Autore

Eugenio Casadei

Eugenio Casadei

Appassionato di calcio (Bologna) e trekking, segue il football assiduamente dal momento in cui vide giocare Peyton Manning con la maglia orange di Denver, divenire tifoso Broncos una naturale conseguenza. Scrive la rubrica settimanale "Indiscrezioni di mercato NFL" in offseason e la "Top Ten" in regular season con grande divertimento e passione.

Articoli correlati

One Comment

  1. 1
    Avatar

    Davide B.

    Devo fare alcuni appunti all’articolo in qualità di “addetto ai lavori” ed appassionato di baseball.
    La Sabermetrica si basa sullo studio di statistiche “non convenzionali” ed elaborate da Mike James ed altri ricercatori che cercano di scorporare l’influenza della squadra sul rendimento del giocatore.
    Lo scopo finale di Billy Beane era appunto cercare giocatori sottovalutati e quindi meno costosi, per poter competere con team più ricchi (ed infatti è arrivato numerose volte ai playoff con un monte stipendi fuori dalle prime 15 squadre).
    La NFL non è più ricca della MLB, ma ha il salary cap, la MLB ha solo la luxury tax quindi gli Yankees ed altri possono spendere comunque un botto di soldi per i migliori giocatori pagando una multa.
    Ho letto alcuni articoli su siti americani che esprimevano perplessità riguardo l’utilizzo della sabermetrica nel football proprio perché con il salary cap viene già garantito un equilibrio (oltre che diverse variabili nel gioco come il contatto fisico e le poche partite disputate in confronto al baseball).

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Huddle Magazine è pubblicato con una licenza