Autore

Articoli correlati

2 Comments

  1. 1
    Avatar

    Gino Grandi

    Gara di vinciperdi fra coach vinta (o persa, secondo l’interpretazione) da Nagy. Lynn le ha provate di tutte per perderla, cominciando dall’ignorare le proteste di Rivers che chiedeva i challenge sulle pass interference per finire col punt su un quarto e inches che ha restituito la palla della possibile vittoria ai Bears (almeno prova a innervosirli con un random snap count, ti resta un timeout per tentare comunque il punt) ma la gestione dei goal to go (specialmente sull’ultimo drive del primo tempo) e soprattutto la victory formation per far arretrare di altre due yards un kicker che aveva già sbagliato senza pressione e da più vicino in partita, sono tutte pecche che gravano sulle spalle di Nagy.

    Reply
  2. 2
    Avatar

    Ivan

    Molto marketing pre campionato, ma da quando sono iniziati i giochi veri si è vista l’ombra dei Bears della scorsa stagione. Poca fantasia in attacco e tanta speranza con la difesa che però non può sempre essere decisiva per le vittorie. Il QB ha bisogno di continuità e fino ad ora purtroppo non ne ha avuto l’occasione. La linea d’attacco tiene poco contro le buone difese e questo non aiuta. I problemi forse non sono tanti, ma sono rilevanti. La stagione è andata, Packs e Lions sono una spanna sopra purtroppo. Speriamo nei compiti a casa. GO BEARS

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Huddle Magazine è pubblicato con una licenza