenatore. Sì, lo so che c’è anche tutto il resto della squadra, ma loro dicono che va bene così, che basta mantenergli in salute a lungo quei due lì che al resto della squadra sono capaci di arrangiarsi da soli, e pure benone. E, in effetti, mi sa che hanno ragione.
I New York Jets hanno chiesto una cosa strana: un apparecchio che, applicato al loro coach, dovrebbe fare da filtro fra quello che pensa e quello che dice. Secondo me è un po’ una stupidaggine, perchè lui sa benissimo cosa pensa e anche cosa dice, e gli va bene così, ma questo mi hanno scritto e questo io ti riporto. Ma esiste poi una cosa così? Boh…
Ai Buffalo Bills, se devo dire io, potresti portare un po’ di caldo, che ogni volta che devo andare lassù a vedere una partita mi congelo. Ma loro, che ci sono abituati, dicono che non è un problema, e che piuttosto gli farebbe comodo ritrovare la squadra che avevano ad inizo stagione e che si è persa in modo misterioso. Se riesci a ritrovargliela, loro sono a posto.
Ai Miami Dolphins serve un quarterback. Eh, lo so che il problema è che servirebbe a tanti, ma loro sono proprio disperati. Sono 12 anni che quello bravo bravo che avevano si è ritirato e loro ci erano talmente affezionati che non se ne sono mai fatta una ragione, e continuano tuttora a cambiarli come i calzini, sperando di trovarne uno giusto. Mi affido a te, mi raccomando…
Ai Pittsburgh Steelers invece un quarterback non serve, quello ce l’hanno, e anche bravino; a loro serve invece che gli rimanga sano. Sapessi le botte che prende ogni volta, e continua a giocare imperterrito: dita rotte, piedi rotti, muscoli contorti… guarda, una cosa incredibile. Una qualche protezione sarebbe utile, un bodyguard, una linea d’attacco nuova, vedi tu che cos’hai.
I Baltimore Ravens chiedono che il loro middle linebacker non invecchi. Capirai, ormai mi sembra un’eternità che è lì, è quasi un monumento della città. Però, a pensarci bene, è vero che gioca ancora con l’energia e la passione di un ragazzino, ed è sempre un piacere guardarlo. Certo, sempre se non devi giocarci contro. Sai che ti dico? Questa la sottoscrivo anch’io!
I Cincinnati Bengals ti ringraziano tanto per lo scorso anno: se ti ricordi ti avevano chiesto un quarterback e un receiver nuovi, e sono stati accontentati. A dire il vero non so se sei stato tu, perchè quando li hanno trovati era aprile, ma sono ancora talmente contenti che non mi hanno detto cosa vogliono quest’anno. Portagli quello che vuoi tu, ok?
I Cleveland Browns avrebbero bisogno di parecchie cose. Già Cleveland non è poi ‘sto gran posto, poi ogni anno continuano a pigliare mazzate e finire ultimi, aggiungi che non hanno nemmeno un logo sul casco e capisci in che situazione sono? Ecco, appunto. Portagli almeno qualche vittoria in più, se ce la fai, poi ogni aggiunta che riesci a metterci penso che vada bene.
Gli Houston Texans mi avevano scritto “un quarterback nuovo”, ma nel frattempo anche loro dicono che l’hanno già trovato e ti ringraziano. Anche qui, come hai fatto se Natale deve ancora arrivare? Forse Houston era nella prima parte del tuo giro e ti sei preso avanti e già che c’eri gli hai portato anche i playoffs? Comunque loro quest’anno sono contenti di loro, diciamo che hai un pensiero in meno.
Gli Indianapolis Colts, invece, vorrebbero indietro il loro vecchio quarterback, però sano. Quest’anno ha avuto dei problemi al collo, non ha giocato neanche una partita e – pare incredibile – senza di lui le hanno perse tutte! Adesso sembra che stiano pensando di prenderene uno nuovo ma più giovane, però io so che a questo che hanno adesso ci sono parecchio affezionati, ed è anche una brava persona.
I Tennessee Titans avrebbero bisogno di una scossa: hanno cambiato allenatore e quarterback, si è sconvolta tutta la division intorno a loro, ma loro sono sempre lì tranquilli, a metà classifica. E poi, se riesci, fai in modo che il loro runningback torni a giocare come due anni fa, così a guardarlo ci divertiamo tutti di più.
Sui Jacksonville Jaguars non so cosa dirti. Il proprietario è appena cambiato e non ci ho ancora parlato molto. Quello che c’era prima mi aveva chiesto delle cose, ma ora mi sa che quello nuovo vuole solo una nuova città dove ci sia più gente, uno stadio più grande e quelle cose lì. Tu portagli qualcosa di carino, ma comunque segnati che il prossimo anno potrebbero essere dall’altra parte dell’America, non si sa mai…
I Denver Broncos dicono che adesso hanno uno nuovo che conosce uno molto in alto e che quindi sono abbastanza a posto. Però a questo qui ci stanno facendo tutti una testa così perchè chi dice che è forte, chi dice che è un brocco, ognuno dice la sua perchè pare che bisogna e non ci si capisce più niente a forza di storie. Però intanto vincono, quindi sono contenti.
Gli Oakland Raiders… ecco, lì sono un po’ tristi perchè il proprietario è mancato da poco tempo, e la botta non è stata semplice da assorbire. Io spero che si rimettano in sesto e che il prossimo sia altrettanto bravo e competente come quello di prima (beh, alla fine era un po’ stranito ma di cose buone ne aveva fatte). Se riesci a fare qualcosa non sarebbe male.
Ai San Diego Chargers potresti portare un po’ di equilibrio, se ne hai. Sai loro è tanto che hanno una bella squadra però o sbagliano l’inizio di stagione o sbagliano il finale di stagione e insomma non sono mai riusciti a vincere nulla, anche se se lo sarebbero meritato. Non so se ormai sia tardi, ma se tu ci vuoi provare magari qualcosa di buono salta fuori lo stesso.
I Kansas City Chiefs vogliono un nuovo allenatore. Sì, anche qui lo so che non sono gli unici e che anche tu non ne hai in quantità infinita. Però loro adesso sono un po’ giù perchè credevano di averne uno bravo perchè lo scorso anno hanno vinto poi però hanno visto che perdevano e quindi forse non era bravo e lo hanno mandato via. Uhm… sì, portagli anche un po’ di discernimento.
Ai Dallas Cowboys non serve niente: il proprietario dice che non ha bisogno di nulla e che ci pensa lui, fa lui, lui sa e come fa le cose lui non le fa nessuno. In effetti, se passi da quelle parti, dai un occhio allo stadio nuovo che si è fatto, perchè merita. Ecco, forse un telecomando per la televisione enoooorme che si è fatto mettere al centro del soffitto (sul serio, non scherzo) gli potrebbe servire.
I New York Giants (non confonderti con gli altri, questi sono quelli vestiti di blu) dicono che son contenti così e non vogliono nulla. Secondo me loro sono ancora allegri dopo che quattro anni fa hanno vinto il Superbowl, e in cuor loro se la stanno ancora godendo, specialmente di quanto hanno rosicato quegli altri di New York, quelli vestiti di verde. Io qualcosa, comunque, gli porterei; magari dei linebacker nuovi.
Ai Philadelphia Eagles, se ascolti me, porta un vaso gigante di Nutella, che è antidepressivo e fa sempre sorridere tutti; per come gli è andato quest’anno mi sa che è tutto quello che gli serve. E magari, se vuoi esagerare, fai sparire da tutti i vocabolari del mondo il termine “dream team”. Ecco, questo penso che gli farebbe proprio piacere, ma davvero tanto…
I Washington Redskins dicono che se vogliono qualcosa se lo comperano. Sì, è vero, sono stati un po’ bruschi, ma in effetti sono un po’ strani. Però sono simpatici. Io comunque penso che anche a loro servirebbe un quarterback, ma non so se loro se ne sono accorti: ne hanno due e, credo per non scontentarli, fanno giocare un po’ uno e un po’ l’altro. Vedi che non sono cattivi?
I Green Bay Packers sono troppo simpatici! In quel paesino lassù, in mezzo al nulla e al freddo, dove d’inverno spalano la neve tutti assieme? Un po’ ricorda casa tua, ma magari da te non avete i cappelli a forma di formaggio. A loro puoi portare davvero quello che vuoi, tanto sono talmente forti che gli serve davvero poco e gli andrà bene tutto.
I Detroit Lions vorrebbero che tu mettessi un po’ di giudizio nella testa del loro defensive tackle. Sai, quello grosso, giovane, e col nome di battesimo impronunciabile. Dicono che è forte, molto forte, ma ogni tanto fa delle stupidaggini enormi, e questa cosa gli dà un po’ fastidio. Eh, lo so, è giovane, sarà per quello, però se riesci a fare qualcosa sono contento anch’io. Altrimenti mi tocca multarlo ogni settimana.
I Chicago Bears vorrebbero che gli levassi di torno i Packers (sai, sono quelli di prima, che spalano la neve simpatici…). Sì, lo so che non è una richiesta che puoi soddisfare, ho anche cercato di spiegarglielo, ma loro dicono che così sarebbero davvero contenti e mi dicono di chiedertelo comunque. In alternativa, però, si accontenterebbero di andare ai playoffs per poterli eliminare. Contenti loro…
I Minnesota Vikings mi chiedono di chiederti di rigiocare l’ultima azione dell’ultima partita di due anni fa; l’hanno persa per un passaggio sbagliato proprio su quell’azione, e ancora non gli è andata giù del tutto. A me pare una richiesta strana, ma mi dicono che per il futuro si stanno già sistemando da soli e che, potendo, gli interesserebbe sistemare questa cosa nel passato. Mah…
I New Orleans Saints (toh, proprio quelli che avevano vinto quella famosa partita) mi dicono che se tu gli tieni lontani gli uragani dalla città per il resto riescono a cavarsela da soli. Semmai ti chiederebbero qualche ricevitore in più, perchè quelli che hanno non gli bastano più per ricevere tutti i palloni che il loro quarterback lancia qua e là. Dovresti vederlo, quest’anno pare impazzito: secondo me fa il record…
Gli Atlanta Falcons vogliono vincere domenica e poi domenica l’altra e poi andare ai playoffs. E tornare a giocare con quelli che li hanno battuti l’anno scorso e che poi hanno vinto il Superbowl, perchè è da un anno che vogliono la rivincita e non pensano ad altro. Dicono che loro si aiutano per conto loro ma se tu gli dai un aiutino lo apprezzano molto. 
I Carolina Panthers sono tutti felici. Quest’anno sembrava che avessero ricevuto un bidone perchè uno che doveva uscire dalla scuola non è più uscito e loro hanno dovuto prenderne un altro e poi alla fine questo che hanno preso è saltato fuori che è un fenomeno, e sono tutti contenti, ma davvero parecchio. Ti chiedono se, casomai, quest’anno possono prenderne un’altro.
I Tampa Bay Buccaneers ti chiedono se, per cortesia, riesci a non farli mai più andare a giocare a Londra. Sono andati due volte e due volte hanno perso, quindi per il futuro vorrebbero evitarlo, anche perchè ormai conoscono perfino i soliti quattro gatti che li aspettano per vederli all’uscita dello stadio. Io gli ho detto che bastava che lo chiedessero a me, che sono pur sempre il capo, ma mi sa che non si fidano. Mah…
I San Francisco 49ers ti ringraziano tanto per il nuovo allenatore che ti avevano chiesto lo scorso anno al posto di quello che c’era prima. All’inizio erano perplessi perchè insomma non sembrava uno esperto, ma alla fine è saltato fuori che è bravo e adesso non lo mollano più. Per quest’anno vorrebbero vincere qualche partita di playoffs; però secondo me ce la fanno anche senza il tuo aiuto.
Ai Seattle Seahawks porta, per piacere, delle divise nuove al posto di quelle verde evidenziatore che hanno adesso. Per fortuna non le mettono sempre ma quando succede è una tragedia. Se riesci a sistemare questo, credimi, è già molto. Poi, so che anche a loro piacerebbe un quarterback nuovo ma rispetto a quello che hanno ora c’è comunque di peggio. Ascolta me: priorità numero 1, le divise.
Gli Arizona Cardinals rivorrebbero indietro (anche loro) il loro vecchio quarterback. Solo che questo non è infortunato, ma si è proprio ritirato da due anni e adesso lavora in tv. Io ho provato a spiegarglielo che è difficile, ma loro dicono che tu ti metta una mano sulla coscienza verso di loro che sono vestiti del tuo stesso colore. Vedi cosa riesci a fare…
I St Louis Rams ti chiedono una linea d’attacco nuova. Ma proprio tutta tutta, da cima a fondo. Il loro quarterback, che ha firmato la lettera per primo, si sta quasi intristendo a forza di prendere botte ogni volta. Poi ci sarebbe anche una piccola nota in fondo, in cui chiedono anche un nuovo allenatore, ma non so se puoi fare tutto quanto insieme. Inizia pure da dove vuoi.
 
È tutto, mi sembra. Anzi no, ci sarebbe un’altra cosuccia, ma è la solita.
Ai nostri fans, per piacere, porta in regalo dei playoffs ancora più belli di quelli dello scorso anno, magari qualche partita con la neve, che quando succede sono sempre memorabili, e un Superbowl che li tenga incollati davanti alla televisione fino all’ultima azione. Qualcuno di loro avrà la gioia di veder vincere la propria squadra del cuore, e se la godrà e rivivrà per tutto l’anno; per gli altri ci sarà comunque la speranza che, la prossima stagione, possano essere loro a sollevare il trofeo. Tanto si sa che, da noi, ogni anno può vincere davvero chiunque!
Grazie, Babbo. E buon Natale!!!
Pubblicità

Mauro Rizzotto

Più vecchio di quello che sembra, continua a sentirsi più giovane di quello che è. Fra una partita della sua Juve e una dei suoi Miami Dolphins sceglie la seconda. Fra una partita dei Dolphins e la famiglia... sceglie sempre la seconda. Vabbè, quasi sempre. Sennò il tempo per scrivere su Huddle dove lo trova?

Articoli collegati

Pulsante per tornare all'inizio