[NFL] Week 17: Sconfitta con onore (Baltimore Ravens vs Cincinnati Bengals 16-24)

L’ultimo match di stagione regolare per i Baltimore Ravens, solitamente, significa lottare per un importante piazzamento ai playoff. Tuttavia, in questa sfortunata stagione 2015, questo ultimo incontro rappresentava la fine di un incubo durato 16 partite, le peggiori nella storia dei Baltimore Ravens. I Cincinnati Bengals, invece, avevano molto da chiedere a questa partita, per sperare in wild card agevole, e hanno giocato una buona gara in vista dei playoff, riuscendo ad imporsi per 24 a 16.

Il primo tempo inizia bene per Baltimore, che viene ancora guidata in attacco da Ryan Mallett (30/56 per 292 yard, 1 TD, 2 INT). Il quarterback ex Texans, pur pressato maggiormente rispetto a settimana scorsa, dimostra di essere a suo agio alla guida dell’attacco di Baltimore e riesce a coinvolgere tutti i suoi ricevitori all’interno della manovra. La mancanza di playmaker, però, limita la capacità di fuoco dei Ravens, che devono accontentarsi di due field goal di Justin Tucker. I Bengals non soffrono in maniera eccessiva e dopo un avvio lento del giovane A.J. McCarron (17/27 per 160 yard, 2 TD), riescono a trovare la end zone con il devastante Tyler Eifert per il 7 a 6.

Jeremy Hill (16 portate per 96 yard, 1 TD) ha dominato la linea difensiva avversaria
Jeremy Hill (16 portate per 96 yard, 1 TD) ha dominato la linea difensiva avversaria

La segnatura del tight end dei Bengals non spegne i Ravens, che continuano a lottare e trovano altri tre punti con Tucker prima della pausa lunga, ma a raffreddare gli animi contribuisce un intercetto di Mallett in apertura di terzo quarto. Due minuti dopo, McCarron si affida al suo miglior ricevitore e A.J. Green ripaga ampiamente la fiducia, umiliando il cornerback avversario con una bellissima ricezione al limite della end zone, che vale il 14 a 9 per i Bengals.

Pubblicità

Mallett tenta di riscattarsi, ma non riesce ad addentrarsi nelle zone pericolose del campo e, sul possesso seguente, sono ancora i Bengals a colpire. Jeremy Hill sfugge alla linea difensiva di Baltimore e conclude, con un salto in end zone, la sua corsa di 38 yard. Mike Nugent aumenta ancora il vantaggio per i suoi con un field goal, ma il 24 a 9 non abbatte i Ravens, i quali continuano a giocare con carattere e forza di volontà. Mallett riesce anche a costruire un bel drive, finalizzato con un bel passaggio nelle mani di Kyle Juszczyk per il touchdown del 16 a 24.

È l’ultima grande azione della partita, che si conclude definitivamente quando Mallett, con una trentina di secondi sul cronometro, forza un lancio a centrocampo che viene facilmente intercettato dalle maglie tigrate dei giocatori di casa.

E ora di corsa verso i playoff!
E ora di corsa verso i playoff!

I Bengals (12-4) gioiscono per la vittoria, un po’ meno per l’avversario che si troveranno di fronte settimana prossima. Quei Pittsburgh Steelers sempre pronti a lasciare il segno in post season. Il probabile ritorno di Andy Dalton è confortante, così come la comprovata efficacia di un attacco dotato di tantissime soluzione offensive. Arrivare al match di domenica prossima carichi e senza timori, potrebbe essere la chiave per riuscire a spezzare la maledizione che vede i Bengals di Marvin Lewis sempre sconfitti al primo turno di playoff.

I Ravens (5-11), invece, hanno già la testa alla prossima stagione. L’obbiettivo principale di questa offseason sarà quello di analizzare gli errori e costruire nuovamente una squadra in grado di lottare per traguardi prestigiosi. Nelle ultime settimane tanti back-up hanno fatto la loro audizione per la prossima stagione e coach John Harbaugh ha già potuto prendere nota delle loro qualità. Non sbagliare nemmeno una mossa in quella che si preannuncia come l’offseason più importante nella storia della franchigia, garantirà a Baltimore di tornare immediatamente competitiva nel 2016.

Gabriele Balzarotti

Appassionato di USA e sport americani fin dall'adolescenza, le leggendarie imprese di Ray Lewis hanno reso la mia anima black and purple. Mente dietro alla "Strada verso il Draft", fucina di schede sui giovani talenti che arrivano in NFL, e conduttore di Podcast verso il Draft.

Articoli collegati

Back to top button